Pubblicità

Magnetolux (Acido Gadopentetico Sale Dimegluminico): indicazioni e modo d’uso

Magnetolux (Acido Gadopentetico Sale Dimegluminico) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche: Questo medicinale è solo per uso diagnostico.
Magnetolux è un mezzo di contrasto per risonanza magnetica per immagini (MRI) del cranio e della colonna vertebrale.
Magnetolux è inoltre indicato per MRI di tutto il corpo, inclusa la regione testa-collo, il torace compreso il cuore e il seno femminile, l’addome (pancreas e fegato), lo spazio retroperitoneale (reni), la pelvi (prostata, vescica e utero) e il sistema muscoloscheletrico per somministrazione endovenosa.
Il gadopentetato dimeglumina facilita la visualizzazione di strutture anomale o lesioni e favorisce la distinzione tra tessuti sani e patologici.
Il gadopentetato dimeglumina può essere utilizzato inoltre nell’angiografia RM (ad eccezione delle arterie coronarie) per la diagnosi di stenosi, occlusioni e danni collaterali.
Applicazioni specifiche a livello cardiaco includono la misurazione della perfusione miocardica in condizioni di stress indotto da farmaci e diagnosi della vitalità (“potenziamento tardivo”).

Magnetolux: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Magnetolux è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Magnetolux ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Magnetolux

Modo di somministrazione ed esame tramite RM

La dose necessaria di Magnetolux deve essere somministrata esclusivamente per via endovenosa. È possibile una iniezione in bolo.
Magnetolux deve essere aspirato in siringa immediatamente prima dell’uso. Se è previsto l’uso di questo medicinale con un iniettore automatico, l’idoneità dello stesso per l’impiego previsto deve essere dimostrata dal produttore del dispositivo medico. È assolutamente obbligatorio seguire le istruzioni per l’uso del dispositivo medico.
La RM con contrasto può essere effettuata subito dopo la somministrazione del mezzo.
Indipendentemente dall’intensità di campo del magnete, la densità del flusso magnetico raccomandata per il gadopentetato dimeglumina è compresa tra 0,14 e 1,5 Tesla.
L’esame tramite RM deve iniziare subito dopo la somministrazione di Magnetolux, in base alla sequenza d’impulsi utilizzata e al protocollo d’esame. Un potenziamento ottimale si osserva nei primi minuti dopo l’iniezione, con un tempo variabile a seconda del tipo di lesione/tessuto. In generale, il potenziamento dura fino a 45 minuti dopo l’iniezione del mezzo di contrasto. Le sequenze di scansione pesate in T1 sono particolarmente adatte agli esami con contrasto con gadopentetato dimeglumina.
Questo medicinale è esclusivamente monouso.
Utilizzare esclusivamente le soluzioni prive di segni visibili di deterioramento (come ad esempio la presenza di particelle estranee nella soluzione o crepe nel flaconcino).
Il flaconcino/flacone non deve essere utilizzato se la sua integrità viene compromessa in qualunque momento della fase di preparazione del prodotto.
Raccomandazioni nutrizionali

Nausea e vomito sono possibili effetti indesiderati conseguenti alla somministrazione di agenti di contrasto per RM. Il paziente deve quindi rimanere a digiuno nelle 2 ore precedenti l’esame.
Ansia

Tensione, ansia o dolore accentuati possono aumentare il rischio di effetti indesiderati o aggravare le reazioni scatenate dagli agenti di contrasto. A tali pazienti possono essere somministrati dei sedativi.
Posologia

Pubblicità

Adulti, adolescenti e bambini (al di sopra di due anni di età)

In generale, 0,2 ml/kg di peso corporeo sono sufficienti a fornire un contrasto adeguato dal punto di vista diagnostico a rispondere a quesiti clinici per RM del cranio e della colonna vertebrale, così come per RM di altre regioni.
In casi particolari, per es. se persiste un forte sospetto clinico di lesione nonostante una scansione nella norma o in caso di lesioni con scarsa vascolarizzazione e/o uno spazio extracellulare ridotto, negli adulti può essere necessario somministrare entro 30 minuti, seguiti da RM, ulteriori 0,2/0,4 ml/kg di peso corporeo per ottenere un contrasto corretto, specialmente con sequenze d’immagine pesate in T1 relativamente poco pesanti.
Per escludere la presenza di metastasi o recidive di tumori negli adulti una dose iniziale di 0,6 ml/kg di peso corporeo può portare all’elaborazione di una diagnosi più certa.
A seconda della tecnica d’indagine e della regione da esaminare, negli adulti può essere necessario somministrare la dose massima per visualizzare i vasi sanguigni (per es. nell’angiografia).
Dose massima: 0,6 ml/kg di peso corporeo negli adulti o 0,4 ml/kg di peso corporeo nei bambini.
Popolazioni speciali

