betabloccanti come "antipanico"?

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
OrkaLoca
1 Stella 1/2
1 Stella 1/2
Messaggi: 27
Iscritto il: gio mag 20, 2004 9:29 am

betabloccanti come "antipanico"?

Messaggio da OrkaLoca » dom set 19, 2004 11:30 pm

Salve Dottore ^_^
Come lei oramai saprà, sono un tipo assai ansioso.[;)]
A novembre mi laureerò e gia soffro di frequenti crisi d'ansia e dormo male. [xx(] A questo riesco a far più o meno fronte con massicce dosi di camomilla e non mi lamento.
Solo che se gia mi sento un criceto nello stomaco e il cuore a 1000 ora, figurarsi cosa sarà il fatidico giorno.[xx(]

Tempo fa lessi su una rivista (mente & cervello) che i farmaci betabloccanti assunti in occasione di un evento importante e fonte di stress (quindi non come cura continuata) possono aiutare gli iperpaurosi come me a affrontare con più serenità prove importanti, in virtù dei loro effetti collaterali, in quanto, sempre secondo questo articolo, bloccherebbero la tachicardia tipica dell'ansia, nonchè il senso di criceto nello stomaco, nonchè l'eccessiva sudorazione.

Avevo intenzione di chieder alla mia dottoressa un parere a riguardo, ma mi farebbe piacere sapere anche il suo parere riguardo questi farmaci utilizzati nell'ambito citato.
Potrei farne uso prima dell'esame di laurea onde affrontare la cosa con più tranquillità?[^]

Ciao e grazie ^_^

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » lun set 20, 2004 7:53 am

Si, è cero, i beta-bloccanti riducono la frquenza cardiaca dando una sensazione di "calma", riducono o eliminano il tremore, riducono la sudorazione ecc ecc. Però...(c'è sempre un "però" in medicina...) non agiscono direttamente sull'ansia (come le benzodiazepine) ma solo sui sintomi dell'ansia e, cosa più importante, abbassano decisamente la pressione arteriosa. Siccome le ragazze hanno in media una pressione arteriosa piuttosto bassa (spesso 100-110/60-70), prendere un beta-bloccante ti espone a seri rischi di ipotensione e quindi di collasso (svenimento).
In conclusione: vai dalla tua dottoressa e parlane con lei, no fare di testa tua![:)]

Ciao e in bocca al lupo per l'esame!

OrkaLoca
1 Stella 1/2
1 Stella 1/2
Messaggi: 27
Iscritto il: gio mag 20, 2004 9:29 am

Messaggio da OrkaLoca » lun set 20, 2004 10:08 am

grazie dottore^_^
di testa mia non faccio mai ne puo star certo, ma è incredibile dove si trovino spunti a volte.[|)]

grazie ancora
Orka

Rispondi