Pubblicita'

Infezione da HPV: 10 cose da sapere

Pubblicita'

L’infezione da HPV è una delle più frequenti infezioni trasmesse sessualmente e molti pazienti (soprattutto donne) ci pongono spesso domande sulle modalità di trasmissione e sulla pericolosità dell’infezione.

Pubblicita'

Abbiamo voluto riassumere in 10 punti principali le risposte alle domande più comuni sull’infezione da HPV per rendere più semplice e chiara l’esposizione di argomenti che in realtà sono piuttosto complessi.

10 cose da sapere sull’infezione da HPV

  1. L’infezione da HPV è molto frequente e la maggior parte delle donne la contrae almeno una volta nella vita.
  2. E’ un’infezione solitamente asintomatica e autolimitantesi (nel 50% dei casi nel corso di un anno, nell’80% dei casi in due anni); in una minoranza di casi può causare lesioni a livello del collo uterino, le quali solitamente si risolvono spontaneamente ma a volte, specie se non trattate, progrediscono gradualmente verso forme tumorali.
  3. La trasmissione avviene generalmente per via sessuale e non necessariamente in seguito ad un rapporto completo; il contagio può avvenire anche molti anni dopo che una delle due persone ha contratto l’infezione. L’infezione da HPV quindi può non dipendere dal partner attuale.
  4. La via sessuale non è l’unica modalità di trasmissione, poiché il contagio può avvenire anche attraverso il contatto con cute o mucose.
  5. E’ improbabile che il virus si trasmetta attraverso la saliva, poiché, se anche esso sia presente in tale sede, lo è in quantità insufficienti; inoltre, l’infezione vaginale è molto più frequente di quella orale.
  6. L’infezione può essere contratta anche durante la menopausa, anche se tale evenienza è più rara, probabilmente perché le occasioni di contagio sono meno frequenti.
  7. Anche gli uomini possono contrarre l’infezione ma questa raramente provoca manifestazioni nell’uomo, rendendolo, perciò, un portatore sano; non esistono quindi indicazioni all’esecuzione dell’HPV-DNA test nell’uomo, anche per le difficoltà legate alla modalità di prelievo.
  8. E’ possibile che il virus si trasmetta durante rapporti sessuali tra donne, poiché si è visto che tra il 3% e il 30% delle donne omo- o bisessuali risulta positivo al test HPV-DNA; tuttavia, il rischio di contrarre l’infezione è sempre maggiore durante rapporti eterosessuali. E’ comunque consigliato effettuare lo screening anche per le donne che hanno rapporti sessuali con altre donne
  9. Fin’ora non sono stati riscontrati rischi per il bambino in donne in gravidanza, quindi se anche si riscontrassero lesioni del collo uterino, queste vanno tenute semplicemente sotto osservazione, rimandando la terapia a dopo il parto
  10. Non ci sono controindicazioni all’allattamento per le donne HPV-positive.
  11. L’infezione da HPV non pone controindicazioni alla donazione di sangue

 


Altri articoli sull’argomento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare anche: