informazioni

Tutto quello che riguarda le diete: dimagranti, ingrassanti, speciali per varie patologie.
Rispondi
catopica
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: ven mar 19, 2004 6:39 pm

informazioni

Messaggio da catopica » ven mar 19, 2004 6:45 pm

vorrei conoscere quale tipo di dieta deve seguire una persona che a seguito di intervento al cuore, con sostituzione di valvola fa uso di coumadin che interagisce con la vitamina k. grazie

Avatar utente
sanmag
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 538
Iscritto il: mer feb 05, 2003 5:45 pm

Messaggio da sanmag » lun mar 22, 2004 9:32 am

Per quanto riguarda la dieta non sono necessarie restrizioni particolari, ma è importante seguire abitudini alimentari costanti, evitando
accuratamente eccessi per quanto riguarda l’assunzione sia di cibo sia di bevande alcoliche (che possono essere assunte ma con moderazione).

Bisogna ricordare di evitare di consumare grandi quantità di alimenti ricchi in vitamina K, ma molto più importante è la COSTANZA della dieta:

infatti è possibile dosare l'anticoagulante per ottenere un buon controllo della coagulazione anche in presenza di alimenti ricchi di Vitamina K, ma se

un giorno ne mangiamo molti ed un giorno pochi, si possono avere pericolosi "sbalzi" della attività coagulativa.
Anche l'alcool è in grado di modificare la composizione del sangue e quindi l'azione degli anticoagulanti orali.

La vitamina K introdotta con la dieta è fornita principalmente dal filochione delle piante; è chiaro quindi che, sono i vegetali verdi ad avere il

massimo contenuto di vitamina K. Le altre pochi fonti significative più comunemente presenti nella nostra dieta sono la carne di maiale, il fegato e gli

oli vegetali.

Ti riporto di seguito, per comodità, il contenuto in Vitamina K di alcuni dei più comuni alimenti.



CARNI

petto di pollo basso
fegato di maiale alto
fegato di manzo alto
filetto di maiale basso
prosciutto basso
pancetta basso
carne macinata basso


UOVA E LATTICINI

uova basso
formaggi medio
latte scremato basso


GRASSI (tranne soia)

olio basso
burro basso


FRUTTA
arance basso
banane basso
fragole basso
mele basso
pere basso


VERDURA

asparagi medio
broccoli alto
cavolfiori alto
ceci alto
pomodori basso
patate basso
cime di rapa alto
spinaci alto
fagiolini basso
verza medio
lattuga medio
mais basso


BEVANDE

caffè medio
tè verde alto

guest1
1 Stella
1 Stella
Messaggi: 11
Iscritto il: mer feb 05, 2003 7:00 pm

Messaggio da guest1 » lun mar 22, 2004 9:35 am

Ricordo anche che la Vitamina K è prodotta in gran parte dalla flora batterica del nostro intestino. Quindi bisogna fare attenzione a tutte le situazioni ed ai farmaci che compromettono la flora batterica intestinale. Per esempio, una terapia antibiotica presa magari per un mal di gola, potrebbe ridurre significativamente la flora batterica intestinale, riducendo la produzione di Vitamina K e quindi rendendo troppo elevato il dosaggio della terapia anticoagulante.

Ciao!

catopica
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: ven mar 19, 2004 6:39 pm

Messaggio da catopica » lun mar 22, 2004 9:44 am

grazie della risposta e a presto

Rispondi