Pubblicità

Monografia del Prodotto

Liversteax 60cpr: ultimo aggiornamento pagina: 13/09/2018

Indice della scheda

01.0 Denominazione del parafarmaco

Indice

Liversteax_astuccio_60_compresse

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

PRINCIPI ATTIVI DI LIVERSTEAX:
– Banaba: gli estratti di Lagerstroemia speciosa (nota come Banaba) sono stati oggetto di numerosi studi in vitro e in vivo, dai quali è risultato evidente un effetto ipo-glicemizzante apprezzabile del composto acido corosolico (principale costituente dell’estratto). L’acido corosolico ha dimostrato di essere in grado di stimolare l’up-take cellulare del glucosio. Durante alcuni studi si è osservato inoltre che si verificava una concomitante inibizione della differenziazione degli adipociti.
– Garcinia: la garcinia è data dalla buccia del frutto di Garcinia cambogia, il principale costituente è l’acido idrossicitrico. Questa sostanza ha la capacità di ridurre la sintesi degli acidi grassi e la lipogenesi. L’acido idrossicitrico inibisce l’enzima citratoliasi così da bloccare la formazione di acetil-CoA, un substrato utilizzato nel fegato ed in altri distretti per la biosintesi di acidi grassi e di colesterolo.
– Taurina: è un amminoacido non proteico, si tratta di un prodotto finale del metabolismo della L-cisteina e rappresenta il più importante amminoacido intracellulare libero in molti tessuti. Nell’uomo il ruolo più conosciuto della taurina è il suo coinvolgimento nella formazione di complessi acido biliare coniugati nel fegato e, in ultima analisi, azione migliorativa sulla digestione lipidica. Questa sostanza possiede inoltre attività antiossidante e stabilizzante di membrana.
– Betaina: è un composto di ammonio quaternario metabolita della colina. La betaina esercita attività lipotrope ed epatoprotettive. Si definisce agente lipotropo una sostanza che previene l’accumulo lipidico epatico o accelera la sua rimozione, ovvero previene la degenerazione lipidica del fegato (steatosi). La betaina e la L-metionina così come la colina sono in grado di prevenire o migliorare il quadro steatosico nell’animale da esperimento. In modelli animali il composto in esame si è dimostrato in grado di proteggere il parenchima epatico da sostanze tossiche come l’etanolo e il tetracloruro di carbonio (effetto epatoprotettivo).
– N-Acetilcisteina: è il derivato N-acetilato dell’amminoacido L-cisteina e possiede attività antiossidante ed epatoprottettiva. È una sostanza “riducente” ed è in grado di rigenerare le scorte di glutatione a livello epatico: ridotti livelli di glutatione epatico causano notevole stress ossidativo che può condurre ad insufficienza epatica anche grave. Anche l’azione epatoprotettiva della NAC è dovuta al suo ruolo di precursore del glutatione; uno dei ruoli fondamentali di quest’ultimo è il mantenimento del livello redox (equilibrio tra reazioni di ossidazione e riduzione) a livello epatico, vitale per la normale funzione epatocitaria.
– L-Metionina: è un amminoacido proteico contenente zolfo essenziale per l’uomo. La principale attività osservata di questa sostanza è quella di protezione e detossicazione da agenti epatotossici, come ad esempio il paracetamolo. Integratori nutrizionali a base di L-metionina hanno la capacità di ridurre i livelli di glicina.
– Glicina: è un amminoacido proteico, il più semplice amminoacido presente nell’organismo umano. Questa sostanza svolge un ruolo di primaria importanza nella sintesi di proteine, peptidi, purine, ATP, acidi nucleici, emoglobina, glutatione, sali biliari, glucosio, glicogeno ecc. La glicina svolge inoltre la funzione di neurotrasmettitore a livello centrale. L’apporto di L-metionina può causare una deplezione di tale sostanza.

03.0 Forma farmaceutica

Pubblicità

Indice

ND

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Descrizione ed indicazioni terapeutiche

Indice

Liversteax con banaba e garcinia. Svolge effetti favorevoli sulle fisiologiche funzioni epatiche. Ha proprietà depurativa, antiossidante, migliorativa del metabolismo lipidico ed è particolarmente indicato nel trattamento della steatosi epatica

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Si consiglia l’assunzione di 2 compresse al giorno di Liversteax.

04.3 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

ND

04.4 Interazioni

Indice

ND

05.0 Titolare del Parafarmaco

Indice

Dietofarm Srl

06.0 Codice PARAF

Indice

932299201

07.0 Categoria merceologica (Classe GMP)

Indice

4AA2F99

08.0 Prezzo medio

Indice

Euro: 19.00

09.0 Data di revisione del testo

Indice

23/09/2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *