GINECOLOGIA

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
gina
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 1
Iscritto il: mar apr 26, 2005 2:38 pm

GINECOLOGIA

Messaggio da gina » mar apr 26, 2005 1:50 pm

<i></i><font face="Century Gothic"></font id="Century Gothic"><font size="6"></font id="size6"><font size="6"></font id="size6"><font color="blue"></font id="blue">
Ciao a tutti,

Mi chiamo Gina e vorrei sottoporre un quesito agli esperti di questo Forum:
Ho notato questo mese uno spotting intermestruale. Le perdite ematiche durano da 1 settimana sono piccole ma piuttosto scure e con residui di tessuto endometriale. Ho fatto settimana scors una ecografia tranvaginale dalla quale non e' risultato niente di anomalo ma solamente appunto uno sfaldamento del tessuto dell'endometrio. La dottoressa che ha effettuato l'ecografia mi ha detto che è probabile che la mia ginecologa mi prescriva del progesterone e nel caso l'episodio si ripetesse nei prossimi due cicli, faremo un altro tipo di esame per escludere presenza di polipi (ipotesi che ad oggi si sente di escludere). Tenete conto che sto progettando una gravidanza dopo la prima conclusasi tragicamente con morte endouterina alla 40° settimana....pertanto vorrei sapere quanto tempo dovrà durare la cura a base di progesterone, nel caso mi venisse prescritta, e se la cura sara' definitiva.
Grazie in anticipo a chi mi dara' risposta.
Ciao a tutti

antifra
6 Stelle
6 Stelle
Messaggi: 353
Iscritto il: ven ott 29, 2004 12:39 pm

Messaggio da antifra » mar apr 26, 2005 2:01 pm

cara gina non conosco la tua eta' ma orientativamente intono ai 25/30
il mio consiglio in merito eè questo condiderando come giustamente l'ecografista ha diagnosticato..
Per spotting si intende una piccola perdita ematica che si verifica per uno o più giorni durante il ciclo mestruale (generalmente alla metà) non in relazione alle mestruazioni. Può essere dovuta ad una alterata stimolazione ormonale dell'endometrio.
Se si presenta come fenomeno isolato non sono necessari accertamenti; se tende a ripresentarsi andranno eseguiti accertamenti fra cui visita ginecologica, ecografia pelvica e dosaggi ormonali.
ti saluto fammi sapere

Rispondi