Dipendenza da EN e vari ed eventuali

Dedicato a chi ha bisogno di aiuto su argomenti di vario genere
Rispondi
Ale77
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: ven giu 03, 2005 1:23 pm

Dipendenza da EN e vari ed eventuali

Messaggio da Ale77 » ven giu 03, 2005 1:37 pm

Ciao, sono un ragazzo di 27 anni, socialfobico da 6. Ho seguito circa 8 psicologi e psichiatri, anche per lungo tempo. Inizialmente non mi davano nessun farmaco ma quando gli stati d'ansia sono aumentati, hanno iniziato a somministrarmi EN. E lì il fatto. Ho cercato di smettere, anche gradualmente, come dite sempre voi ma, sotto una certa soglia, le cose peggioravano e tornavo allo stesso stato. Mi hanno dato di tutto, Zoloft e...non rico5rdo i nomi, ne ho presi a decine, ma niente, non mi facevano assolutamente niente. Psicoterapia? Un primario è arrivato a dirmi: "Con te non sappiamo più che fare, le abbiamo provate tutte". Hanno deciso di lasciarmi prendere le EN perchè era l'unica cos che mi faceva continuare a vivere. Da 6 anni prendo EN, con periodi di interruzione di due settimane ogni tre mesi circa e se smetto comincio a tremare come un V***ore, che fa comodo alle ragazze. Cosa fare? Niente. Se smetto, impazzisco totalmente, perdo ogni cognizione della realtà, lo stato fobico si accentua fino a gradi elevati e... se vado in terapia, sto tre mesi, mi danno altri farmaci ma non mi fanno niente, inizio a tremare così tanto da non poter mettere un cucchiaio di zucchero nel latte. Con le EN sono quasi normale e posso fare una vita QUASI normale, perchè ovviamente non posso fare moltissime cose. Quanto mi resta da vivere? Ovviamente c'è anche una questione psicologica che a volte mi permette di vivere meglio: vicinanza di persone care, vittorie nella vita etc. MI hanno detto che rischio usando ancora. Altri psicologi mi hanno detto che con dosi basse (15 gocce) posso continuare. Meglio cmq morto che demente e tremante. Buona vita, spero che vi passi tutto, che mettiate su famiglia e... nei momenti buoni qualche scopata me la faccio, mi riesce pure bene e ogni tanto ho qualche ragazza fissa ma, non posso fare mai, di certo, progetti a lungo termine. Bye e grazie per aver letto tutto questo. NOn conosco nessuno nella mia situazione che sia guarito totalmente. Me lo fate conoscere voi? Di persona, non a parole. Bacio 2.

Avatar utente
sanmag
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 538
Iscritto il: mer feb 05, 2003 5:45 pm

Messaggio da sanmag » lun giu 06, 2005 9:12 am

Le malattie psichiatriche, ivi comprese le nevrosi d'ansia (attacchi di panico, sociofobie ecc) difficilmente guariscono del tutto e definitivamente perchè spesso sono parte della nostra persona, del nostro carattere. D'altra parte in medicina le malattie che guariscono definitivamente e senza più bisogno di cure sono poche: nella maggior parte dei casi le malattie si curano a vita. Basti pensare al diabete, all'ipertensione arteriosa, all'ipercolesterolemia, alla semplice emicrania. In ogni caso sono tutte malattie che ci accompagnano per tutta la vita e con cui dobbiamo imparare a convivere. Questo non vuol dire che non si curino: le medicine ci sono, ma vanno prese in modo regolare per tutta la vita.
Capisco che nel tuo caso ti senta scoraggiato dalle molte terapie intraprese senza un successo "definitivo", ma credo sia necessario rivedere gli obbiettivi terpeutici: forse è meglio non aspettarsi una guarigione completa, definitiva e duratura, ma concentrarsi nel trovare una terapia che sia un giusto equilibrio fra effetti collatrali e benefici, e che possa essere utilizzata se non sempre, almeno per lunghi cicli.
In genere la terapia degli attacchi di panico si basa non tanto sui sedativi come l' EN quanto su farmaci antidepressivi (Zoloft e Seroxat e simili) che però devono essere dati a dosaggi decisamente più alti che nella semplice depressione (in genere almeno il doppio del dosaggio) e per periodi copntinuativi non inferiori ai 6 mesi. L'associazione di ansiolitici (EN, Ansiolin, Lexotan ecc) può aiutare, ma la terapia cardine da associare è la psicoterapia (non la psicoanalisi!!). Se alcuni psicoterapeuti hanno fallito, non demordere: è difficile trovare quello giusto, ma poi ti sarà veramente utile.

Saluti!

Ale77
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: ven giu 03, 2005 1:23 pm

Messaggio da Ale77 » lun lug 11, 2005 1:31 pm

E' una risposta piacevole perchè molto sentita. Ti dirò che riesco a reagire prendento quasi la metà del dosaggio di EN, per il resto contrasto con la fiducia in me stesso. Grazie d'aver risposto in questo modo.
Ale

Rispondi