Humatin ed ototossicità

Forum di discussione sui nostri problemi sanitari. Il confronto e l'incontro con altri che possono essere nelle nostre stesse condizioni ci puo' aiutare a capire meglio e a superare i dubbi e le difficolta'.

Rispondi
Heise IT-Markt [Crawler]

Humatin ed ototossicità

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » lun apr 05, 2004 8:01 am

Giuseppe ci scrive:

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">quote:<hr height="1" noshade id="quote">

A mia moglie è stato prescritto Humatin, in particolare 6 compresse da 250
mg al giorno per 7 giorni; il cilo dovrebbe essere ripetuto la prima
settimana di ogni mese per 6 mesi.
Una settimana dopo il secondo ciclo ha cominciato ad avere vertigini e
giramenti di testa, e il fenomeno dura ormai da una settimana circa; ciò
potrebbe essere conseguenza dell'ototossicità del farmaco.
Se così fosse, il fenomeno è reversibile, semplicemente interrompendo la
cura, oppure è necessaria qualche azione specifica ?
Grazie in anticipo e saluti.


<hr height="1" noshade id="quote"></blockquote id="quote"></font id="quote">

Heise IT-Markt [Crawler]

Messaggio da Heise IT-Markt [Crawler] » lun apr 05, 2004 8:03 am

Caro Giuseppe,

è vero che la paromomicina (Humatin) come tutti gli antibiotici
aminoglicosidi è potenzialmente ototossico, però vorrei fare alcune
considerazioni.
1) la paromomicina in condizioni normali non viene assorbita dall'intestino e quindi non raggiunge la circolazione ematica e di conseguenza il nervo acustico.
2) Un assorbimento abnorme è teoricamente possibile in caso di estese
lesioni della mucosa intestinale che verrebbe così a perdere l'effetto
"barriera", tuttavia nell'uomo non sono mai stati osservati casi di
tossicità oto-vestibolare a seguito di trattamento con paromomicina
(riportato da scheda tecnica del farmaco)
3) Il sintomo più frequente di ototossicità è la sordità: i vecchi pediatri ricordano ancora i bambini resi sordi dalla terapia intrarachidea di Streptomicina per la cura della Tubercolosi
4) Il dosaggio che si utilizza nella diverticolosi del colon (credo che tua moglie sia affetta da questa malattia, a giudicare dal protocollo terapeutico che le hanno prescritto) è comunque piuttosto basso ed anche ammettendo una certa percentuale di assorbimento, la quantità di farmaco in circolo sarebbe comunque molto esigua e non tale da determinare ototossicità

In ogni caso, la cosa migliore da fare è una visita otorinolaringoiatrica con prove audiometriche (per valutare se c'è stata una diminuzione dell'udito) e vestibolari.

Cari saluti,

Rispondi