Disordini alimentari, amenorrea ecc.

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
daria
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 1
Iscritto il: ven lug 02, 2004 8:44 am

Disordini alimentari, amenorrea ecc.

Messaggio da daria » ven lug 02, 2004 8:29 am

Gentil.mo dott. mi dispiace rompere le scatole, probabilmente ormai sono paranoica ma non sò cosa fare.
Ho 30 anni e fino ai 17-18 sono sempre stata un pochino cicciotta (158 cm x 56 kg). Decisi che volevo perdere qualche chilo facendo più attenzione a quello che mangiavo ma senza elimiare nulla e in un'anno scesi a 50. Con l'inizio dell'università il continui spostamenti e lo stress mi fecero calare a 48-49, ma ha questo punto una vicenda sentimentale non proprio idilliaca, durata troppo e psicologicamente devastante, mi ha fatto precipitare nella spira dei disordini alimentari. Per farla breve arrivai a 40 kg, mangiavo solo frutta verdure scondite in enormi quantità, bevevo latte bollito per scremarlo, non usavo zucchero ecc. Morale della favola dal 1997 sono entrata in amenorrea e purtroppo le ginecologhe consultate hanno risolto il problema con la pillola. Da un paio di anni ho deciso, da sola, di non poter vivere più così e con l'aiuto dei miei genitori e di mia sorella ho ricominciato ha salire la china. Ho ripreso qualche chilo è il mio peso stà tornando lentamente ha livelli più accettabili (con oscillazioni tra i 45-47 kg.), il mio menù si stà ampliando e mangio un pò di tutto anche se non riesco ha mangiare prorpio tutto perchè il mio il mio apparto digestivo-intestinale si ribella e allora sono dolori. Rimangono però altri problemi:
1) le mestruazioni non tornano ho meglio i valori degli estrogeni anche se più alti rispetto al passato sono sempre bassini e la nuova ginecologa consultata mi ha detto che sono insufficienti per l'ovulazioni quindi mi ha proposto un ciclo trimestrale di Clomid che al primo mese ha funzionato ed ora sono al secondo, perchè dopo tutti i dosaggi ormonali fatti e le ecografie pelviche, tiroidee, e della sella turgica, concordemente con un endocrinologo, ha giudicato necessario dare una spintarella alla mia ipofisi addormentata. Spero che abbia ragione!!!;

2)Da qualche mese soffro di difficoltà di evacuazione ovvero evacuazione lenta , difficoltosa, con senzazione di svuotamento incompleta con emissioni di feci a volte dure e ricoperte di muco. Devo però aggiungere che ha 13-14 anni fui messa in cura per la sindrome del colon irritabile e tutte le ecografie fatte hanno evidenziato un intestino fortemente meteorico. Non penso sia un problema di dieta visto che comunque mangio sempre molte verdure e bevo ancora di più (min. 2l. di acqua al giorno). Bisogna anche dire che sono un tipo molto nervoso anche se esteriormente sembro molto calma e ultimamente ho passato dei mesi molto difficili per problemi che hanno coinvolto la mia famiglia. Adesso che le cose sembrano andare un pochino meglio permangono i miei, forse stupidi anche se non tanto, visto che gli sforzi di defecare hanno provocato la fuoriuscita di una punta di ernia (il medico mi ha detto di rinforzare gli addominali con l'esercizio fisico e mi ha prescritto il Persidel?). Certo la situazione non mi fà piacere ma che fare?
Concludo la mia barbosissima mail chiedendo:
1) cosa pensa delle terapia per l'amenorrea?
2) per il mio intestino devo consultare anche un gastroenterologo?
3)con l'acceno di ernia che devo fare?

La prego mi risponda perchè mi sento proprio uno schifo.

Grazie

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » ven lug 02, 2004 11:25 am

Cara Daria,

per quello che riguarda l'amenorrea, è difficile che ripristini un ciclo regolare se prima non raggiungi di nuovo il tuo peso forma. Comunque la amenorrea di per se non è una malattia, ma una conseguenza del sottopeso: la tratterei con terapia farmacologica solo se il fatto di non avere mestruazioni incide profondamente sul lato psicologico. Per il resto sei sulla buona strada: continua ad alimentarti con regolarità e cerca di recuperare peso.
Non fare una dieta con eccesso di verdura e frutta: migliora forse la stipsi, ma non ti fa ingrassare e ti provoca abbondante meteorismo. Fai una dieta equilibrata, con pasta, carne, pesci e formaggi e verdura ed eventualmente per la stipsi, supplementa le fibre con prodotti tipo "Novafibra" (1 busta al giorno) che contengono fibre non fermentabili e che quindi non producono aria.
Siduramente sei affetta da colon irritabile, comunque una visita specialistica gastroenterpologica ti potrà aiutare a definire meglio i comportamenti alimentari.
Per quello che riguarda l'ernia, finchè non ti da fastidio la pui tenere tranquillamente; ai primi fastidi fatti vedere d un chirurgo che ti indicherà la terapia migliore.

Ciao!

Rispondi