Pubblicità

Pubblicità

 

 

Nota AIFA 56

 

 

Antibiotici per continuit� ospedale-territorio

-  aztreonam

-  ertapenem

-imipinem+cilastatina

-  meropenem

-  rifabutina

-  teicoplanina 

La prescrizione a carico del SSN � limitata al trattamento iniziato in ambito ospedaliero ed al successivo utilizzo in ambito territoriale da parte del Medico di Medicina Generale per garantire la continuit� terapeutica.

La prescrivibilit� esclusiva in ambito ospedaliero � finalizzata al mantenimento dell�efficacia ed alla contemporanea prevenzione dell�insorgenza di resistenza batterica ai principi attivi. La scelta di iniziare un trattamento ospedaliero con tali farmaci dovrebbe essere riservata alle infezioni gravi e in assenza di alternative terapeutiche. Ci� non impedisce, tuttavia, dopo la diagnosi e l�inizio del trattamento, il mantenimento della continuit� assistenziale ospedale-territorio a carico del SSN, ove fosse necessario proseguire la terapia a domicilio.

 

Pubblicità

 

 

Background

Il problema dell�insorgenza di resistenza batterica � ormai considerato una vera emergenza sanitaria.

In considerazione dell�ampio spettro d�azione di questi antibiotici, il loro impiego dovrebbe essere limitato ai casi d�infezione gravi e in assenza di alternative terapeutiche.

L�obiettivo della nota � di conservare a tali antibiotici, con una prescrizione inizialmente ospedaliera confortata da adeguate indagini microbiologiche, la loro pienezza di azione antibatterica, evitando il pi� possibile l'insorgenza di resistenze.

Le motivazioni da cui ha origine la nota 56 si basano pertanto non solo sulla criticit� d�uso clinico degli antimicrobici in essa compresi, ma anche su rilevanti aspetti medico-sociali a tutela della salute pubblica, per il costante aumento di resistenza verso gli antimicrobici, legato ad un impiego spesso indiscriminato e non selettivo.

La nota 56 garantisce di fatto la possibilit� di proseguire, qualora necessario, a livello domiciliare ed a carico del Servizio Sanitario Nazionale, una terapia antimicrobica mirata e specifica prescritta in ambito ospedaliero, previa individuazione della patologia, assicurando in modo concreto la continuit� assistenziale ospedale-territorio.

Evidenze disponibili

La nota riguarda antimicrobici di impiego selettivo in determinate affezioni critiche. In particolare:

1) farmaci a spettro antibatterico limitato (teicoplanina, rifabutina);
2) farmaci efficaci verso i soli gram-negativi �difficili�, simili, nei riguardi di questi, alle cefalosporine di III e IV generazione (aztreonam);
3) carbapenemici (ertapenem, imipenem+cilastatina, meropenem) da riservare alla terapia mirata dei casi pi� critici.

Particolari avvertenze

La prescrizione a carico del SSN � limitata al trattamento iniziato in ambito ospedaliero ed al successivo utilizzo in ambito territoriale da parte del Medico di Medicina Generale per garantire la continuit� terapeutica.

Bibliografia

1. AHFS Drug information, American Society of Health-System Pharmacists American Hospital Formulary Service,
2000. Aztreonam:226-34; Imipenem and cilastatin sodium:247-56.
2. Antimicrobial resistance. BMJ 1998;317:609-71.
3. Facts and Comparisons. St. Louis: Walters Kluwer, 2000. Aztreonam:1275-7; carbapenem:1269-75; teicoplanin
KU37, rifabutin, KU 12:1389.
4. Goodman et Gilman�s. The Pharmacological Basis of Therapeutics. Hardman JG et al, eds. 9th ed. New York:
McGraw Hill, 1996:1096-7, 1146-7, 1168, 1778, 1036-40.
5. Levy SB. Multidrug resistance � a sign of the times. N Engl J Med 1998;338:1376-8.

 

Pubblicità

 

 

Pagina aggiornata il: 14/12/2010

 

LE ULTIME NEWS DAL FORUM TORRINOMEDICA

 

Cerca nel sito:

Copyright © 2002-2015 Torrino Management s.a.s.   P.IVA: 11721381009   REA: 1323848 . Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy