emocromo

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
Guest
6 Stelle
6 Stelle
Messaggi: 174
Iscritto il: mer feb 25, 2004 9:51 pm

emocromo

Messaggio da Guest » ven mar 09, 2007 4:01 pm

Ho ritirato i risultati degli esami del sangue fatti settimana scorsa per il controllo delle piastrine dopo quel problema con l emocromo che c'era stata precedentemente.
Secondo lei con questi valori posso stare tranquilla?

EMOCROMO
conteggio globuli bianchi 6460 /mmc (4500-9000)
conteggio globuli rossi 4.64 milioni/mmc (4.00-5.80)
dosaggio emoglobina 13.30 g/dl (12.00-18.00)
ematocrito 37.80 % (37.00-50.00)
determinazione MCV <b>81.50</b> fL (82.00-98.00)
determinazione MCH 28.70 pg (27.00-32.00)
determinazione MCHC 35.20 g/dl (32.00-36.00)
distribuzione volume RBC 14.20 % (11.50-14.50)
globuli rossi ipocronici 0.2%

conteggio piastrine <b>37</b> migliaia/mmc (150-400)


FORMULA LEUCOCITARIA
neutrofili 53.30 % (40.00-75.00)
linfociti37.50 % (20.00-45.00)
monociti 4.70 % (0.00-10.00)
basofili 0.50 % (0.00-2.00)
eosinofili 2.20 % (0.00-6.00)
LUC (elementi diversi) 1.80 % (0.00-5.00)

PRESENZA DI AGGREGANTI PIATRINICI
EMOCROMO CITRATO
CONTEGGIO PIASTRINE (CIT) 154 migliaia/mmc (150-400)

GLICEMIA 0.72 g/l (0.60-1.10)

K 4.2 mEg/l (3.6-5.4)

HDL 63 mg/dl (sup a 50)

COLESTEROLO TOTALE 210 mg/dl (inf. a 200)

TRIGLICERIDI 49 mg/dl (50-170)

Due settimane prima ho rifatto altri esami del sangue presso l ospedale dove dovrò essere ricoverata per l intervento in laparoscopia per la ciste all ovaia e il conteggio delle piastrine in citrato risultava una settimana prima di aver fatto questi esami pari a 213 migliaia/mmc.

Vuol dire che a differenza di pochi giorni le piastrine sono ancora scese ma secondo lei dovrei fare dei controlli più approfonditi?
Cosa significa nell emocromo avere la determinazione MCV <b>81.50</b> fL (82.00-98.00) bassa?
Cosa stanno ad indicare i globuli rossi ipocronici?
Purtroppo quando si tratta del sangue e in particolare delle piastrine non posso che preoccuparmi ho visto mio nonno morire per leucemia e combattere anni con il numero delle piastrine spero non sia anche il mio caso.

Spero di leggerla presto.
La ringrazio anticipatamente per l attenzione che mi dedicherà.
guest

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » lun mar 12, 2007 7:48 am

L' MCV è il Volume Corpuscolare Medio, cioè il volume medio dei tuoi globuli rossi. I valori sono considerati nella norma da 80 a 100 fentolitri (micron cubi) e quindi il tuo 81 è ai limiti bassi ma ancora nella norma, nonostante i valori normali indicati. In ogni caso non è nulla di preoccupante: si abbassa in ogni anemia da carenza di ferro ad esempio, o nella microcitemia.
Per quanto riguarda le piastrine, mi sembra che il problema non sia il numero, infatti contate in citrato sono normali e comunque non hai alcun sintomo emorragico: è invece evidente che ci sono delle anomalie della aggregabilità, visto che nonostante l'anticoagulante vengono segnalati "aggregati piastrinici". Questo aspetto va approfondito: potrebbe trattarsi di iperaggregabilità da presenza di autoanticorpi o anticorpi anti-piastrine farmaco-correlati.
Farei innanzitutto un test di aggregazione piastrinica (prescrivibile dal tuo medico: si tratta di un altro esame del sangue), ma poi mi affiderei ad un centro ematologico specializzato (se sei di Roma ti consiglierei l' Ematologia del Policlinico Umberto I).

Ciao!

Guest
6 Stelle
6 Stelle
Messaggi: 174
Iscritto il: mer feb 25, 2004 9:51 pm

Messaggio da Guest » lun mar 12, 2007 1:56 pm

Grazie Dottore per la risposta.
Porterò questi esami prima del ricovero visto che l intervento è fissato per il 19 marzo.
Secondo lei potrò affrontare cmq l intervento fissato per settimana prossima oppure ci sono dei pericoli?
Secondo lei sarebbe meglio rimandare questo intervento e risolvere prima questo problema dell emocromo?
Non ho emorragie però questo "problema" di certo non mi fa stare tranquilla soprattutto in vista di un intervento chirurgico, mi vengono in mente mille paure e se un intevento chirurgico causasse un emorragia vista la caratteristica del mio sangue?
Io non sono di roma abito in piemonte e l ematologo dell ospedale dove dovrò essere operata penso abbia già visto gli esami precedenti a questi fatti appunto una settimana prima che non evidenziavano la presenza di aggregati pistrinici nell esame in citrato ad ogni modo nessuno mi ha detto nulla, mi hanno fatto ripetere il conteggio delle piastrine in citrato e mi hanno detto che andava tutto bene.Mi sorge un dubbio essendo il conteggio delle piatrine in citrato un esame un pò delicato non vorrei che il fatto di averlo fatto in un laboratorio differente da quello dell ospedale possa in qualche modo aver influenzato il risultato mi spiego meglio in ospedale l esame è stato fatto nell arco di un ora, invece questo esame fatto "esternamente" ha fatto si che fisicamente il sangue prima di essere analizzato sia stato in giro per un pò, tenga conto che il laboratoriodove è stato seguito il prelievo non è lo stesso che analizza il sangue il quale viene spedido ad un altro ospedale distante 15 km.
Potrebbe centrare tutto questo?
I giorni prima dell esame avevo assunto del polase potrebbe aver influenzato il risultato?

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » mar mar 13, 2007 4:42 pm

No, non rimandare nulla: l'intervento puoi affrontarlo tranquillamente visto che in realtà il numero di piastrine è normale e non hai sintomi. Il conteggio delle piastrine fatto non in citrato, viene basso solo perchè le piastrine si aggregano e l'apparecchio conteggia un intero aggregato come una sola piastrina mentre è formato da più piastrine, quindi è un conteggio "falso".
Dopo l'intervento però sarà opportuno che tu faccia gli accertamenti di cui ti parlavo (aggregazione piastrinica ecc. ec.. ).

Ciao!

Guest
6 Stelle
6 Stelle
Messaggi: 174
Iscritto il: mer feb 25, 2004 9:51 pm

Messaggio da Guest » mar mar 13, 2007 5:36 pm

Grazie mille Dottore la sua risposta allora mi tranquillizza almeno dal punto di vista dell intervento.
Mi sa proprio che non posso scappare allora [:I] me tocca!

Rispondi