ernia

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
regisgiovanna
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 5
Iscritto il: ven feb 02, 2007 10:17 am

ernia

Messaggio da regisgiovanna » sab feb 03, 2007 7:49 am

sono in attesa di essere operata all'ernia discale L5 S1 purtroppo la lista di attesa e' lunga da circa un mese non riesco quasi piu' camminare ho gia' fatto diverse cure l'ultima due punture al giorno di cortisone non si attenua il dolore ne con voltaren ne con aulin vorrei sapere se c'e qualcosa che nel frattempo possa ridurre il male grazie

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » lun feb 05, 2007 10:17 am

Di farmaci antidolorifici ed antingiammatori ce ne sono molti e di diversa potenza. Esistono dei cerotti a base di Fentanil (un oppiaceo) che si chiamano DUROGESIC che sono utili per brevi periodi nel dolore molto intenso.
E' ovvio che la terapia va dosata accuratamente sulla intensità del dolore: se il dolore è meno forte potrebbe essere utile il tramadolo (CONTRAMAL) oppure la buprenorfina cloridrato sublinguale (TEMGESIC).
Parlane al tuo medico che ti indicherà il farmaco più opportuno.

Ciao ed in bocca al lupo!

vittorio
1 Stella 1/2
1 Stella 1/2
Messaggi: 25
Iscritto il: dom gen 21, 2007 11:48 pm

Messaggio da vittorio » lun feb 05, 2007 8:55 pm

Anche io soffrivo di ernia discale l5-s1 alcuni anni fa,non potevo alzarmi dal letto o piegarmi....ero a pezzi,sono andato da diversi specalisti che mi hanno suggerito varie terapie antidolorifiche ma con pochi risultati,sono anche andato in francia,ad antibes dove mi manipolavano ma con scarsi risultati.Alla fine dovevo essere operato.Ho trovato un amico che mi ha consigliato un guaritore nei pressi di savona,visto che ne ho provati tanti mi sono fatto portare da mia moglie in macchina....io non potevo assolutamente guidare.Ero talmente mal messo che dovevo mangiare in piedi.Questo tipo,dopo avermi toccato la schiena per pochi secondi mi diagnosticava senza indugio lo stesso referto diagnosticato con tac e mi diceva che in una decina di "applicazioni" mi avrebbe guarito al 100% io dapprima ero alquanto scettico,ma visto la marea di gente che veniva da tutta Italia e anche dall'estero mi decisi e ritornai da lui per dieci volte.Già alla 5 seduta(ogni volta mi toccava leggermente la schiena per non più di tre -quattro secondi) stavo già meglio ed ero in grado di guidare.Alla decima facevo i piegamenti ed ero tornato come prima.Cose pazzesche.Purroppo ho saputo poi che ha avuto una disgrazia e non esercitava più da un mio amico medico che si era recato da lui per problemi simili ai miei.Un mio collega che soffre di questa patologia ha trovato molto giovamento con l'ozono....So che molti si curano anche con l'artiglio del diavolo,una radice di pianta con note proprietà simili al cortisone ma priva di effetti collaterali.Certo che se tu hai dei problemi già seri ci vuole una cura forte e appropriata.Hai provato con le infiltrazioni?

Rispondi