deniban e ritardo ciclo

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
OrkaLoca
1 Stella 1/2
1 Stella 1/2
Messaggi: 27
Iscritto il: gio mag 20, 2004 9:29 am

deniban e ritardo ciclo

Messaggio da OrkaLoca » lun lug 12, 2004 8:11 am

Buongiorno dottore tutto bene?
Io devo dire di si. La cura col deniban mi ha molto giovato, permettendomi di passare serenamente il periodo critico degli esami (avrei dovuto scoprirlo prima sigh).
Ora ho qualche problema col ciclo.

Il 1 giugno ho smesso l'assunzione della pillola (minulet) dopo 2 anni di assunzione continua.
Ho terminato l'assunzione del deniban venerdi 9 luglio.
Il 3 luglio mi sarebbe dovuto tornare il ciclo ma ancora oggi nulla.
Ho da 1 settimana però perdite chiare abbondanti come se a giorni dovessi avere il ciclo ma nulla.

Ho chiamato la mia dottoressa e mi ha detto che il deniban "altera la prolattina" ma non ha avuto tempo di spiegarmi meglio la cosa. mi ha detto che è normale e che il ciclo potrebbe anche saltare del tutto, ma tanto per scrupolo mi ha consigliato di fare un test di gravidanza tra 10 giorni.

Vorrei chiederle se anche secondo lei la gravidanza è una ipotsi molto remota (io sto sempre molto attenta ma come si sa la sfiga ci vede benissimo) e se mi puo spiegare meglio il rapporto Deniban-prolattina-ciclo.

Grazie mille

Orka
Silvia

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » mar lug 13, 2004 2:41 pm

La amisulpride (Deniban) è una sostanza antagonista della Dopamina che è un mediatore biochimico neuronale (serve cioè a trasmettere informazioni da neurone a neurone in alcune aree dell' encefalo). In particolare gli effetti antidopaminergici si manifestano sui recettori dell' adenoipofisi favorendo la liberazione della prolattina (da qui la possibile ipersecrezione di prolattina e quindi la galattorrea) che a sua volta influenza a distanza l'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi (per capirci il sistema ormonale responsabile, fra le tante cose, anche del ciclo mestruale): questo è il motivo per cui si possono avere disturbi del ciclo mestruale. Tali disturbi possono protrarsi fino a 3 mesi dopo la sospensione del trattamento: la reversibilità dei fenomeni riscontrati è stata valutata infatti per un periodo che va da 2 settimane a 3 mesi dopo la sospensione del trattamento.

Ciao!

OrkaLoca
1 Stella 1/2
1 Stella 1/2
Messaggi: 27
Iscritto il: gio mag 20, 2004 9:29 am

Messaggio da OrkaLoca » ven lug 16, 2004 9:51 am

ciao dottore
il ciclo ancora non arriva ma non sono incinta, almeno stando al test.

grazie per la gentilissima risposta, come sempre^_^

OrkaLoca
1 Stella 1/2
1 Stella 1/2
Messaggi: 27
Iscritto il: gio mag 20, 2004 9:29 am

Messaggio da OrkaLoca » mar ago 03, 2004 11:46 pm

Riciao dottore

a far data dall'ultimo mio messaggio ancora non mi è tornato il ciclo.
Ha saltato un mese e sarebbero dovute tornare eventualmente oggi, ma nulla in vista.

Ho sentito la mia dottoressa che mi ha detto che è normale ma che rischio che mi si formino delle cisti ovariche.

cosa sono? perchè vengono?
e sopratutto, che problemi danno?
si devono curare? come?

grazie mille^_^

Orkaloca

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » mer ago 04, 2004 9:22 am

Sono cisti "da ritenzione": il follicolo non "esplode" liberando l'ovulo (ciclo anovulatorio) e rimane la "cisti follicolare" nell'ovaio. In genere non danno alcun problema a meno che non si accrescano molto. In quel caso si può arrivare anche a doverle asportare chirurgicamente: ma è sufficiente controllarle nel tempo e se dovessero ingrandirsi iniziare una opportuna terapia ormonale (la tua ginecologa ti potrà copnsigliare meglio di me!)

Ciao!

ginevra
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: ven set 10, 2010 7:50 pm

Messaggio da ginevra » ven set 10, 2010 7:01 pm

buona sera cercherò di essere sintetica. prima brutta depressione due anni fa. salvata da cipralex e pochi giorni di deniban. ma si sa ciclicamente si ricade e il 3 agosto dopo mesi che cercavo di reagire(master studio xconcorso dirig scolast lavoro famiglia) dopo il crollo il mio neurologo mi ha ridato il deniban prima con dose d'attacco.ora siamo a mezza al matt e mezza al pom.una salvezza! unico effetto collaterale: aumento di peso. dovrei finire a metà ottobre. i kg in più a parte la dieta si smaltiscono app finita la cura p romarranno? grazie anticipatamente[:I]

Avatar utente
Carter
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1452
Iscritto il: dom set 23, 2007 2:26 pm

Messaggio da Carter » sab set 11, 2010 8:17 am

Il sovrappeso che a volte accompagna la terapia con stabilizzatori del tono dell'umore è quasi sempre determinato soprattutto dalla maggiore inclinazione del paziente a concedersi delle "gratificazioni" con maggiore leggerezza, dovuta al miglioramento dello stato psichico.
Quindi, essendo il guadagno di kili dovuto, come sempre, ad aumento delle calorie ingerite (non bilanciato da pari attività fisica), si può sempre e comunque rimediare con un'alimentazione corretta, per iniziare la quale non è necessario aspettare la sospensione dei farmaci.

Ciao!

musicmagic
6 Stelle
6 Stelle
Messaggi: 283
Iscritto il: dom nov 07, 2004 4:08 pm

Messaggio da musicmagic » dom set 12, 2010 4:32 pm

In due parole (già che ne sono già state dette tante) il Deniban è altamente sconsigliato al sesso femminile. Questo in medicina e in letteratura medica.
Simone

Avatar utente
Carter
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1452
Iscritto il: dom set 23, 2007 2:26 pm

Messaggio da Carter » lun set 13, 2010 7:38 am

L'amilsulpiride è REALMENTE sconsigliata, per quanto riguarda il sesso femminile, solo in caso di gravidanza od allattamento, non avendo dimostrato effetti sulla capacità riproduttiva.
La stimolazione prolattinica, piuttosto frequente, lo rende sconsigliabile nei casi di tumore mammario accertato, ma, al di là di queste controindicazioni, se attentamente dosato e palesemente efficace, non esistono reali controindicazioni alla terapia.

Ciao!

Rispondi