Pubblicità

Pediculosi e Ftiriasi

Fonte: Ministero della Salute

Classificazione ICD-9: 132-132.9

Notifica: Classe IV

Periodo di incubazione

In condizioni ottimali per il ciclo vitale dei pidocchi, da 6 a 10 giorni in caso di infestazione con uova.

Periodo di contagiosità

Fintanto che uova, forme larvali o adulte sono presenti e vitali sulle persone infestate o su indumenti ed altri fomites.

Provvedimenti nei confronti del malato

In caso di infestazione da P. humanus corporis (pidocchio del corpo) isolamento da contatto per non meno di 24 ore dall’inizio di un adeguato trattamento disinfestante. Il trattamento disinfestante consiste nell’applicazione di polvere di talco contenente DDT al 10% oppure Malathion all’1% oppure permetrina allo 0,5% o altri insetticidi.

Gli indumenti vanno trattati con gli stessi composti applicati sulle superfici interne oppure lavati con acqua bollente.

In caso di infestazioni da P. humanus capitis (pidocchio dei capelli), restrizione della frequenza di collettività fino all’avvio di idoneo trattamento disinfestante, certificato dal medico curante.

Il trattamento disinfestante, consistente in applicazione di shampoo medicati contenenti permetrina all’1% o piretrine associate a piperonil-butossido, o benzilbenzoato o altri insetticidi, deve essere periodicamente ripetuto ogni 7-10 giorni per almeno un mese.

Pettini e spazzole vanno immersi in acqua calda per 10 minuti e/o lavati con shampoo antiparassitario.

In caso di infestazioni da Phthirus pubis (piattola) le zone interessate vanno rasate; i trattamenti disinfestanti sono simili a quelli da adottare per il P. humanus capitis e, se non sufficienti, vanno ripetuti dopo 4-7 giorni di intervallo.

Provvedimenti nei confronti dei conviventi e dei contatti

Sorveglianza sanitaria per l’identificazione di altri casi di parassitosi, e conseguente trattamento disinfestante.

I compagni di letto ed i partners sessuali di soggetti infestati da P. pubis (piattola) devono essere trattati in via profilattica con gli stessi prodotti impiegati per i casi di infestazione conclamata.

Torna all'indice

 

Pubblicità

 

Pagina aggiornata il: 14/03/2016