Methotrexate Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Se sei un professionista della salute, consulta anche la Scheda Tecnica di Methotrexate


Foglio illustrativo: informazioni per l’utilizzatore


METHOTREXATE 2,5 mg compresse METHOTREXATE 5 mg polvere per soluzione iniettabile METHOTREXATE 7,5 mg/ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 10 mg/1,33 ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 15 mg/2 ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 20 mg/2,66 ml soluzione iniettabile


Metotressato


Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al medico che ha in cura il suo bambino o al farmacista.
  • Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.
  • Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.


Contenuto di questo foglio:

  1. Che cos’è Methotrexate e a cosa serve
  2. Cosa deve sapere prima di usare Methotrexate
  3. Come usare Methotrexate
  4. Possibili effetti indesiderati
  5. Come conservare Methotrexate
  6. Contenuto della confezione e altre informazioni


1. Che cos’è Methotrexate e a cosa serve


Methotrexate contiene il principio attivo metotressato che appartiene a un gruppo di medicinali chiamati antineoplastici e antireumatici.

Methotrexate è utilizzato per il trattamento di:

  • leucemia acuta (tumore del sangue) negli adulti e nei bambini;

  • coriocarcinoma, un tumore che si sviluppa durante la gravidanza;

  • artrite reumatoide (infiammazione delle articolazioni ) negli adulti;

  • artrite reumatoide giovanile poliarticolare, (infiammazione delle articolazioni colpisce i bambini) ;

  • psoriasi (malattia cronica della pelle caratterizzata da chiazze rosse rivestite di squame secche e spesse, di color argento, difficili da staccare), nell’adulto;

  • artrite psoriasica (infiammazione delle articolazioni associata alla psoriasi)

     .


    12. Cosa deve sapere prima di usare Methotrexate Non usi Methotrexate se:

  • è allergico al metotressato o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al

    paragrafo 6);

  • è dedito all’alcool;
  • ha gravi problemi del fegato (epatopatie da alcoolismo, epatopatie croniche di altro tipo);
  • è affetto da sindromi da immunodeficienza (grave compromissione del sistema immunitario);
  • ha problemi del sangue: ipoplasia midollare (insufficiente attività del midollo osseo), leucopenia (riduzione del numero di globuli bianchi), trombocitopenia (riduzione del numero delle piastrine) o significativa anemia (riduzione del numero dei globuli rossi);
  • è in gravidanza o sta allattando con latte materno (vedere paragrafo “Gravidanza, allattamento e fertilità”);
  • sta pianificando una gravidanza. In questo caso, nessuno dei due partner deve essere in trattamento

    con questo medicinale (vedere paragrafo “Gravidanza, allattamento e fertilità”).


    Avvertenze e precauzioni

    Si rivolga al medico o al farmacista prima di usare Methotrexate.

    Durante il trattamento con Methotrexate sarà attentamente seguito dal medico. Informi il medico se:

  • ha un’ulcera (lesione) o un sanguinamento allo stomaco o ad una parte dell’intestino (duodeno) o

    soffre di un’infiammazione cronica dell’intestino ( colite ulcerosa);

  • ha delle infezioni croniche del fegato (es. epatite B o C). Queste possono riattivarsi, peggiorare o provocare la morte;
  • è disidratato o soffre di condizioni che possono causare disidratazione (vomito, diarrea e stomatite);
  • è molto anziano o molto giovane e/o è debilitato;
  • ha la sindrome da lisi tumorale, cioè dei disturbi dovuti ad una morte rapida delle cellule tumorali;
  • ha una carenza di acido folico (una vitamina) e altre sostanze simili;
  • si è sottoposto di recente o si sta sottoponendo a radioterapia;
  • presenta una perdita di capelli a chiazze (alopecia);
  • ha il diabete;
  • è gravemente in sovrappeso;
  • ha problemi al midollo osseo con conseguente riduzione del numero di globuli bianchi, globuli rossi e piastrine nel sangue;
  • ha o ha avuto problemi al fegato o ai reni;
  • ha i segni o i sintomi di un’infezione in corso (es. febbre);
  • ha un accumulo anomalo di liquido nell’addome o nella pleura (la cavità situata tra i polmoni e la parete toracica);
  • ha problemi ai polmoni;
  • manifesta mal di testa (cefalea), dolore dorsale, rigidità nucale, febbre, crisi epilettiche, paralisi, perdita di coordinazione muscolare (atassia)irritabilità, confusione, sonnolenza, demenza, coma o qualsiasi altro segno di problemi al cervello;
  • manifestaeruzioni cutanee, lesioni, desquamazione, necrosi della pelle e delle mucose;
  • manifestaingrossamento dei linfonodi. Questo può essere il sintomo dell’insorgenza di linfomi che in genere regrediscono dopo la sospensione del trattamento con Methotrexate.


    La diarrea e la stomatite ulcerativa (infezione della mucosa della bocca caratterizzata da lesioni) sono effetti indesiderati di Methotrexate che possono richiedere l’interruzione del trattamento. Informi il medico soffre di diarrea. Inoltre durante il trattamento con Methotrexate il medico esaminerà regolarmente la bocca e la gola per verificare che non vi siano lesioni della mucosa.


    Methotrexate può diminuire la risposta del sistema immunitario e influenzare di conseguenza le vaccinazioni. La vaccinazione può risultare meno efficace. Inoltre durante il trattamento con questo medicinale è preferibile che non si sottoponga a vaccinazione con vaccini vivi perché potreste sviluppare delle infezioni.


    Se ha avuto problemi alla pelle in seguito all’esposizione a radiazioni o raggi solari, le manifestazioni possono ricomparire durante il trattamento con questo medicinale. Se sta usando Methotrexate per il trattamento della psoriasi, eviti l’esposizione ai raggi UV perché la sua condizione potrebbe peggiorare.


    Sono stati segnalati casi di sanguinamento polmonare acuto in pazienti affetti da malattia reumatologica e trattati con metotrexato. Qualora osservasse sangue nella saliva o in seguito a colpi di tosse, contatti immediatamente il medico.


    Esami di laboratorio

    Prima di iniziare il trattamento con questo medicinale, il medico la sottoporrà ad esami del sangue e ad

    esami per valutare la funzionalità del fegato, dei reni e dei polmoni. Il medico potrebbe anche sottoporla ad una radiografia del torace.

    Methotrexate può causare effetti indesiderati gravi che, in alcuni casi, possono provocare il decesso. Pertanto, durante il trattamento con questo medicinale, il medico la sottoporrà a regolari e frequenti controlli medici per valutare le sue condizioni. Se i risultati di questi controlli saranno alterati, il medico potrebbe decidere di ridurre la dose di Methotrexate o di sospendere il trattamento almeno fino a quando i valori rientreranno nella normalità.


    Bambini

    I bambini devono essere attentamente controllati al fine di identificare la dose ottimale di questo medicinale e di individuare tempestivamente possibili effetti indesiderati.


    Anziani

    Negli anziani il medico potrà decidere di usare una dose di Methotrexate più bassa rispetto agli adulti e di sottoporli a controlli più frequenti.

    Sono state riportate tossicità fatali dovute ad erronea assunzione giornaliera anziché settimanale soprattutto nei pazienti anziani.


    Altri medicinali e Methotrexate

    Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.