Insufficienza renale

MAGNETOLUX è controindicato nei pazienti con insufficienza renale severa (GFR <

30 ml/min/1,73 m2) e/o danno renale acuto e in pazienti nel periodo perioperatorio del trapianto di fegato (vedere paragrafo 4.3). MAGNETOLUX deve essere utilizzato solo dopo un attenta valutazione del rapporto
rischio/beneficio nei pazienti con insufficienza renale moderata (GFR 30-59 ml/min/1,73 m2) alla
dose non superiore a 0.2 mmol/kg di peso corporeo (vedere paragrafo 4.4). Non deve essere utilizzata
più di una dose durante l’esame. Data la mancanza di informazioni sulle somministrazioni ripetute, le
iniezioni di MAGNETOLUX non devono essere ripetute senza che l’intervallo tra queste sia di almeno 7 giorni.
La dose necessaria di Magnetolux dovrebbe essere somministrata manualmente per evitare un sovradosaggio accidentale e non in combinazione con un iniettore automatico.Per le Avvertenze speciali e precauzioni di impiego (neonati e bambini piccoli), consultare il paragrafo 4.4.
Anziani (a partire dai 65 anni d’età)

Non è considerato necessario alcun aggiustamento della dose. Usare cautela nei pazienti anziani(vedere paragrafo 4.4).
Sommario delle indicazioni di dosaggio/dose massima:

0,2 ml/kg di peso corporeo Dose normale negli adulti, negli adolescenti e nei bambini per RM del cranio, della colonna vertebrale e di tutto il corpo. Dose massima nei bambini (< 2 anni)
0,4 ml/kg di peso corporeo Difficoltà nella diagnosi Dose massima nei bambini (> 2 anni)
0,6 ml/kg di peso corporeo Visualizzazione dei vasi sanguigni Dose massima negli adulti

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Magnetolux seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Magnetolux per quanto riguarda la gravidanza:

Magnetolux: si può prendere in gravidanza?

Gravidanza

Non vi sono dati riguardanti l’uso del gadopentate dimeglumina nelle donne in gravidanza. Gli studi condotti sugli animali non hanno evidenziato effetti dannosi diretti o indiretti per quanto riguarda la tossicità riproduttiva (vedere paragrafo5.3). MAGNETOLUX non deve essere usato durante la gravidanza, se non quando le condizioni cliniche della donna richiedano l’uso del gadopentate dimeglumina.

Allattamento

Non è noto se gadopentate dimeglumina venga escreto nel latte materno. Non vi sono sufficienti informazioni sull’escrezione di gadopentate dimeglumina nel latte animale. Il rischio per i lattanti non può essere escluso.

L’allattamento deve essere interrotto per almeno 24 ore dopo la somministrazione di Magnetolux.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Magnetolux?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Magnetolux in caso di sovradosaggio.

Magnetolux: sovradosaggio

Non sono stati riportati casi di sovradosaggio.

A oggi non sono stati osservati o riportati segni di intossicazione da sovradosaggio durante l’impiego clinico.

A causa della iperosmolarità di Magnetolux, un sovradosaggio accidentale può causare gli effetti seguenti: aumento della pressione arteriosa polmonare, diuresi osmotica, ipervolemia, disidratazione e dolore vascolare localizzato.

Gadopentate dimeglumina può essere rimosso mediante emodialisi. Tuttavia, non v’è evidenza che

l’emodialisi sia efficace per la prevenzione della fibrosi sistemica nefrogenica (NSF).

La piccola quantità di principio attivo utilizzata e la piccolissima percentuale di assorbimento gastrointestinale (< 1 %) rendono l’intossicazione da ingestione orale accidentale molto improbabile.

Magnetolux: istruzioni particolari

L’etichetta adesiva di tracciabilità sui/sulle {flaconcini flaconi} va staccata e applicata sulla documentazione del paziente, per consentire l’accurata registrazione del mezzo di contrasto contenente gadolinio usato. Anche la dose utilizzata deve essere registrata.

Eventuali quantità di medicinale non utilizzato, i materiali di scarto e gli oggetti entrati in contatto con il medicinale durante la somministrazione mediante un iniettore automatico devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *