Farmaci in gravidanza (topici antiacne)

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
Lycia
2 Stelle
2 Stelle
Messaggi: 33
Iscritto il: mar nov 16, 2004 10:05 pm

Farmaci in gravidanza (topici antiacne)

Messaggio da Lycia » mar nov 16, 2004 8:13 pm

Sto usando dei prodotti per curare l'acne, Clindamicina gel e Acnidazil (miconazolo e benzoilperossido idrato)crema, e potrei essere incinta.
Ho paura che questi farmaci possano essere in qualche modo dannosi per il feto.[:(]
Dovrei procedere per l'aborto terapeutico?

Che richio corro?

Grazie

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » mer nov 17, 2004 10:56 am

I farmaci per uso topico se correttamente usati non vengono assorbiti se non in quantita minima nel sangue:
<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">quote:<hr height="1" noshade id="quote">
"La clindamicina esercita prevalentemente un effetto locale a livello della zona trattata...
In seguito a ripetute applicazioni di clindamicina fosfato in soluzione alcolica alla concentrazione dell'1% come clindamicina base, livelli molto bassi del farmaco sono stati registrati nel siero (0-3 ng/ml) e meno dell'0,2% della dose applicata e'stato riscontrato nelle urine."
<hr height="1" noshade id="quote"></blockquote id="quote"></font id="quote">

Lo stesso dicasi per l' Acnidazil.
Per tutti e due i prodoti indicati, non esistono studi che confermino effetti nocivi sul feto, mentre esistono diverse pubblicazioni che dimostrano che possono essere utilizzati in gravidanza.
Nei seguenti testi Acnidazil e Clindamicina Gel vengono indicati come utilizzabili in gravidanza:

Per Acnidazil:

- Farmaceutiska Specialiteter i Sverige (1987)
- Archivio del Fattori di rischio teratogeno (A.F.R.T.) 1987
- Guerresi E., Gori G., Mazzanti C. "Ostetricia e Ginecologia" - Ed. Grasso 1994

Per Clindamicina Gel:

- Onnis A., Grella P, Marchesoni D. et al. "I farmaci in gravidanza" - Piccin Ed. 1983
- Formica U. "Farmaci Gravidanza Allattamento..." Ed. C.I.S. (Centro Informazione Sanitaria) 1989
- Food and Drug Administration (F.D.A.) 1987
- Farmaceutiska Specialiteter i Sverige (1987)
- Archivio del Fattori di rischio teratogeno (A.F.R.T.) 1987

Alla luce di tali dati, direi che anche nell'ottica di una eventuale gravidanza puoi essere ragionevolmente tranquilla.

Ciao!

Lycia
2 Stelle
2 Stelle
Messaggi: 33
Iscritto il: mar nov 16, 2004 10:05 pm

Messaggio da Lycia » gio nov 18, 2004 9:49 am

Grazie infinatamente per la risposta, in questo momento ne ho davvero bisogno!
Vorrei chiederti però, cosa intendi quando dici "se correttamente usati".
Per quanto riguarda le dosi utilizzate, sul foglietto dice che bisogna utilizzarne un sottile strato...io però non so esattamente cosa si intenda per sottile strato, nel senso che magari per me la percezione di "sottile strato" può essere molto diversa.
Ho utilizzato Clindamicina di mattina e Acnidazil la sera, e maggiormente con quest'ultimo, in 15 giorni di cura ho messo forse un pò di prodotto in più...[8)]
Questo determina un avvenuto assorbimento nel sangue?
Grazie ancora!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Lycia

Lycia
2 Stelle
2 Stelle
Messaggi: 33
Iscritto il: mar nov 16, 2004 10:05 pm

Messaggio da Lycia » gio nov 18, 2004 9:50 am

[:I][:I]Ahm dimenticavo...........

Per quanto tempo i due prodotti farmaceutici restano nel sangue?


Grazie ancora!

Rispondi