    È particolarmente importante che informi il medico se staassumendo i seguenti medicinali:

  • acido para-aminobenzoico (un amminoacido);
  • fenitoina (medicinale utilizzato contro le crisi epilettiche);
  • antibiotici (es. neomicina, aminoglicosidi, tetracicline, penicilline, pristinamicina, cloramfenicolo, ciprofloxacina, sulfamidici, trimetiprim/sulfametossazolo e antibiotici gastrointestinali);
  • probenecid (usato per la gotta);
  • antiinfiammatori non steroidei (FANS) (es. aspirina, fenilbutazone) e salicilati (medicinali usati contro il dolore e l’infiammazione);
  • steroidi (medicinali usati contro le infiammazioni);
  • leflunomide (medicinale usato contro l’artrite reumatoide e la psoriasi);
  • cisplatino, mercaptopurine, citarabina e L-asparaginasi (medicinali usati contro alcuni tipi di tumore);
  • azatioprina (medicinale usato per prevenire il rigetto dopo un trapianto d’organo);
  • retinoidi (medicinale usato per curare malattie della pelle);
  • sulfasalazina (medicinale usato per l’artrite reumatoide e la colite);
  • pirimetamina (medicinale usato per il trattamento e la prevenzione dalla malaria);
  • leucovorin (acido folinico) e preparati vitaminici contenenti acido folico;
  • inibitori di pompa protonica (medicinale usato per curare l’ulcera e i gravi bruciori di stomaco);
  • teofillina (medicinale usato per curare l’asma);
  • triamterene (medicinale usato per aumentare la produzione di urina);
  • amiodarone (medicinale usato contro le anomalie del battito del cuore).


    Non sono noti gli effetti di penicillamina (medicinale contro le infiammazioni), idrossiclorochina (medicinale contro la malaria e le malattie reumatiche) e medicinali a base di sali di oro (contro le malattie reumatiche) se presi insieme a Methotrexate. Pertanto, si raccomanda di non usare Methotrexate assieme a questi medicinali.


    Informi il medico se è stato sottoposto di recente a trasfusione con eritrociti (globuli rossi) concentrati, se si sta sottoponendo a radioterapia o a una terapia per la psoriasi che prevede l’uso di xantotossina (un medicinale) e radiazioni ultraviolette.


    Se deve sottoporsi ad anestesia con ossido di diazoto, informi il medico che è in trattamento con Methotrexate.


    Gravidanza, allattamento e fertilità

    Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.


    Gravidanza

    Methotrexate non deve essere usato in gravidanza perché questo medicinale può causare danni al feto e aborto.

    Allattamento

    Methotrexate passa nel latte materno e può causare effetti indesiderati gravi nel bambino. Interrompa l’allattamento con latte materno se deve iniziare una terapia con questo medicinale.


    Fertilità

    Methotrexate può causare compromissione della fertilità negli uomini, inducendo oligospermia (riduzione del numero di spermatozoi) e nelle donne (disfunzioni mestruali). Se desidera avere figli in futuro, chieda consiglio ad un centro specializzato prima di iniziare la terapia con questo medicinale.

    Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

    Methotrexate può causare capogiri e affaticamento che possono influire sulla capacità di guidare o sull’uso di macchinari.


    Methotrexate 2,5 mg compresse contiene lattosio

    Methotrexate 2,5 mg compresse contiene lattosio. Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale.


    Methotrexate 2,5 mg compresse contiene sodio

    Questo medicinale contiene 0.0110 mmol (o 0.253 mg) di sodio per dose.


    Methotrexate 5 mg polvere per soluzione iniettabile contiene sodio

    Questo medicinale contiene 0.2943 mmol (o 6.77 mg) di sodio per dose.


    Methotrexate 7,5 mg/ml soluzione iniettabile contiene sodio

    Questo medicinale contiene 0.343 mmol (o 7.8948 mg) di sodio per dose.


    Methotrexate 10 mg/1,33 ml soluzione iniettabile contiene sodio

    Questo medicinale contiene 0.2288 mmol (o 5.2632 mg) di sodio per dose.


    Methotrexate 15 mg/2 ml soluzione iniettabile contiene sodio

    Questo medicinale contiene 0.343 mmol (o 7.8948 mg) di sodio per dose.


    Methotrexate 20 mg/2,66 ml soluzione iniettabile contengono sodio

    Questo medicinale contiene 0.589 mmol (o 13.547 mg) di sodio per dose.


    Da tenere in considerazione in persone con ridotta funzionalità renale o che seguono una dieta a basso contenuto di sodio.


    1. Come usare Methotrexate


      Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

      Questo medicinale deve essere prescritto sotto la supervisione di medici esperti. Se Methotrexate deve essere somministrato per iniezione, questa deve avvenire in ospedale o in clinica.


      Trattamento della leucemia acuta e del coriocarcinoma

      La somministrazione può essere per via intramuscolare (in un muscolo), endovenosa (in una vena), intratumorale (nel tumore) o intratecale (nella testa).

      La dose raccomandata:

      • per i neonati varia da 1,25 mg a 2,5 mg
      • per i bambini varia da 2,5 mg a 5 mg
      • per gli adulti varia da 5 mg a 10 mg

    Le dosi devono essere somministrate da 3 a 6 volte alla settimana.

    Il medico stabilirà la dose e la frequenza del trattamento in base alla gravità della malattia e alle sue condizioni.


    Trattamento dell’artrite reumatoide e dell’artrite psoriasica

    Questo medicinale deve essere assunto 1 volta a settimana. La dose raccomandata da prendere per bocca è:

  • 7,5 mg a settimana. oppure
  • 2,5 mg ogni 12 ore per un totale di 3 compresse. Questo ciclo deve essere ripetuto 1 volta a settimana. La dose massima raccomandata da prendere per bocca è di 20 mg a settimana.


    La dose raccomandata per iniezione in un muscolo è:

  • 5-15 mg alla settimana.

    La dose massima raccomandata è di 20 mg alla settimana.

    In seguito la dose può essere gradualmente ridotta fino ad arrivare alla dose più bassa efficace.


    Trattamento dell’artrite reumatoide giovanile poliarticolare

    Questo medicinale deve essere assunto 1 volta a settimana.

    La dose iniziale raccomandata è 10 mg per m2 di superficie corporea da somministrare 1 volta a settimana. Il medico stabilirà la dose totale da somministrare e se questo medicinale deve essere preso per bocca o per iniezione in un muscolo.


    Trattamento della psoriasi

    Questo medicinale deve essere assunto 1 volta a settimana.

    La dose iniziale raccomandata da prendere per bocca o per iniezione in un muscolo o in una vena è:

  • da 10 mg a 25 mg una volta a settimana. Le compresse devono essere suddivise in 3 somministrazioni da prendere ogni 12 ore. Questo ciclo deve essere ripetuto 1 volta a settimana per 4 dosi.

    La dose massima raccomandata è di 30 mg alla settimana.


    Durata del trattamento

    La durata del trattamento è stabilita dal medico.


    Se usa più Methotrexate di quanto deve

    Se usa più Methotrexate di quanto prescritto, si rivolga immediatamente al medico o al pronto soccorso dell’ospedale. L’assunzione di una dose eccessiva di questo medicinale, assunta per bocca, può causare gravi effetti indesiderati. I sintomi del sovradosaggio possono essere: diminuzione del numero dei globuli bianchi (leucopenia), delle piastrine (trombocitopenia), dei globuli rossi (anemia), di tutte le cellule del sangue (pancitopenia), ridotta attività del midollo osseo (mielodepressione), nella infiammazione della bocca (stomatite), nausea, vomito, ulcere e sanguinamento allo stomaco e all’intestino, infezione diffusa a tutto l’organismo (sepsi e shock settico) e problemi ai reni (insufficienza renale), insufficiente produzione di cellule del sangue da parte del midollo osseo (anemia aplastica). Nei casi gravi il sovradosaggio può portare anche alla morte. La somministrazione di una dose eccessiva per via intratecale (nella testa) può indurre i seguenti sintomi: mal di testa (cefalea), nausea, vomito, convulsioni, crisi epilettica, infiammazione del cervello (encefalopatia acuta tossica), dislocazione del cervelletto (erniazione cerebellare), aumento della pressione nella testa (pressione endocranica), morte.Se dimentica di usare Methotrexate

    Non usi una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.


    Se interrompe il trattamento con Methotrexate

    Non interrompa il trattamento con Methotrexate senza aver consultato il medico..


    Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.


    34. Possibili effetti indesiderati


    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.


