sterilità con Prograf e Cymene ?

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
Mrs_winter
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: dom gen 25, 2004 11:16 am

sterilità con Prograf e Cymene ?

Messaggio da Mrs_winter » dom gen 25, 2004 9:25 am

Vi scrivo per mio fratello. Quattro mesi fa ha subito un trapianto di intestino a Modena. L'intervento è riuscito, lui sta bene e può condurre una vita quasi normale (rispetto a prima dell'intervento lui si sente in paradiso !).
Tra due settimane riprenderà il suo lavoro e moderatamente anche l'attività sportiva.
Però mi ha confidato che dal giorno dell'intervento è diventato STERILE : ha lo stimolo, l'erezione, l'orgasmo e il senso di benessere che di solito segue l'atto sessuale, ma non produce sperma.
E' normale? E' legato all'intervento (hanno chiuso qualche condotto?) o all'utilizzo dei farmaci (Prograf e Cymene)?
Tra le controindicazioni del Cymene viene indicata l'impotenza, ma non credo si tratti del caso di mio fratello.
Lui si rifiuta di parlarne col medico che lo segue o peggio ancora con un andrologo, però mi sembra spaventato da questo fatto .
Lei che ne pensa?

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » dom gen 25, 2004 12:36 pm

Credo che il problema di tuo fratello non sia la mancanza di eiaculazione, ma la "eiaculazione retrograda". Il liquido seminale, cioè, viene prodotto normalmente, ma anzichè fuoriuscire all'esterno, prende la via opposta e viene spinto nella vescica urinaria.
L' eiaculazione retrograda è talvolta un effetto indesiderato di alcuni farmaci (tipico e molto frequente con la doxazosina mesilato, un farmaco per l'ipertensione), ma è anche una complicanza relativamente frequente degli interventi sull'intestino (durante l'intervento possono essere lesi alcuni plessi nervosi).
Nel caso di tuo fratello non credo sia un problema di terapia farmacologica (non sono riportati in letteratura effetti indesiderati di questo tipo): probabilmente è una conseguenza dell'intervento chirurgico.
E una complicanza fastidiosa e ovviamente può compromettere la fertilità, però posso almeno dirvi che non è pericolosa per la salute.
Per accertarsi che si tratti effettivamente di "eiaculazione retrograda" è sufficiente eseguire un semplice esame delle urine raccolto dopo una masturbazione e chiedere al laboratorio di analisi di ricercarvi microscopicamente la presenza di spermatozoi.

Saluti

Mrs_winter
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: dom gen 25, 2004 11:16 am

Messaggio da Mrs_winter » sab gen 31, 2004 11:34 am

Grazie per la tempestiva risposta.
Convincerò mio fratello a fare queste analisi.

Rispondi