polo

Tutto quello che riguarda le diete: dimagranti, ingrassanti, speciali per varie patologie.
Rispondi
polo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 5
Iscritto il: gio mar 22, 2007 5:33 pm

polo

Messaggio da polo » ven mar 23, 2007 11:04 am

salve dott,
Vorrei fargli una domanda sul problema cellulite.
Sono alta 1.65 e peso 51kg. ma la mia corporatura non è molto proporzionata cioe sono piu robusta dal busto in giu. Faccio idrobike 3 volte la sett. e la domenica faccio 2 ore di bici da strada. Premetto che due anni fa ho preso la pillola yasmine
per un anno poi ho interrotto per fare una pausa di tre mesi, in quel periodo avevo le gambe piu toniche senza cellulite,ed ero anche parecchio dimagrita poi la rispresi e dopo sei mesi ho smesso perche riero piena di cellulite.Come mai questa reazione? Vorrei tornare tonica e con meno cellulite come ero in quel periodo. (me li consiglia somatoline o dispon gel?)mi dia un consiglio![?] grazie Saluti.

Avatar utente
sanmag
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 538
Iscritto il: mer feb 05, 2003 5:45 pm

Messaggio da sanmag » mer mar 28, 2007 5:29 pm

La cosiddetta cellulite, il cui vero nome è panniculopatia edemato – fibro - sclerotica (P.E.F.S.), deriva da un'alterazione del tessuto connettivo ipodermico: in condizioni ottimali, le cellule adipose (che contengono il grasso) normalmente presenti nel tessuto sottocutaneo funzionano da riserva di energia per l'organismo, che brucia grassi ogniqualvolta abbia necessità di energia.
In caso di difetti della microcircolazione e di stasi del circolo venoso questa "riserva" diventa difficile da utilizzare, si accumula fino a comprimere i capillari sanguigni, che iniziano a trasudare plasma dalle loro pareti divenute porose, portando ad edema ed infiammazione del sottocutaneo. Se l'infiammazione persiste nel tempo si instaura una reazione fibrotica che comprime ulteriormente i capillari ed il drenaggio dei liquidi in eccesso diventa ancora piu' difficile.
Spesso però si chiama erroneamente "cellulite" la semplice adiposità distrettuale, cioè la presenza in alcuni punti (spesso sulla faccia laterale delle cosce) di un numero elevato di adipociti (adiposità distrettuale iperplastica) che rende il dimagrimento il tali punti estremamente difficile. Sono infatti presenti cellule adipose di volume normale o di poco aumentato, ma di numero molto superiore alla norma.
La "pillola" peggiora sempre queste situaizoni perchè gli ormoni estrogeni sono lipidosintetici (cioè accelerano la formazione di grassi) ed idroritentoei (cioè fanno trattenere liquidi).
Ti consiglierei quindi di sospendere la pillola e di valutare metodi contraccettivi alternativi (spirale, diaframma, condom).

Ciao!

polo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 5
Iscritto il: gio mar 22, 2007 5:33 pm

Messaggio da polo » gio mar 29, 2007 10:08 am

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">quote:<hr height="1" noshade id="quote"><i>Originariamente inviato da sanmag</i>

La cosiddetta cellulite, il cui vero nome è panniculopatia edemato – fibro - sclerotica (P.E.F.S.), deriva da un'alterazione del tessuto connettivo ipodermico: in condizioni ottimali, le cellule adipose (che contengono il grasso) normalmente presenti nel tessuto sottocutaneo funzionano da riserva di energia per l'organismo, che brucia grassi ogniqualvolta abbia necessità di energia.
In caso di difetti della microcircolazione e di stasi del circolo venoso questa "riserva" diventa difficile da utilizzare, si accumula fino a comprimere i capillari sanguigni, che iniziano a trasudare plasma dalle loro pareti divenute porose, portando ad edema ed infiammazione del sottocutaneo. Se l'infiammazione persiste nel tempo si instaura una reazione fibrotica che comprime ulteriormente i capillari ed il drenaggio dei liquidi in eccesso diventa ancora piu' difficile.
Spesso però si chiama erroneamente "cellulite" la semplice adiposità distrettuale, cioè la presenza in alcuni punti (spesso sulla faccia laterale delle cosce) di un numero elevato di adipociti (adiposità distrettuale iperplastica) che rende il dimagrimento il tali punti estremamente difficile. Sono infatti presenti cellule adipose di volume normale o di poco aumentato, ma di numero molto superiore alla norma.
La "pillola" peggiora sempre queste situaizoni perchè gli ormoni estrogeni sono lipidosintetici (cioè accelerano la formazione di grassi) ed idroritentoei (cioè fanno trattenere liquidi).
Ti consiglierei quindi di sospendere la pillola e di valutare metodi contraccettivi alternativi (spirale, diaframma, condom).

Ciao!
<hr height="1" noshade id="quote"></blockquote id="quote"></font id="quote">

polo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 5
Iscritto il: gio mar 22, 2007 5:33 pm

Messaggio da polo » gio mar 29, 2007 10:12 am

Salve SAnmag,
grazie per l'intervento!io comunque la pillola l'ho smessa da molto tempo piu di un'anno fà, ma la cellulite non mi è piu andata via, volevo sapere quale medicinale prendere, se qualcosa per la circolazione, o qualche crema tipo somatoline o dipongel... Grazie Saluti.

Avatar utente
sanmag
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 538
Iscritto il: mer feb 05, 2003 5:45 pm

Messaggio da sanmag » gio mar 29, 2007 10:14 am

Somatoline funziona abbastanza bene. Devi però stare attenta a non metterne troppa: contiene ormoni tiroidei e se messa in eccesso puo' dare problemi alla tiroide.

Ciao!

naja
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 4
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:37 pm

Messaggio da naja » gio apr 09, 2009 6:41 pm

ciao io lavoro come massaggiatrice e sconsiglio vivamente la somatoline contiene ormoni tiroidei ,potrebbero procurarti dei problemi alla tiroide ci sono tante creme buone che nn danno problemi ozo system , collistar io le ho provate sulle mie clienti ed hanno avuto degli ottimi risultati, fai fanghi 3 volte a sett e vedrai i risultati .. un bacione

Rispondi