    Interrompa il trattamento con Methotrexate e informi immediatamente il medico se manifesta i seguenti effetti indesiderati:

  • infezioni diffuse a tutto l’organismo (sepsi)
  • riattivazione di un’infezione preesistente da epatite B
  • peggioramento di un’infezione preesistente da epatite C
  • linfoma (tumore del sangue)
  • gravi reazioni allergiche (reazioni anafilattoidi)
  • paralisi di una parte laterale del corpo (emiparesi), di un gruppo di muscoli (paresi) o della parte inferiore del corpo (paraplegia)
  • malattie del cervello (encefalopatia/leucoencefalopatia, aracnoidite)
  • cecità o perdita della vista temporanee, gravi alterazioni della vista
  • polmonite interstiziale (grave forma di polmonite)
  • sangue nella saliva o in seguito a colpi di tosse (effetto indesiderato segnalato in pazienti affetti da malattia reumatologica e trattati con metotrexato)


  • ulcere e sanguinamento dello stomaco e dell’intestino, perforazione dell’intestino
  • peritonite non infettiva (infiammazione della membrana che riveste gli organi dell’addome)
  • infiammazione acuta del fegato (epatite acuta)
  • reazione cutanea grave come eruzione e ulcerazione della pelle, arrossamento, vesciche, pustole, necrosi o desquamazione della pelle (sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica, ulcerazione cutanea)
  • maggiore facilità alla frattura delle ossa, morte del tessuto osseo (osteonecrosi)
  • malformazioni o morte del feto, aborto.


    Si rivolga al medico se manifesta i seguenti effetti indesiderati:


    Comune (può interessare fino a 1 persona su 10):

  • intorpidimento e formicolio delle gambe e delle braccia (parestesia).


    Non comune (può interessare fino a 1 persona su 100):

  • riduzione dell’attività del midollo osseo che produce le cellule del sangue (insufficienza midollare), riduzione del numero di globuli rossi (anemia) e delle piastrine (trombocitopenia)
  • mal di testa (cefalea), convulsioni
  • accumulo di liquido nella cavità tra i polmoni e la parte interna del torace (versamento pleurico)
  • infiammazione del pancreas (pancreatite)
  • diminuzione dell’appetito
  • vomito, diarrea
  • infiammazione della bocca (stomatite)
  • alterazione di alcuni esami di laboratorio del sangue che valutano il funzionamento del fegato (aumento degli enzimi epatici)
  • perdita di capelli a chiazze (alopecia)
  • insufficienza renale, danni renali (nefropatia).


    Raro (può interessare fino a 1 persona su 1.000):

  • diabete
  • alterazione dell’umore
  • disturbo del linguaggio (afasia)
  • disturbi transitori della funzione intellettuale
  • disturbi della parola (disartria)
  • sonnolenza
  • offuscamento della vista
  • diminuzione della pressione del sangue (ipotensione)
  • formazione di coaguli di sangue nelle arterie e nelle vene a carico di diversi organi (es. cervello, polmoni, occhi e arti inferiori)
  • progressivo declino della funzione dei polmoni (fibrosi polmonare)
  • infiammazione della gola (faringite)
  • sangue nelle feci (melena), infiammazione dell’intestino (enterite), infiammazione delle gengive (gengivite)
  • declino delle funzioni del fegato (cirrosi e fibrosi cronica), danni al fegato (epatotossicità)
  • eruzioni cutanee (eritema multiforme, rash eritematoso), distacco doloroso delle placche psoriasiche, aumento della sensibilità alla luce (fotosensibilità), eruzione cutanea (orticaria) , prurito, acne, lividi (ecchimosi), alterazione della pigmentazione della pelle
  • dolore ai muscoli (mialgia) e alle articolazioni (artralgia)
  • fragilità delle ossa (osteoporosi)
  • difficoltà ad urinare (disuria)
  • disfunzione mestruale
  • formazione di noduli.


    Molto raro (può interessare fino a 1 persona su 10.000):

  • disturbi causati dalla morte rapida delle cellule tumorali
  • anemia causata dall’insufficiente produzione delle cellule del sangue da parte del midollo osseo (anemia aplastica)
  • riduzione di alcuni anticorpi chiamati “gamma-globuline”
  • disturbi dei nervi del cranio
  • infiammazione dell’occhio
  • accumulo di liquido o infiammazione della membrana che avvolge il cuore (pericardio)
  • infiammazione dei vasi sanguigni (vasculite)
  • vomito con presenza di sangue (ematemesi)
  • riduzione dei livelli di albumina nel sangue
  • foruncoli, dilatazione di alcuni piccoli vasi sanguigni della pelle (telangectasia)
  • presenza di sangue nelle urine (ematuria), infezione delle vie urinarie (cistite)
  • alterazione di un esame di laboratorio (azotemia)
  • alterazioni della formazione degli ovuli (ovogenesi) o degli spermatozoi (spermatogenesi), transitoria riduzione del numero di spermatozoi nello sperma (oligospermia), infertilità
  • impotenza, perdita del desiderio sessuale (libido)
  • perdite dalla vagina
  • morte improvvisa.


    Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili):

  • infezioni causate da vari microrganismi (es. batteri, virus, funghi) a carico di diversi organi (es. polmoni, fegato)
  • diminuzione del numero di un tipo di globuli bianchi nel sangue chiamati granulociti (agranulocitosi)

    oppure di tutte le cellule del sangue (pan citopenia), di un tipo di globuli bianchi chiamati neutrofili (neutropenia), danno ai linfonodi (linfadenopatia e disturbi linfoproliferativi), aumento del numero di un

    tipo di globuli bianchi (eosinofili) nel sangue (eosinofilia), riduzione dei globuli rossi (anemia megaloblastica

  • aumento della pressione del liquido che si trova intorno al cervello e al midollo spinale, danno al cervello,

    infiammazione del le membrane che circondano il cervello (meningi)

  • assenza di reazione agli stimoli (stupor), disturbi della coordinazione dei movimenti (atassia), demenza, capogiri
  • infiammazione degli alveoli dei polmoni (alveolite) e del loro tessuto di rivestimento (pneumopatia

    interstiziale cronica), respirazione difficoltosa (dispnea), dolore al torace, mancanza di ossigeno nell’organismo (ipossia), tosse, sanguinamento polmonare (effetto indesiderato segnalato in pazienti affetti da malattia reumatologica e trattati con metotrexato)

  • infiammazione della lingua
  • nausea
  • problemi al fegato (insufficienza epatica)
  • reazione del farmaco con aumento di un tipo di globuli bianchi (eosinofilia), irritazione della pelle (dermatite), macchie rosse sulla pelle (petecchie)
  • presenza di proteine nelle urine (proteinuria)
  • problemi ai genitali e all’apparato urinario (disfunzione urogenitale)
  • febbre, brividi
  • malessere, spossatezza.


    Segnalazione degli effetti indesiderati

    Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo: www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta- reazione-avversa.


    Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.


    45. Come conservare Methotrexate


    Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.


    Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola, sul blister, sul flacone o sulla siringa pre-riempita dopo “Scadenza”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.


    Methotrexate 2,5 mg compresse Methotrexate 5 mg polvere per soluzione iniettabile

    Non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce e dall’umidità.


    Methotrexate 7,5 mg/ml, 10 mg/1,33 ml, 15 mg/2 ml e 20 mg/2,66 ml soluzione iniettabile

    Non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce. Non congelare.


    Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.


    56. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Methotrexate

    Il principio attivo è metotressato (come metotressato sale sodico).

    Methotrexate 2,5 mg compresse

    Ogni compressa contiene 5,484 mg di metotressato sale sodico equivalenti a 2,5 mg di metotressato. Gli altri componenti sono: amido, lattosio monoidrato e magnesio stearato.


    Methotrexate 5 mg polvere per soluzione iniettabile

    Un flacone di polvere contiene 5,484 mg di metotressato sale sodico equivalenti a 5 mg di metotressato. Gli altri componenti sono: sodio cloruro e sodio idrossido.


    Methotrexate 7,5 mg/ml soluzione iniettabile

    Una siringa pre-riempita contiene 8,226 mg di metotressato sale sodico equivalenti a 7,5 mg di metotressato. Gli altri componenti sono: sodio cloruro, sodio idrato e acqua per preparazioni iniettabili.


