Pubblicità

Benaprost 60cps: Scheda Tecnica del Parafarmaco

Benaprost 60cps

Monografia del Prodotto

Benaprost 60cps: ultimo aggiornamento pagina:

Indice della scheda

Benaprost 60cps: la confezione

01.0 Denominazione del parafarmaco

Indice

Benaprost 60cps

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Zinco; semi di zucca; serenoa repens

03.0 Forma farmaceutica

Pubblicità

Indice

60 capsul

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Descrizione ed indicazioni terapeutiche

Indice

Utile per controllare le funzioni fisiologiche della prostata, riducendo i disturbi legati all’ipertrofia prostatica

Benaprost apporta sostanze specifiche utili nelle situazioni di carenza che si verificano nell’uomo dai 40 anni in poi. 

Integratore alimentare a base di Zinco, Semi di Zucca e Serenoa Repens.

Pubblicità

Proprietà:

– Zinco: per una corretta funzionalità dell’apparato genitale maschile e perla produzione di liquido seminale. La carenza di Zinco è stata messa in rapporto con una maggiore incidenza di ipertrofia prostatica;

– semi di zucca: utili per favorire il benessere della fisiologica funzione urinaria nel maschio adulto;

– serenoa repens: per i disturbi dell’apparato urinario maschile, dai beneficieffetti sulla funzionalità della prostata

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

si consiglia l’assunzione di 2 capsule al giorno a stomaco pieno con abbondante sorsod’acqua.

04.3 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Pubblicità

Prima di assumere il prodotto leggere le avvertenze riportate sull’astuccio.

04.4 Interazioni

Indice

ND

05.0 Titolare del Parafarmaco

Indice

Naturando Srl

06.0 Codice PARAF

Indice

Pubblicità

906219480

07.0 Categoria merceologica (Classe GMP)

Indice

4AA2F11

08.0 Prezzo medio

Pubblicità

Indice

Euro: 19.00

09.0 Data di revisione del testo

Indice

10/10/2013

2 Comments

    1. La Serenoa repens, il principio attivo principale del Benaprost, è un blando antinfiammatorio ed agisce prevalentemente sui sintomi dell'ipertrofia prostatica. Questo significa che sospendendo la terapia, i sintomi ritornano. E' un po' come se curasse il mal di testa con un analgesico: alla sospensione dell'analgesico il mal di testa se non è passato da solo, ritorna. Il consiglio è quello di fare dei cicli di terapia e provare poi a sospendere: finché non ritornano i sintomi è tutto a posto; al ripresentarsi dei sintomi può fare un nuovo ciclo. Tenga presente che non vi sono controindicazioni note anche a terapie di lungo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare anche: