Pubblicità

Sindrome Vertiginosa

a cura della



1 2 3 4 5 6 7 succ >>

Generalità

La Sindrome Vertiginosa, è una distorsione della percezione sensoriale dell’individuo. Tale distorsione influisce sul movimento del soggetto con conseguente perdita di equilibrio; spesso spia di patologie o disturbi sottostanti, si caratterizza per la rotazione dell'ambiente rispetto all'individuo (vertigine oggettiva) o dell'individuo rispetto all'ambiente (vertigine soggettiva).

Le peculiarità della vertigine da ricercare con l'anamnesi sono:

Epidemiologia

La Sindrome Vertiginosa appare estremamente frequente nella pratica clinica: dopo il dolore, è il sintomo che più frequentemente determina l’accesso al Pronto Soccorso.
La sofferenza soggettiva è molto elevata, tanto da riunire nel vasto capitolo delle malattie vertiginose patologie assai diverse per eziologia e patogenesi, ma accomunate dalla vertigine vissuta come sintomo prevalente.

I dati dell’ OMS, qui di seguito riportati, tracciano un profilo epidemiologico inedito ed interessante in Italia. Tali dati mostrano che i sintomi sono spesso talmente fastidiosi da motivare quasi 2 milioni per anno a visita medica con un numero ancor superiore di prescrizioni farmaceutiche:

Un altro dato che emerge è la prevalenza maggiore di tale disturbo nel sesso femminile con rapporto 2:1 rispetto a quello maschile.

 

1 2 3 4 5 6 7 succ >>

 

Pubblicità

 

Pagina aggiornata il: 25/06/2014