    Methotrexate 10 mg/1,33 ml soluzione iniettabile

    Una siringa pre-riempita contiene 10,968 mg di metotressato sale sodico equivalenti a 10 mg di metotressato. Gli altri componenti sono: sodio cloruro, sodio idrato e acqua per preparazioni iniettabili.


    Methotrexate 15 mg/2 ml soluzione iniettabile

    Una siringa pre-riempita contiene 16,452 mg di metotressato sale sodico equivalenti a 15 mg di metotressato. Gli altri componenti sono: sodio cloruro, sodio idrato e acqua per preparazioni iniettabili.


    Methotrexate 20 mg/2,66 ml soluzione iniettabile

    Una siringa pre-riempita contiene 21,936 mg di metotressato sale sodico equivalenti a 20 mg di metotressato. Gli altri componenti sono: sodio cloruro, sodio idrato e acqua per preparazioni iniettabili.


    Descrizione dell’aspetto di Methotrexate e contenuto della confezione

    Methotrexate 2,5 mg compresse

    Le compresse sono disponibili in blister di PVC/alluminio in confezioni da 25 e 100 compresse.


    Methotrexate 5 mg polvere per soluzione iniettabile

    La polvere liofilizzata è disponibile in flaconi di vetro da 5 mg con tappo in gomma e sovratappo di alluminio. La confezione contiene 1 flacone.


    Methotrexate 7,5 mg/ml soluzione iniettabile Methotrexate 10 mg/1,33 ml soluzione iniettabile Methotrexate 15 mg/2 ml soluzione iniettabile Methotrexate 20 mg/2,66 ml soluzione iniettabile

    Ogni confezione contiene 4 siringhe pre-riempite di vetro monouso con ago sterile e stantuffo in polipropilene.


    È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.


    Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

    Pfizer Italia S.r.l. Via Isonzo, 71

    04100 Latina


    Produttore Methotrexate 2,5 mg compresse Lederle Arzneimittel GmbH Pfafferieder Strasse 7,

    82515 Wolfratshausen (Germania)

    Methotrexate 5 mg polvere per soluzione iniettabile

    Wyeth Lederle s.r.l. Via F. Gorgone n.6 Z.I. Catania (Italia)


    Methotrexate 7,5 mg/ml soluzione iniettabile Methotrexate 10 mg/1,33 ml soluzione iniettabile Methotrexate 15 mg/2 ml soluzione iniettabile Methotrexate 20 mg/2,66 ml soluzione iniettabile Wyeth Lederle s.r.l.

    Via F. Gorgone n.6 Z.I. Catania (Italia)


    Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il


    ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    Le informazioni seguenti sono destinate esclusivamente agli operatori sanitari METHOTREXATE 2,5 mg compresse

    METHOTREXATE 5 mg polvere per soluzione iniettabile METHOTREXATE 7,5 mg/ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 10 mg/1,33 ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 15 mg/2 ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 20 mg/2,66 ml soluzione iniettabile


    Metotressato


    ISTRUZIONI PER L’USO

    Methotrexate 5 mg polvere per soluzione iniettabile

    Preparazione della soluzione:

    Methotrexate polvere per soluzione iniettabile deve essere ricostituito immediatamente prima dell'uso con acqua per iniezioni impiegando 2 ml di acqua per il flacone da 5 mg. La soluzione risultante contiene 2,5 mg per ml.


    I flaconi devono essere utilizzati una sola volta.

    Se si forma un precipitato, la soluzione deve essere scartata.

    Non somministrare Methotrexate con altri farmaci nella stessa infusione.


    Methotrexate 7,5 mg/ml soluzione iniettabile Methotrexate 10 mg/1,33 ml soluzione iniettabile Methotrexate 15 mg/2 ml soluzione iniettabile Methotrexate 20 mg/2,66 ml soluzione iniettabile

    Gettare le siringhe pre-riempite dopo l'utilizzo negli appositi raccoglitori per lo smaltimento dei medicinali. Non utilizzare l'eventuale soluzione residua.

    Non usare se la soluzione si presenta torbida o con depositi.

    Non utilizzare se la confezione contenente la siringa e gli accessori risulta danneggiata o non integra.

    Per l’apertura delle singole vaschette contenenti le siringhe, si raccomanda di separare i due alloggiamenti, prima dell’uso, per poi procedere alla rimozione della carta pelabile posta a protezione di ciascuna vaschetta, al momento dell’impiego effettivo di ciascuna di esse.

    Evitare il contatto della soluzione con la pelle o le mucose.

    In caso di contatto accidentale, lavare la parte interessata con abbondante acqua.

    Le persone che hanno contatti con i farmaci oncologici o lavorano in zone dove questi farmaci sono utilizzati, possono essere esposte a questi agenti sia per contatto aereo o tramite diretto contatto con oggetti contaminati. Gli effetti potenziali sulla salute possono essere ridotti rispettando le procedure istituzionali, le linee guida pubblicate e le regolamentazioni locali inerenti la preparazione, la somministrazione, il trasporto

    e lo smaltimento di farmaci pericolosi. Non esiste accordo generale che tutte le procedure raccomandate nelle linee guida siano necessarie e appropriate.


    Somministrazione intratecale

    Adulti

    Diluire metotressato privo di conservanti ad una concentrazione di 1 mg/ml in un appropriato veicolo sterile e privo di conservanti, come una soluzione iniettabile di Cloruro di Sodio al 0,9%.

    Sono fornite le seguenti raccomandazioni per la somministrazione intratecale e possono essere modificate in base a protocolli di trattamento specifici, tenendo in considerazione le esigenze individuali del paziente.

    Rimuovere un volume di liquido cerebrospinale equivalente al volume di metotressato che viene somministrato.

    La dose singola massima raccomandata è di 15 mg.

    Somministrare da 10 a 15 mg per via intratecale due volte a settimana fino a che il liquido cerebrospinale è chiaro, poi una dose settimanale da 2 fino a 3 settimane, seguite da una dose mensile.

    In alternativa, somministrare una dose di 12 mg/m2 (ma non superare la dose massima assoluta di 15 mg) in intervalli da 2 a 7 giorni fino a che la conta delle cellule del fluido cerebrospinale ritorna alla normalità. Una o più dosi addizionali possono essere somministrate settimanalmente per due settimane ed in seguito mensilmente.

    La dose standard di metotressato è di 12mg. Pediatria

    Il seguente regime di dosaggio si basa sull’età del paziente piuttosto che sulla superficie corporea poiché, a differenza di questa, il volume di LCS in età pediatrica si avvicina a quello dell’età adulta.

    Al bambino deve essere somministrata una dose costante, come segue:

    • Sotto un anno di età: 6 mg
    • Un anno di età: 8 mg
    • Due anni di età: 10 mg
    • Tre anni o più anni di età: 12 mg


    INCOMPATIBILITÀ

    Methotrexate è compatibile con: destrosio in Ringer lattato, destrosio in Ringer, destrosio in cloruro di sodio, destrosio in acqua, Ringer lattato, cloruro di sodio.

    Methotrexate non deve essere somministrato con altri farmaci nella stessa infusione.

    Foglio illustrativo: informazioni per l’utilizzatore


    METHOTREXATE 50 mg polvere per soluzione iniettabile METHOTREXATE 500 mg polvere per soluzione iniettabile METHOTREXATE 1 g polvere per soluzione iniettabile METHOTREXATE 50 mg/2 ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 500 mg/20 ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 1 g/10 ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 5 g/50 ml soluzione iniettabile


    Metotressato


    Legga attentamente questo foglio prima che venga somministrato questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

    • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
    • Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al medico che ha in cura il suo bambino o all’infermiere.
    • Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.
    • Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.


    Contenuto di questo foglio:

    1. Che cos’è Methotrexate e a cosa serve
    2. Cosa deve sapere prima che sia somministrato Methotrexate
    3. Come usare Methotrexate
    4. Possibili effetti indesiderati
    5. Come conservare Methotrexate
    6. Contenuto della confezione e altre informazioni


    1. Che cos’è Methotrexate e a cosa serve


    Methotrexate contiene il principio attivo metotressato che appartiene a un gruppo di medicinali chiamati antineoplastici e antireumatici.


    Methotrexate è utilizzato negli adulti e nei bambini per il trattamento di:

  • tumore alla mammella;

  • coriocarcinoma, un tumore che si sviluppa durante la gravidanza, e altri tumori simili (affezioni trofoblastiche);

  • leucemia linfatica e meningea acuta e subacuta, leucemia acuta, linfosarcoma (tumori del sangue

    o del midollo osseo);

  • micosi fungoide (un tumore del sistema immunitario);

  • tumore delle ossa (osteosarcoma osteogenico);

  • tumore del polmone (carcinoma broncogeno);

  • tumore della testa (carcinoma epidermoide della testa) e del collo.


    62. Cosa deve sapere prima che sia somministrato Methotrexate Methotrexate non verrà somministrato se:

  • è allergico al metotressato o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al

    paragrafo 6);

  • è in gravidanza o sta allattando con latte materno (vedere paragrafo “Gravidanza, allattamento e fertilità”);
  • sta pianificando una gravidanza. In questo caso, nessuno dei due partner deve essere in trattamento con questo medicinale (vedere paragrafo “Gravidanza, allattamento e fertilità”);
  • ha gravi problemi ai reni (grave insufficienza renale).


    Avvertenze e precauzioni

    Si rivolga al medico o al farmacista prima che sia somministrato Methotrexate. Durante il trattamento con Methotrexate sarà attentamente seguito dal medico.


    Informi il medico se:

  • ha un’ulcera (lesione) o un sanguinamento allo stomaco o ad una parte dell’intestino (duodeno) o soffre di un’infiammazione cronica dell’ultima parte dell’intestino ( colite ulcerosa);
  • ha delle infezioni croniche del fegato (es. epatite B o C). Queste possono riattivarsi, peggiorare o

    provocare la morte;

  • è disidratato o soffrite di condizioni che possono causare disidratazione (vomito, diarrea e stomatite);
  • è molto anziano o molto giovane e/o è debilitato;
  • ha la sindrome da lisi tumorale, cioè dei disturbi dovuti ad una morte rapida delle cellule tumorali;
  • ha una carenza di acido folico (una vitamina) e altre sostanze simili;
  • si è sottoposto di recente o si sta sottoponendo a radioterapia;
  • presenta una perdita di capelli a chiazze (alopecia);
  • ha il diabete;
  • è gravemente in sovrappeso;
  • ha problemi al midollo osseo con conseguente riduzione del numero di globuli bianchi, globuli rossi e piastrine nel sangue;
  • ha o ha avuto problemi al fegato o ai reni;
  • ha i segni o i sintomi di un’infezione in corso (es. febbre);
  • ha un accumulo anomalo di liquido nell’addome o nella pleura (la cavità situata tra i polmoni e la parete toracica);
  • ha problemi ai polmoni;
  • manifesta mal di testa (cefalea), dolore dorsale, rigidità nucale, febbre, crisi epilettiche, paralisi, perdita di coordinazione muscolare (atassia), irritabilità, confusione, sonnolenza, demenza, coma o qualsiasi altro segno di problemi al cervello;
  • manifesta eruzioni cutanee, lesioni, desquamazione, necrosi della pelle e delle mucose;
  • manifesta ingrossamento dei linfonodi. Questo può essere il sintomo dell’insorgenza di linfomi che in genere regrediscono dopo la sospensione del trattamento con Methotrexate.


    La diarrea e la stomatite ulcerativa (infezione della mucosa della bocca caratterizzata da lesioni) sono effetti indesiderati di Methotrexate che possono richiedere l’interruzione del trattamento. Informi il medico se lei soffre di diarrea. Inoltre durante il trattamento con Methotrexate il medico esaminerà regolarmente la bocca e la gola per verificare che non vi siano lesioni della mucosa.


    Methotrexate può diminuire la risposta del sistema immunitario e influenzare di conseguenza le vaccinazioni. La vaccinazione può risultare meno efficace. Inoltre durante il trattamento con questo medicinale è preferibile che non si sottoponga a vaccinazione con vaccini vivi perché potreste sviluppare delle infezioni.


    Sono stati segnalati casi di sanguinamento polmonare acuto in pazienti affetti da malattia reumatologica e trattati con metotrexato.


    Esami di laboratorio

    Prima di iniziare il trattamento con questo medicinale, il medico la sottoporrà ad esami del sangue e ad esami per valutare la funzionalità del fegato, dei reni e dei polmoni. Il medico potrebbe anche sottoporla ad una radiografia del torace.

    Methotrexate può causare effetti indesiderati gravi che, in alcuni casi, possono provocare il decesso. Pertanto, durante il trattamento con questo medicinale, il medico la sottoporrà a regolari e frequenti controlli medici per valutare le sue condizioni. Se i risultati di questi controlli saranno alterati, il medico potrebbe

    decidere di ridurre la dose di Methotrexate o di sospendere il trattamento almeno fino a quando i valori rientreranno nella normalità.


    Bambini

    I bambini devono essere attentamente controllati al fine di identificare la dose ottimale di questo medicinale e di individuare tempestivamente possibili effetti indesiderati.


    Anziani

    Negli anziani il medico potrà decidere di usare una dose di Methotrexate più bassa rispetto agli adulti e di sottoporli a controlli più frequenti. Sono state riportate tossicità fatali dovute ad erronea assunzione giornaliera anziché settimanale soprattutto nei pazienti anziani.


    Altri medicinali e Methotrexate

    Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.


    È particolarmente importante che informi il medico se sta assumendo i seguenti medicinali:

  • acido para-aminobenzoico (un amminoacido);
  • fenitoina (medicinale utilizzato contro le crisi epilettiche);
  • antibiotici (es. tetracicline, penicilline, pristinamicina, cloramfenicolo, ciprofloxacina, sulfamidici, trimetiprim/sulfametossazolo e antibiotici gastrointestinali);
  • probenecid (usato per la gotta);
  • farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) (es. aspirina, fenilbutazone) e salicilati (medicinali usati contro il dolore e l’infiammazione);
  • leflunomide (medicinale usato contro l’artrite reumatoide e la psoriasi);
  • cisplatino, mercaptopurine, citarabina e L-asparaginasi (medicinali usati contro alcuni tipi di tumore);
  • azatioprina (medicinale usato per prevenire il rigetto dopo un trapianto d’organo);
  • retinoidi (medicinale usato per curare malattie della pelle);
  • sulfasalazina (medicinale usato per l’artrite reumatoide e la colite);
  • pirimetamina (medicinale usato per il trattamento e la prevenzione dalla malaria);
  • leucovorin (acido folinico) e preparati vitaminici contenenti acido folico;
  • inibitori di pompa protonica (medicinale usato per curare l’ulcera e i gravi bruciori di stomaco);
  • teofillina (medicinale usato per curare l’asma);
  • triamterene (medicinale usato per aumentare la produzione di urina);
  • amiodarone (medicinale usato contro le anomalie del battito del cuore).


    Informi il medico se è stato sottoposto di recente a trasfusione con eritrociti (globuli rossi) concentrati, se si sta sottoponendo a radioterapia o a una terapia per la psoriasi o la micosi fungoide che prevede l’uso di xantotossina (un medicinale) e radiazioni ultraviolette.


    Se deve sottoporsi ad anestesia con ossido di diazoto, informi il medico che siete in trattamento con Methotrexate.


    Gravidanza, allattamento e fertilità

    Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o all’infermiere prima che sia somministarto questo medicinale.


    Gravidanza

    Methotrexate non deve essere somministrato durante la gravidanza perché questo medicinale può causare danni al feto e aborto. Se lei è una donna in età fertile, deve sottoporsi ad un test di gravidanza per escludere con sicurezza che sia in corso una gravidanza prima di iniziare il trattamento con questo medicinale.

