Pagina 1 di 1

prolattina e pillola

Inviato: lun dic 18, 2006 11:00 pm
da ciccina83
salve sono una ragazza di 23 anni, in conseguenza di un ciclo mestruale irregolare la mia ginecolga mi ha consigliato di fare delle analisi che hanno riscontrato i valori della prolattina e dell'androstenedione alti (prolattina 43.10 parametro 3-25, androstenedione 4.70 parametro 1.20-2.50)
successivamente ho eseguito un'ecografia pelvica che ha evidenziato microcisti ovariche ed un'ecografia tiroidea che invece non ha riportato nulla di anomalo. la mia ginecolga mi ha prescritto a scopo curativo la pillola Diane. Per un ulteriore scrupolo e anche perchè il farmaco prescritto mi sembrava eccessivo ho chiesto il parere del mio medico curante che ha confermato i miei dubbi sostituendo la pillola Diane con la pillola Yasmin.
Vorrei sapere se la terapia è quella giusta o se è necessario fare altri esami. Vorrei sapere inoltre se attraversare un periodo di forte stress può aver alterato questi valori. Grazie.

Inviato: sab dic 23, 2006 10:06 am
da Heise IT-Markt [Crawler]
E' principalmente una questione di dosaggio. Il Diane è una pillola ad alto tenore estrogenico ed era usata diversi anni fa come normale contraccettivo. Nel tempo, ed allo scopo di ridurre gli effetti collaterali, le "pillole" più moderne hanno mano a mano ridotto il contenuto di estrogeni e progestinici, fino ad arrivare alle moderne pillole a dosaggi bassissimi (Yasmine è una di queste).
Il fatto è che queste pillole vanno bene come contraccettivi, ma proprio perchè hanno un basso dosaggio, in genere non sono sufficienti a bloccare l'ipofisi ed a riequilibrare un eccesso di ormoni androgeni che sono i responsabili dell'ovaio policistico.
Per questo motivo, in caso di uso non come contraccettivo, ma come farmaco per riequilibrare l'asse ipofisi-ipotalamo-ovaio, si preferisce usare le vecchie pillole ad alto dosaggio come il Diane.
Quello che potresti fare è provare con Yasmine, ma se gli ormoni non tornano nella norma e soprattutto se le cisti ovariche non spariscono, dai retta al tuo ginecologo.

Ciao!