Zetalax clisma fosfato (Sodio Fosfato Monobasico Monoidrato + Sodio Fosfato Bibasico Eptaidrato): indicazioni e modo d’uso

Zetalax clisma fosfato (Sodio Fosfato Monobasico Monoidrato + Sodio Fosfato Bibasico Eptaidrato) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Trattamento di breve durata della stitichezza occasionale.

Il prodotto è indicato anche prima di esami radiologici o rettoscopici.

Zetalax clisma fosfato: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Zetalax clisma fosfato è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Zetalax clisma fosfato ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Zetalax clisma fosfato

Adulti e bambini al di sopra di 12 anni:

Pubblicità

L’intera dose contenuta nel flacone (133 ml). Nei casi ostinati e per particolari necessità clinico- diagnostiche: due flaconi instillati consecutivamente.

Prima di esami radiologici o rettoscopici:

1 clistere la sera precedente ed un altro al mattino del giorno dell’esame.

Bambini sopra i 2 anni:

Mezzo flacone o secondo il parere del medico (vedere paragrafo 4.4). NON SUPERARE LE DOSI CONSIGLIATE

Assumere preferibilmente la sera.

I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di sette giorni. L’uso per periodi di tempo maggiori richiede la prescrizione del medico dopo adeguata valutazione del singolo caso.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Zetalax clisma fosfato seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Zetalax clisma fosfato per quanto riguarda la gravidanza:

Zetalax clisma fosfato: si può prendere in gravidanza?

Non esistono studi adeguati e ben controllati sull’uso del medicinale in gravidanza o nell’allattamento. Pertanto il medicinale deve essere usato solo in caso di necessità, sotto il diretto controllo del medico, dopo aver valutato il beneficio atteso per la madre in rapporto al possibile rischio per il feto o per il lattante.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Zetalax clisma fosfato?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Zetalax clisma fosfato in caso di sovradosaggio.

Zetalax clisma fosfato: sovradosaggio

Dosi eccessive possono causare dolori addominali e diarrea; le conseguenti perdite di liquidi ed elettroliti devono essere rimpiazzate.

Vedere inoltre quanto riportato nel paragrafo 4.4 – «Avvertenze speciali e precauzioni d’impiego» circa l’abuso di lassativi.

Zetalax clisma fosfato: istruzioni particolari

Il medicinale non utilizzato e i rifiuti derivanti da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente.

ZETALAX CLISMA FOSFATO può essere praticato a temperatura ambiente. Se preferito tiepido, basta metterlo a contatto con acqua calda (per immersione o sotto il rubinetto). Per un migliore effetto è consigliabile praticare ZETALAX CLISMA FOSFATO nella posizione coricata sul fianco sinistro (vedì fìg. 1). Per una maggiore azione pulente, assumere la posizione genupettorale per qualche minuto, subito dopo la somministrazione (vedì fìg.2).

Togliere il cappuccio protettivo dalla cannula rettale (vedì fìg. 3).

Impugnare il flacone e introdurre delicatamente la cannula nel retto (vedì fìg. 4), quindi spremere il flacone a fondo. È previsto che un residuo di soluzione rimanga nel flacone. Nei bambini la cannula non deve penetrare oltre la metà della sua lunghezza.

A iniezione terminata, estrarre la cannula e gettare il vuoto nella sua stessa scatola (vedì fìg 5).

Restare coricati fino a urgente bisogno di evacuare, che si manifesta di solito entro 5 minuti. In ogni caso non è necessario trattenere il clistere oltre 10-15 minuti.

Fig.

1

<..
image removed ..>
Fig.

2

<..
image removed ..>
Fig.

3

<..
image removed ..>

Fig. 5

Fig. 4

<.. image removed ..><.. image removed ..>


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *