nexium

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
lisia81
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: ven giu 11, 2004 7:24 pm

nexium

Messaggio da lisia81 » mar set 07, 2004 3:53 pm

ieri sono stata ad una visita specialistica e mi hanno prescritto 15 giorni di cura con nexium 40 mg..c'è interazone con fedra? inoltre ho dei microcalcoli alla colicisti..in un mese mi son venuti due attacchi con dolore sotto il seno allo sterno e sul retro schiena tanto da faticare a respirare..e finire al pronto soccorso..la cura è x vedere se si tratta di episodi di reflusso o se vengono altri attacchi..e in quel caso son calcoli..è vero che essendo a giovane età (23 anni)è inutile scioglierli con medicinali tipo deursil e la terapia consigliata sarebbe l'asportazione della colicisti? non esitono pure dei trattamenti con onde d'urto?

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » mer set 15, 2004 3:42 pm

Non sono riportate interazioni fra Nexium e Fedra.
Per quello che riguarda i calcoli, il tentativo di dissoluzione con deursil è indicato solamente per calcoli unici e di colesterolo puro (piuttosto rari): in tutti gli altri casi è un tentativo perso in partenza. Anche la litotripsia (onde d'urto) è consigliata per calcoli singoli e di diametro superiore al cm.; e comunque personalmente non te la consiglio: gli ultrasuoni frantumano il calcolo ed i frammenti poi necessariamente devono essere eliminati attraverso il coledoco provocando numerose e ripetute coliche epatiche.
A mio parere ti conviene valutare: se si esclude la malattia da reflusso esofageo (con il Nexium) e le coliche epatiche sono frequenti, rivolgiti ad un chirurgo per l'asportazione (attualmente si fa quasi sempre in via laparoscopica). Se le coliche sono rare (1 o al massimo 2 all'anno) puoi convivere ancora qualche anno con i calcoli, prendendo antidolorifici ed antispastici all'occorrenza.

Ciao!

Helen
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: mar feb 28, 2006 11:21 pm

Messaggio da Helen » mar feb 28, 2006 9:32 pm

Ciao, mi chiamo Elena e sono una ragazza di 23 anni. Dopo aver avuto varie coliche ho effettuato tutti gli esami necessari (ecografia,urografia,elettrocardiogramma ecc..con esito positivo) per sottopormi a un intervento. Sono stati rilevati 2 calcoli uno nell'uretere sinistro, l'altro nel rene destro, entrambi di dimensioni di circa 6 mm. Pur avvertendomi che solo il primo è di maggiore urgenza io vorrei togliere entrambi. Mi chiedevo: quanto tempo bisogna aspettare tra un bombardamento e un altro? Basterebbe una settimana? E poi quale deve essere la dimensione minima del calcolo per poterlo bombardare? Lo chiedo perché ci sono 2 altri microcalcoli nel rene sinistro.
Grazie! Aspetto vostre notizie!

Rispondi