sinechie iridolenticolari

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
corinna23
2 Stelle
2 Stelle
Messaggi: 32
Iscritto il: lun apr 04, 2005 11:58 am

sinechie iridolenticolari

Messaggio da corinna23 » mar gen 30, 2007 6:40 pm

gentile dottore, le ho scritto qualche giorno fa per un problema all'occhio riscontrato in mia zia la cui diagnosi finale è : sinechie irido-lenticolari.
può gentilmente spiegarmi di cosa si tratta e quali sono le conseguenze alla quale si può andare incontro?

grazie

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » mer gen 31, 2007 7:27 am

Le sinechie iridolenticolari sono aderenze cicatriziali (delle cicatrici, appunto) che si formano fra l’iride ed il corpo ciliare dando origine a punti di adesione fra iride e cristallino. Sono generalmente conseguenti ad una infiammazione dell'iride (iridociclite anteriore o uveite anteriore). Se le sinechie si estendono a 360°, si può determinare un'occlusione del forame pupillare che impedisce all'umore acqueo di essere drenato correttamente, provocando quindi l'insorgenza di un glaucoma acuto secondario.
E' probabile che mama abbia avuto una uveite anteriore acuta o una iridociclite e che queste sinechie siano le "cicatrici" riportate in seguito a tali infiammazioni.
Se l'infiammazione è recente, si può tentare una terapia con colliri midriatici (per esempio DELTAMIDRINA di cui puoi consultare la scheda tecnica nella nostra sezione dedicata ai farmaci), altrimenti è necessario l'intervento dell'oculista.

Saluti!

corinna23
2 Stelle
2 Stelle
Messaggi: 32
Iscritto il: lun apr 04, 2005 11:58 am

Messaggio da corinna23 » gio feb 01, 2007 2:18 pm

la ringrazio per la tempestiva risposta!!

Rispondi