Pagina 1 di 1

pillola e calcoli al fegato

Inviato: gio lug 14, 2005 10:24 am
da alear
Buongiorno,
circa un anno e mezzo fa mi fu diagnosticato uno squilibrio ormonale da stress (dopo che gli esami ginecologici sono risultati tutti ok) e a seguito del quale ho iniziato a prendere la pillola (Ginoden). Attualmente sto facendo degli accertamenti perchè, dopo episodi ripetuti e ravvicinati di problemi intestinali e dolori al fianco destro e dietro il rene destro, il mio medico sospetta che io abbia dei calcoli al fegato.
Nel frattempo, sto continuando ad assumere la pillola. Se mi trovassero i calcoli, dovrò sospenderla? E se dovessero ripresentarsi gli squilibri ormonali cosa potrò fare?
Grazie.

Inviato: gio lug 14, 2005 12:39 pm
da norton
cara amica la colitiasi (calcoli alla colecisti)
puo presentarsi con la sintomatologia che descrivi pero' considerando il fatto come dici di problemi intestinale .potrebbe anche trattarsi di un colon irritabile nessuna correlazione con la pillola.
un saluto

Inviato: mar lug 19, 2005 1:10 pm
da alear
Buongiorno,
in effetti non si tratta di calcoli. Ho fatto un'ecografia dell'alto addome ed è tutto a posto. Con il medico abbiamo stabilito di fare altri accertamenti, perchè, nonostante le cure (Rifacol + Enterogermina) e la dieta quasi in bianco, continuo ad avere dolori e bruciori alla parte destra dell'addome.
La pillola potrebbe dare colite o aggravare una predisposizione già esistente (non avevo mai sofferto di colite prima di iniziarla)?
Grazie saluti [:)]