Cosa mangiare?

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
krusty
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 3
Iscritto il: mer nov 10, 2004 7:51 am

Cosa mangiare?

Messaggio da krusty » mer nov 10, 2004 6:03 am

Salve atutti, vi scrivo perchè spero possiate darmi una mano a risolvere alcuni miei "dubbi".Dopo molti accertamenti e ricoveri (persi 30kg in poco più di 4 mesi) mi e stata diagnosticata un'ernia iatale (piccola) una gastrite erosiva e ho la colicisti dismorfica settata con presenza di grumi di bile. I continui dolori che avvertivo dopo mangiato mi portarono ad evitare di assumere qualsiasi alimento e a mangiare esclusivamente frutta. Questo e durato per circa un anno ma poi la salute (be immaginate) NE HA RISENTITO MOLTO. Ora cerco di mangiare ma avverto un senso di pesantezza e tensione allo stomaco che non sopporto. Lo spesialista mi ha diagnosticato una sindrome dispetcico dolorosa e come cura mi ha dato il peridon e graviscon oltre al deursil. Vorrei sapere se il lungo digiuno inteso come assenza dell'assunzione di cibo che non fosse frutta possa aver portato il mio organismo a rifiutare ogni altro alimento e se nel caso possibile sia possibile una cura "riabilitativa" (in tal caso dietologo?). Inoltre ilegumi passati (senza buccia) e le verdure( insalata,fagilini ,carciofi, spinaci,carote) tutte bollite e condite con poco olio le posso mangiare? Purtroppo questa situazione mi ha portato ad un'esaurimento e alla bulimia , ogni cosa che mangio ho paura mi faccia stare male. Spero in un vostro consiglio

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » mer nov 10, 2004 11:47 am

Sembra che il problema alla base sia un tuo "rapporto sbagliato" con il cibo che va corretto al più presto (non vorrei che nel tempo portasse ad una sindrome anoressia-bulimia). La dieta deve essere sempre varia ed equilibrata, senza mai eliminare del tutto una o più categorie alimentari.
Per queste ragioni riterrei fondamentale che ti affidassi ad un buon dietologo che ti possa guidare e rassicurare.

Saluti!

krusty
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 3
Iscritto il: mer nov 10, 2004 7:51 am

Messaggio da krusty » gio nov 11, 2004 7:11 am

la sintomatologia purtroppo mi e stata gia diagnosticata dallo psicologo che mi ha in cura. Ieri ho fatto un elettrocardiogramma per controllo( avevo battito rallentato) e mi hanno prescritto una serie di analisi del sangue, mi hanno consigliato inoltre di rivolgermi ad un buon centro gastroenterologico e sospettano un malassorbimento. Tempo fa tramite L' abi mi rivolsi ad un centro qui a napoli specializzato in disturbi alimentari ma ci ho rinunciato sia per la lontananza sia per la "freddezze" del medico che mi faceva sentire un numero e parlava in modo distaccato ,quasi stufo. Ora devo risolvere il problema, ho perso troppe cose importanti e ora cambio anche lavoro e nel nuovo ho buone prospettive e non voglio perderle per questo

Rispondi