    Allattamento

    Methotrexate passa nel latte materno e può causare effetti indesiderati gravi nel bambino. Interrompa l’allattamento seno con latte materno se deve iniziare una terapia con questo medicinale.


    Fertilità

    Methotrexate può causare compromissione della fertilità negli uomini, inducendo oligospermia (riduzione del numero di spermatozoi) e nelle donne (disfunzioni mestruali). Se desidera avere figli in futuro, chieda consiglio ad un centro specializzato prima di iniziare la terapia con questo medicinale.


    Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

    Methotrexate può causare capogiri e affaticamento. Se che possono influire sulla capacità di guidare o sull’uso di macchinari.


    Methotrexate 50 mg polvere per soluzione iniettabile contiene sodio Questo medicinale contiene 0.3878 mmol (o 8.919 mg) di sodio per flacone. Methotrexate 500 mg polvere per soluzione iniettabile contiene sodio Questo medicinale contiene 2.34 mmol (o 53.94 mg) di sodio per dose.

    Methotrexate 1 g polvere per soluzione iniettabile contiene sodio Questo medicinale contiene 4.402 mmol (o 101.25 mg) di sodio per dose. Methotrexate 50 mg/2 ml soluzione iniettabile

    Questo medicinale contiene 0.08385 mmol (o 1.9286 mg) di sodio per dose.

    Methotrexate 500 mg/20 ml soluzione iniettabile

    Questo medicinale contiene 0.08385 mmol (o 1.9286 mg) di sodio per dose.


    Da tenere in considerazione in persone con ridotta funzionalità renale o che seguono una dieta a basso contenuto di sodio.


    73. Come usare Methotrexate


    Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.


    Questo medicinale deve essere somministrato in ospedale o in clinica sotto la supervisione di medici esperti.


    La somministrazione può essere per via intramuscolare (in un muscolo), endovenosa (in una vena), intratumorale (nel tumore) o intratecale (nella testa).


    Il medico stabilirà la dose e la frequenza di somministrazione di questo medicinale in base al tipo e alla gravità della malattia o in base alle sue condizioni.

    In caso di somministrazione di alte dosi, le verrà somministrato anche calcio levofolinato per alleviare gli effetti indesiderati di Methotrexate.


    Se usa più Methotrexate del dovuto

    Questo medicinale verrà somministrato da personale sanitario adeguatamente addestrato.

    La somministrazione di una dose eccessiva di questo medicinale può causare gravi effetti indesiderati. La somministrazione di una dose eccessiva per via intratecale (nella testa) può indurre i seguenti sintomi: mal di testa (cefalea), nausea, vomito, convulsioni, crisi epilettica, infiammazione del cervello (encefalopatia acuta tossica), dislocazione del cervelletto (erniazione cerebellare), aumento della pressione nella testa (pressione endocranica), morte.

    Se si dimentica di somministrare Methotrexate

    Questo medicinale le verrà somministrato da personale sanitario adeguatamente addestrato. Se ritiene che siano state dimenticate una o più dosi di questo medicinale si rivolga al medico o al farmacista.


    Se interrompe il trattamento con Methotrexate

    Non interrompa il trattamento con Methotrexate senza aver consultato il medico. Se ha qualsiasi dubbio

    sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o all’infermiere.


    84. Possibili effetti indesiderati


    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.


    Interrompa il trattamento con Methotrexate e informi immediatamente il medico se lei/il suo bambino manifestate i seguenti effetti indesiderati:

  • infezioni diffuse a tutto l’organismo (sepsi)
  • riattivazione di un’infezione preesistente da epatite B
  • peggioramento di un’infezione preesistente da epatite C
  • linfoma (tumore del sangue)
  • gravi reazioni allergiche (reazioni anafilattoidi)
  • paralisi di una parte laterale del corpo (emiparesi), di un gruppo di muscoli (paresi) o della parte inferiore del corpo (paraplegia)
  • malattie del cervello (encefalopatia/leucoencefalopatia, aracnoidite)
  • cecità o perdita della vista temporanee, gravi alterazioni della vista
  • polmonite interstiziale (grave forma di polmonite)
  • ulcere e sanguinamento dello stomaco e dell’intestino, perforazione dell’intestino
  • peritonite non infettiva (infiammazione della membrana che riveste gli organi dell’addome)
  • infiammazione acuta del fegato (epatite acuta)
  • reazione cutanea grave come eruzione e ulcerazione della pelle, arrossamento, vesciche, pustole, necrosi o desquamazione della pelle (sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica, ulcerazione cutanea)
  • maggiore facilità alla frattura delle ossa, morte del tessuto osseo (osteonecrosi)
  • malformazioni o morte del feto, aborto.


    Si rivolga al medico se lei/il bambino manifestate i seguenti effetti indesiderati:


    Comune (può interessare fino a 1 persona su 10):

  • intorpidimento e formicolio delle gambe e delle braccia (parestesia).


    Non comune (può interessare fino a 1 persona su 100):

  • riduzione dell’attività del midollo osseo che produce le cellule del sangue (insufficienza midollare), riduzione del numero di globuli rossi (anemia) e delle piastrine nel sangue (trombocitopenia)
  • mal di testa (cefalea), convulsioni
  • accumulo di liquido nella cavità tra i polmoni e la parte interna del torace (versamento pleurico)
  • infiammazione del pancreas (pancreatite)
  • diminuzione dell’appetito
  • vomito, diarrea
  • infiammazione della bocca (stomatite)
  • alterazione di alcuni esami di laboratorio del sangue che valutano il funzionamento del fegato (aumento degli enzimi epatici)
  • perdita di capelli a chiazze (alopecia)
  • insufficienza renale, danni renali (nefropatia).


    Raro (può interessare fino a 1 persona su 1.000):

  • diabete
  • alterazione dell’umore
  • disturbo del linguaggio (afasia)
  • disturbi transitori della funzione intellettuale
  • disturbi della parola (disartria)
  • sonnolenza
  • offuscamento della vista
  • diminuzione della pressione del sangue (ipotensione)
  • formazione di coaguli di sangue nelle arterie e nelle vene a carico di diversi organi (es. cervello, polmoni, occhi e arti inferiori)
  • progressivo declino della funzione dei polmoni (fibrosi polmonare)
  • infiammazione della gola (faringite)
  • sangue nelle feci (melena), infiammazione dell’intestino (enterite), infiammazione delle gengive (gengivite)
  • declino delle funzioni del fegato (cirrosi e fibrosi cronica), danni al fegato (epatotossicità)
  • eruzioni cutanee (eritema multiforme, rash eritematoso), distacco doloroso delle placche psoriasiche, aumento della sensibilità alla luce (fotosensibilità), eruzione cutanea (orticaria), prurito, acne, lividi (ecchimosi), alterazione della pigmentazione della pelle
  • dolore ai muscoli (mialgia) e alle articolazioni (artralgia)
  • fragilità delle ossa (osteoporosi)
  • difficoltà ad urinare (disuria)
  • disfunzione mestruale
  • formazione di noduli.


    Molto raro (può interessare fino a 1 persona su 10.000):

  • disturbi causati dalla morte rapida delle cellule tumorali
  • anemia causata dall’insufficiente produzione delle cellule del sangue da parte del midollo osseo (anemia aplastica)
  • riduzione di alcuni anticorpi chiamati “gamma-globuline”
  • disturbi dei nervi del cranio
  • infiammazione dell’occhio
  • accumulo di liquido o infiammazione della membrana che avvolge il cuore (pericardio)
  • infiammazione dei vasi sanguigni (vasculite)
  • vomito con presenza di sangue (ematemesi)
  • riduzione dei livelli di albumina nel sangue
  • foruncoli, dilatazione di alcuni piccoli vasi sanguigni della pelle (telangectasia)
  • presenza di sangue nelle urine (ematuria), infezione delle vie urinarie (cistite)
  • alterazione di un esame di laboratorio (azotemia)
  • alterazioni della formazione degli ovuli (ovogenesi) o degli spermatozoi (spermatogenesi), transitoria riduzione concentrazione del numero di spermatozoi nello sperma (oligospermia), infertilità
  • impotenza, perdita del desiderio sessuale (libido)
  • perdite dalla vagina
  • morte improvvisa.


    Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili):

  • infezioni causate da vari microrganismi (es. batteri, virus, funghi) a carico di diversi organi (es. polmoni, fegato)
  • diminuzione del numero di un tipo di globuli bianchi nel sangue chiamati granulociti (agranulocitosi)

    oppure di tutte le cellule del sangue (pan citopenia), di un tipo di globuli bianchi chiamati neutrofili (neutropenia), danno ai linfonodi (linfadenopatia e disturbi linfoproliferativi, aumento del numero di un tipo di globuli bianchi (eosinofili) nel sangue (eosinofilia), riduzione dei globuli rossi (anemia megaloblastica


  • aumento della pressione del liquido che si trova intorno al cervello e al midollo spinale, danno al cervello, infiammazione delle membrane che circondano il cervello (meningi)
  • assenza di reazione agli stimoli (stupor), disturbi della coordinazione dei movimenti (atassia), demenza,

    capogiri

  • infiammazione degli alveoli dei polmoni (alveolite) e del loro tessuto di rivestimento (pneumopatia interstiziale cronica), respirazione difficoltosa (dispnea), dolore al torace, mancanza di ossigeno nell’organismo (ipossia), tosse
  • infiammazione della lingua
  • nausea
  • problemi al fegato (insufficienza epatica)
  • reazione del farmaco con aumento di un tipo di globuli bianchi (eosinofilia), irritazione della pelle (dermatite), macchie rosse sulla pelle (petecchie)
  • presenza di proteine nelle urine (proteinuria)
  • problemi ai genitali e all’apparato urinario (disfunzione urogenitale)
  • febbre, brividi
  • malessere, spossatezza.


Segnalazione degli effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o all’infermiere. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta- reazione-avversa.


Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.


95. Come conservare Methotrexate


Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.


Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola e sul flacone dopo “Scadenza”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.


Methotrexate 50 mg polvere per soluzione iniettabile Methotrexate 500 mg polvere per soluzione iniettabile Methotrexate 1 g polvere per soluzione iniettabile

Non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce e dall’umidità.

Utilizzare il prodotto subito dopo la ricostituzione. Eliminare l’eventuale soluzione ricostituita non utilizzata.


Methotrexate 50 mg/2 ml soluzione iniettabile Methotrexate 500 mg/20 ml soluzione iniettabile Methotrexate 1 g/10 ml soluzione iniettabile Methotrexate 5 g/50 ml soluzione iniettabile

Conservare a temperatura compresa tra i 15°C e i 22°C. Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce.

Utilizzare il medicinale subito dopo l’apertura del flacone. Eliminare l’eventuale soluzione non utilizzata.


Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.


106. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Methotrexate

Il principio attivo è metotressato (come metotressato sale sodico).


Methotrexate 50 mg polvere per soluzione iniettabile

Un flacone di polvere contiene 54,84 mg di metotressato sale sodico equivalenti a 50 mg di metotressato. Gli altri componenti sono: sodio cloruro e sodio idrossido.


Methotrexate 500 mg polvere per soluzione iniettabile

Un flacone di polvere contiene 548,4 mg di metotressato sale sodico equivalenti a 500 mg di metotressato. L’altro componente è: sodio idrossido.


Methotrexate 1 g polvere per soluzione iniettabile

Un flacone di polvere contiene 1,097 g di metotressato sale sodico equivalenti a 1 g di metotressato. L’altro componente è: sodio idrossido.


Methotrexate 500 mg/2 ml soluzione iniettabile

Un flacone di polvere contiene 54,84 mg di metotressato sale sodico equivalenti a 50 mg di metotressato. Gli altri componenti sono: sodio idrossido, sodio cloruro e acqua per preparazioni iniettabili.


Methotrexate 500 mg/20 ml soluzione iniettabile

Un flacone di polvere contiene 548,4 mg di metotressato sale sodico equivalenti a 500 mg di metotressato. Gli altri componenti sono: sodio idrossido, sodio cloruro e acqua per preparazioni iniettabili.


Methotrexate 1 g/10 ml soluzione iniettabile

Un flacone di polvere contiene 1,097 g di metotressato sale sodico equivalenti a 1 g di metotressato. Gli altri componenti sono: sodio idrossido e acqua per preparazioni iniettabili.


Methotrexate 5 g/50 ml soluzione iniettabile

Un flacone di polvere contiene 5,484 g di metotressato sale sodico equivalenti a 5 g di metotressato. Gli altri componenti sono: sodio idrossido e acqua per preparazioni iniettabili.


Descrizione dell’aspetto di Methotrexate e contenuto della confezione

Methotrexate è disponibile in flaconi di vetro con tappo di gomma e sigillo di alluminio. Ogni confezione contiene 1 flacone.


È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.


Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Pfizer Italia S.r.l. Via Isonzo, 71

04100 Latina


Produttore Methotrexate 50 mg polvere per soluzione iniettabile Methotrexate 500 mg polvere per soluzione iniettabile Methotrexate 1 g polvere per soluzione iniettabile Wyeth Lederle s.r.l.

Via F. Gorgone n.6 Catania


Methotrexate 50 mg/2 ml soluzione iniettabile Methotrexate 500 mg/20 ml soluzione iniettabile Methotrexate 1 g/10 ml soluzione iniettabile Methotrexate 5 g/50 ml soluzione iniettabile Haupt Pharma GmbH

Pfaffenrieder Strasse 5

82515 Wolfratshausen (Germania)


Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Le informazioni seguenti sono destinate esclusivamente agli operatori sanitari

METHOTREXATE 50 mg polvere per soluzione iniettabile METHOTREXATE 500 mg polvere per soluzione iniettabile METHOTREXATE 1 g polvere per soluzione iniettabile METHOTREXATE 50 mg/2 ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 500 mg/20 ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 1 g/10 ml soluzione iniettabile METHOTREXATE 5 g/50 ml soluzione iniettabile


Metotressato


POSOLOGIA LINEE GUIDA PER LA TERAPIA AD ALTI DOSAGGI DI METHOTREXATE ASSOCIATI A RESCUE CON CALCIO FOLINATO


  1. La somministrazione di Methotrexate deve essere ritardata (fino al ripristino dei range di normalità dei parametri sotto indicati) se:

    • il numero di globuli bianchi è inferiore a 1500/microlitro
    • il numero di neutrofili è inferiore a 200/microlitro
    • il numero di piastrine è inferiore a 75.000/microlitro
    • il livello di bilirubina serica è superiore a 1,2 mg/dl
    • il livello di SGPT è superiore a 450 U
    • è presente mucosite (e fino a che non è evidente il processo di guarigione)
    • è presente un versamento pleurico persistente; tale versamento deve essere aspirato prima dell'infusione


  2. Deve essere documentata una adeguata funzione renale:

    1. La creatinina serica deve essere normale e la clearance della creatinina deve essere superiore a 60ml/min. prima di iniziare la terapia.
    2. La creatinina serica deve essere misurata prima di ogni ciclo successivo di terapia. Se la creatinina serica è aumentata del 50% o più rispetto al valore precedente, bisogna valutare la clearance della creatinina e accertarsi che sia comunque superiore a 60ml/min (anche se la creatinina serica è comunque nel range di normalità).


  3. I pazienti devono essere ben idratati e devono essere trattati con bicarbonato di sodio per alcalinizzare le urine.

    a) Somministrare per via endovenosa 1000 ml/ m2 di liquido nelle 6 ore prima dell'inizio dell'infusione di Methotrexate. Continuare ad idratare il paziente con 125ml/m2/h (3 litri/m2/die) durante l'infusione di Methotrexate e per i due giorni successivi l'infusione stessa.

    b) Alcalinizzare l'urina per mantenere il pH superiore a 7,0 durante l'infusione di Methotrexate e la terapia con calcio folinato. Questo può essere ottenuto somministrando bicarbonato di sodio per via orale o attraverso una sua somministrazione per via endovenosa in soluzione separata.


