informazione

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
sculli
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: gio giu 24, 2004 9:43 am

informazione

Messaggio da sculli » ven lug 02, 2004 8:04 pm

salve,
vorrei sapere se il fumo passivo di canapa indiana o derivati possa incidere sui risultati delle analisi delle urine.

Distinti Saluti

andrea
1 Stella
1 Stella
Messaggi: 13
Iscritto il: sab giu 26, 2004 11:09 am

Messaggio da andrea » sab lug 03, 2004 5:31 pm

non sono un medico. comunque non incide su quello delle urine, ma solo su quello del capello, che però non ha valore legale!

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » mar lug 06, 2004 1:01 pm

Non so se ho capito bene, ma forse sculli vuole sapere se il dosaggio urinario dei cannabinoidi può diventare positivo inalando fumo passivo di canapa indiana.
Se è così, ti posso rassicurare: il dosaggio dei cannabinoidi urinari
e' solo qualitativo (positivo o negativo) e quindi non in grado di dare indicazioni sul tempo di esposizione e sulla quantita' di sostanza utilizzata. Il valore soglia che generalmente viene utilizzato per stabilire se il test è positivo o negativo è di 100 ng/ml che è circa 3 volte superiore alla sensibilità della metodica che è in grado di individuare dosaggi anche di 30 ng/ml.
Per cui, anche se è possibile che nelle urine di chi aspira fumo passivo possano presentarsi tracce di cannabinoidi, è probabile che tali tracce siano al di sotto dei 100 ng/ml necessari per la positivizzazione del test.

Ciao!

Rispondi