lovemoon

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
lovemoon
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 9
Iscritto il: gio nov 25, 2004 4:48 pm

lovemoon

Messaggio da lovemoon » gio nov 25, 2004 2:54 pm

Salve,il problema che le esporrò non riguarda me direttamente, ma un mio amico che da poco ha scoperto di avere una carenza dell'enzima G6PD, che causa il cosìdetto FAVISMO. IL suo medico gli ha consigliato di ricorrere al Toxepasi.Secondo lei ciò può portare dei risultati (anche a breve termine) relativamente il problema? La prego di rispondermi celermente,Grazie.

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » gio dic 02, 2004 8:32 am

La carenza di Glucosio-6-Fosfato-Deidrogenasi (G6PDH) è ereditaria e non può essere corretta da nessuna terapia farmacologica. Tuttavia l'ittero (cioè l'eccessiva formazione di bilirubina) che si ha nelle crisi emolitiche (Favismo) da deficit di G6PDH, può migliorare con l'assunzione di uridina-difosfato-glucuronil-transferasi (UDPG) (Toxepasi). La bilirubina è un prodotto di degradazione dell’emoglobina. Il 75% della bilirubina deriva dalla distruzione dei globuli rossi più “vecchi”. Il restante 25% deriva dalla cosiddetta “eritropoiesi inefficace” e da altre proteine tissutali contenenti il gruppo eme. La bilirubina viene trasportata nel sangue legata all’albumina. A livello epatico, viene captata dagli epatociti, “coniugata” dall’enzima uridina-difosfato-glucuronil-transferasi (UDPG) e trasformata in un composto idrosolubile, che viene escreto dalla bile.

Quindi il Toxepasi aiuta ad eliminare la bilirubina che si forma in eccesso.

Saluti!

Rispondi