Terapia Anticoagulante Orale (TAO)

La Terapia Anticoagulante Orale (TAO) è uno dei trattamenti attualmente più diffusi nella pratica clinica. Viene principalmente impiegata per la profilassi primaria e secondaria di eventi tromboembolici. Il suo utilizzo è destinato ad estendersi sempre più nella popolazione a causa dell’aumento dell’età media e, di conseguenza, delle patologie e situazioni …

Scelta dei NAO nella fibrillazione atriale

SCELTA DEI NAO NELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE La diffusione capillare che stanno avendo i Nuovi Anticoagulanti Orali (NAO) è sicuramente secondaria ai chiari limiti mostrati dagli anticoagulanti dicumarolici inibitori della vitamina-K (warfarin – COUMADIN e acenocumarolo – SINTROM), a partire da una risposta imprevedibile da parte dei pazienti stessi; una finestra …

Artrite psoriasica o artropatia psoriasica

L’ artrite psoriasica si presenta in circa il 30% dei pazienti affetti da psoriasie ne rappresenta la principale complicanza. In genere l’ artrite psoriasica segue le manifestazioni cutanee (75%), più raramente possono presentarsi contemporaneamente (15%) o ancor più raramente può precedere la psoriasi cutanea (10%) e spesso la gravità dell’impegno …

Malattia Interstiziale Polmonare secondaria

La malattia interstiziale polmonare o interstiziopatia polmonare o polmonite interstiziale, può essere secondaria a diverse malattie sistemiche (malattia interstiziale polmonare secondaria); in particolare si riconoscono forme di malattia interstiziale polmonare associate a: Connettiviti Sarcoidosi Linfoangioleiomiomatosi Malattia Interstiziale Polmonare associata a malattie del tessuto connettivo La malattia interstiziale polmonare è una …

Polmoniti Interstiziali Occupazionali

I tre tipi più comuni di polmoniti interstiziali occupazionali sono: l’asbestosi la silicosi cronica la pneumoconiosidei lavoratori del carbone La conoscenza dei rischi associati e la riduzione dell’esposizione hanno permesso di ridurre notevolmente l’incidenza di tali malattie nei Paesi sviluppati. Le polmoniti interstiziali occupazionali, però, sono ancora comuni nei Paesi …

Polmonite Interstiziale da ipersensibilità

La polmonite interstiziale da ipersensibilità è una reazione immunitaria cellulo-mediata contro antigeni inalati, che si verifica in soggetti sensibili. I pazienti devono essere sensibilizzati da un’esposizione iniziale, per cui una successiva riesposizione scatena una polmonite interstiziale da ipersensibilità acuta, di solito dopo una breve ma intensa esposizione, o una polmonite …

Malattia polmonare interstiziale ad eziologia sconosciuta

Fra le numerose forme di malattia polmonare interstiziale (Polmoniti Interstiziali), ne esistono alcune di cui non si conosce la causa (forme idiopatiche) e possono essere divise in due gruppi: Malattia polmonare interstiziale idiopatica Malattia polmonare interstiziale Linfocitica Malattia polmonare interstiziale idiopatica Nonostante un’attenta anamnesi ed esame obiettivo e la TC …

Interstiziopatia polmonare da farmaci e da radiazioni

L’ Interstiziopatia Polmonare da farmaci è un tipo di malattia polmonare interstiziale legata all’uso di alcuni tipi di farmaci. Molti farmaci sono stati collegati a problemi polmonari di vario tipo, inclusi l’infiammazione e la fibrosi interstiziale, il broncospasmo, l’edema polmonare e il versamento pleurico. Farmaci di diverse classi terapeutiche possono …

Polmoniti interstiziali o malattie interstiziali polmonari

Le polmoniti interstiziali o malattie interstiziali polmonari o interstiziopatie polmonari, includono una vasta categoria di oltre 100 patologie polmonari, con numerose differenze eziologiche, terapeutiche e prognostiche. Tali patologie vengono accomunate per via delle somiglianze nelle presentazioni cliniche, nell’aspetto alla radiografia diretta del torace e nelle caratteristiche fisiologiche. Le malattie interstiziali polmonari …

Pneumotorace: sintomi, diagnosi e terapia

Per pneumotorace si inteոde la presenza di aria nello spazio pleurico сhе è lօ ѕpazio abіtuaӏmente virtuale fra i due foցlietti pleսrici: il foglietto рarietаle che riveste la gabbia toracica, ed il foglietto viscerale che riveste il polmone.Sebbene l’ aria possa entrare nello spazio pleurico dall’ esterno del corpo, come …

Pancreatite cronica: sintomi, diagnosi e terapia

Per pancreatite cronica, si intende la progressiva distruzione degli acini pancreatici, in presenza di una condizione flogistica e fibrotica di entità variabile, associata a dilatazione e distorsione dei dotti pancreatici. Con il termine di pancreatite cronica ricorrente, viene definita la comparsa ripetuta di episodi acuti nell’ambito di un processo patologico …

Nuovi Anticoagulanti Orali (NAO)

I nuovi anticoagulanti orali (NAO) promettono di rivoluzionare la terapia cardine dei pazienti con fibrillazione atriale cronica. Fino ad oggi, la terapia anticoagulante orale orale (TAO) ha rappresentato il cardine del trattamento di pazienti con fibrillazione atriale cronica, avendo un’efficacia ampiamente dimostrata nella prevenzione dell’ictus e del tromboembolismo sistemico. L’agente antitrombotico …

Ipercolesterolemia: nuove tecnologie farmacologiche

L’ ipercolesterolemia è un Killer silenzioso che ogni giorno causa tantissimi decessi per malattie cardiache e vascolari. Numerosi e autorevoli studi hanno dimostrato che esiste una correlazione tra ipercolesterolemia e malattie cardiache e vascolari. In particolare mi riferisco al colesterolo cattivo meglio conosciuto come colesterolo LDL. Più semplicemente tanto più …

Disordini idroelettrolitici

Il mantenimento degli equilibri in termini di liquidi e di elettroliti nell’organismo è di fondamentale importanza affinchè ne venga garantito un normale funzionamento: qualsiasi alterazionedi tale equilibrio rienta nella difinizione di “disordini idroelettrolitici“. L’organismo umano contiene una data quantità di acqua che si redistribuisce a seconda del genere secondo tali …

Ipertensione arteriosa: sintomi, diagnosi e terapia

Introduzione L’ipertensione arteriosa è una delle più comuni patologie incontrate nella pratica clinica ed una delle malattie con maggiore incidenza nei Paesi industrializzati. Data la crescente consapevolezza del suo ruolo come fattore di rischio cardiovascolare maggiore, l’ipertensione arteriosa costituisce attualmente uno dei principali motivi di prescrizione farmacologica; nonostante ciò, molti …