  4. Misurare la creatinina serica e la concentrazione serica di Methotrexate 24 ore dopo l'inizio dell'infusione di Methotrexate e almeno una volta al giorno fino a che il livello di Methotrexate non sia sceso sotto le 0,05 micromoli.


  5. La tabella seguente riporta delle linee guida generali per il dosaggio del calcio folinato sulla base dei livelli serici di Methotrexate (vedere tabella seguente).

    I pazienti che mostrano un ritardo nella fase di eliminazione precoce del Methotrexate hanno più probabilità di sviluppare una insufficienza renale oligurica irreversibile. In aggiunta ad una appropriata terapia con calcio folinato, questi pazienti richiedono una continua idratazione e alcalinizzazione delle urine, e un monitoraggio stretto dello stato dei fluidi e degli elettroliti, fino a che i livelli serici di Methotrexate non siano scesi sotto le 0,05 micromoli e l'insufficienza renale non si sia risolta. Se necessario, in questi pazienti può essere utile un'emodialisi intermittente con un dializzatore ad alto flusso.

  6. Alcuni pazienti presenteranno anomalie nell'eliminazione di Methotrexate, o anomalie della funzionalità renale dopo somministrazione di Methotrexate, che sono sì significative, ma meno gravi delle anomalie descritte nella tabella seguente. Queste anomalie possono essere associate o meno ad una tossicità clinica significativa. Se si manifesta una tossicità clinica significativa, il rescue con calcio folinato deve essere protratto per ulteriori 24 ore (per un totale di 14 dosi nelle 84 ore) nei cicli successivi di terapia. La possibilità che il paziente stia assumendo altri farmaci che interagiscono con Methotrexate (p.es. farmaci che possono interferire con il legame di Methotrexate all'albumina serica o con la sua eliminazione) deve essere sempre presa in considerazione, quando si osservano anomalie negli esami di laboratorio o tossicità di tipo clinico.


AVVERTENZA: NON SOMMINISTRARE IL CALCIO FOLINATO PER VIA INTRATECALE.


LINEE GUIDA PER IL DOSAGGIO DI CALCIO FOLINATO COME TERAPIA DI RESCUE A SEGUITO DELL'UTILIZZO DI DOSI PIU' ELEVATE DI METHOTREXATE


Situazione clinica


Risultati di

laboratorio

Dosaggio e durata del calcio folinato

Eliminazione normale di Methotrexate

Livelli serici di Methotrexate appross. 10 micromoli a 24 ore

dalla somministrazione, 1 micromole a 48 ore e meno di 0,2 micromoli a 72 ore

15 mg per os, im o ev ogni 6 ore per 60 ore (10 dosi iniziando 24 ore dopo l’inizio dell’infusione del Methotrexate)

Ritardo nella fase tardiva di eliminazione di Methotrexate

Livelli serici di Methotrexate che permangono sopra a 0,2 micromoli a 72 ore e sopra a 0,05 micromoli a 96 ore dalla somministrazione.

Continuare con 15 mg per os, im o ev ogni 6 ore, finché il livello di Methotrexate è sceso al disotto di 0,05 micromoli

Ritardo nella fase di

Livelli serici di Methotrexate

150 mg ev ogni 3 ore, fino a

eliminazione precoce di

pari a 50 micromoli o superiore

che il livello di Methotrexate

Methotrexate e/o evidenza di

a 24 ore, o pari a 5 micromoli o

non sia sceso al disotto di 1

danno renale acuto

superiore a 48 ore dalla

micromole; poi 15 mg ev ogni 3

somministrazione; OPPURE:

ore, fino a che il livello di

un aumento del 100% o

Methotrexate non sia sceso

superiore del 100% nei livelli di

sotto le 0,05 micromoli.

creatinina serica a 24 ore dalla

somministrazione di

Methotrexate (p.es. un aumento

della concentrazione da 0,5

mg/dl a 1 mg/dl o più).


Somministrazione intratecale

Adulti

Diluire metotressato privo di conservanti ad una concentrazione di 1 mg/ml in un appropriato veicolo sterile e privo di conservanti, come una soluzione iniettabile di Cloruro di Sodio al 0,9%.

Sono fornite le seguenti raccomandazioni per la somministrazione intratecale e possono essere modificate in base a protocolli di trattamento specifici, tenendo in considerazione le esigenze individuali del paziente.

Rimuovere un volume di liquido cerebrospinale equivalente al volume di metotressato che viene somministrato.

La dose singola massima raccomandata è di 15 mg.

Somministrare da 10 a 15 mg per via intratecale due volte a settimana fino a che il liquido cerebrospinale è chiaro, poi una dose settimanale da 2 fino a 3 settimane, seguite da una dose mensile.

In alternativa, somministrare una dose di 12 mg/m2 (ma non superare la dose massima assoluta di 15 mg) in intervalli da 2 a 7 giorni fino a che la conta delle cellule del fluido cerebrospinale ritorna alla normalità. Una o più dosi addizionali possono essere somministrate settimanalmente per due settimane ed in seguito mensilmente.

La dose standard di metotressato è di 12mg. Pediatria

Il seguente regime di dosaggio si basa sull’età del paziente piuttosto che sulla superficie corporea poiché, a differenza di questa, il volume di LCS in età pediatrica si avvicina a quello dell’età adulta.

Al bambino deve essere somministrata una dose costante, come segue:

  • Sotto un anno di età: 6 mg
  • Un anno di età: 8 mg
  • Due anni di età: 10 mg
  • Tre anni o più anni di età: 12 mg


ISTRUZIONI PER L’USO

Utilizzare ogni flacone una sola volta.

Se si forma un precipitato, la soluzione deve essere scartata.

Non somministrare Methotrexate con altri farmaci nella stessa infusione.

Le persone che hanno contatti con i farmaci oncologici o lavorano in zone dove questi farmaci sono utilizzati, possono essere esposte a questi agenti sia per contatto aereo o tramite diretto contatto con oggetti contaminati. Gli effetti potenziali sulla salute possono essere ridotti rispettando le procedure istituzionali, le linee guida pubblicate e le regolamentazioni locali inerenti la preparazione, la somministrazione, il trasporto e lo smaltimento di farmaci pericolosi. Non esiste accordo generale che tutte le procedure raccomandate nelle linee guida siano necessarie e appropriate.


Methotrexate polvere per soluzione iniettabile:

Il Methotrexate 500 mg e Methotrexate 1 g polvere per soluzione iniettabile devono essere ricostituiti immediatamente prima dell'uso, rispettivamente, con 10 ml e 20 ml di acqua per preparazioni iniettabili o soluzione fisiologica o soluzione di destrosio al 5%, non contenenti conservanti. Per ottenere una soluzione con concentrazione pari a 50 mg/ml, ricostituire il flacone contenente 1 g di metotressato con 19,4 ml di liquido.

Methotrexate 50 mg polvere per soluzione iniettabile deve essere ricostituito immediatamente prima dell'uso con acqua per iniezioni impiegando 20 ml di acqua.


Quando vengono somministrate alte dosi di Methotrexate per infusione endovenosa, diluire la dose totale in soluzione di destrosio al 5%.

Per la somministrazione intratecale, ricostituire ad una concentrazione pari a 1 mg/ml utilizzando una idonea soluzione sterile, priva di conservanti, come p.es. soluzione fisiologica.


Methotrexate soluzione iniettabile

Se necessario, la soluzione può essere ulteriormente diluita, immediatamente prima dell'uso, con soluzione fisiologica o soluzione di destrosio al 5%, non contenenti conservanti.


INCOMPATIBILITÀ

Methotrexate è compatibile con: destrosio in Ringer lattato, destrosio in Ringer, destrosio in cloruro di sodio, destrosio in acqua, Ringer lattato, cloruro di sodio.

Methotrexate non deve essere somministrato con altri farmaci nella stessa infusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *