Home Schede Tecniche Irilens: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Irilens: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Irilens

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Irilens: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

INDICE DELLA SCHEDA

Irilens: la confezione

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

IRILENS

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Acido Ialuronico sale sodico 20.00 mg

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Collirio, soluzione

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Trattamento locale dei casi di aumentata evaporazione di acqua dal film lacrimale (strato lipidico ridotto o alterato) che provoca secchezza oculare (prurito, bruciore, sensazione di corpo estraneo a livello oculare etc.).

Idratante e lubrificante della cornea e della congiuntiva.

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Instillare nell’angolo interno di ciascun occhio 1 – 2 gocce di collirio, 2- 4 volte al giomo secondo necessità.

Dopo l’utilizzo del prodotto assicurarsi di richiudere perfettamente il flacone.

Il prodotto può essere utilizzato fino ad un massimo di 28 giorni dalla prima apertura, purché sia stato conservato in ambiente idoneo.

04.3 Controindicazioni

Indice

Lesioni perforanti del bulbo oculare. Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Il prodotto non richiede particolari precauzioni.

Sospendere l’instillazione del prodotto in caso di somministrazioni di altre soluzioni oftalmiche detergenti, disinfettanti o a scopo curativo.

L’uso, specie se prolungato, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione, in tal caso interrompere il trattamento e consultare il medico per istituire idonea terapia.

In caso di persistenza o aggravarsi dei sintomi dopo un breve periodo di trattamento (2-3 giorni), sospendere l’uso e consultare il medico.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

In letteratura non sono descritti casi di interazioni medicamentose ed incompatibilità particolari per l’acido ialuronico sale sodico.

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

Non è nota alcun tipo di controindicazione.

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Non interferisce sulla capacità di guidare né sull’uso di macchine. Si consiglia comunque di attendere almeno 5 minuti dopo l’instillazione prima di iniziare attività che richiedano una visione ottimale.

04.8 Effetti indesiderati

Indice

E’ possibile il verificarsi in qualche caso di intolleranza (bruciori transitori, irritazione) solitamente priva di conseguenze. Nel caso i sintomi di irritazione persistano si consiglia di interrompere l’uso del farmaco.

Questa specialità medicinale contiene Thimerosal (composto organomercuriale) come conservante e, quindi, è possibile che si verifichino reazioni allergiche.

04.9 Sovradosaggio

Indice

Non sono stati osservati segni e sintomi particolari anche in soggetti trattati con elevate quantità di prodotto.

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Il principio attivo del prodotto è l’acido ialuronico sale sodico. Si tratta di una sostanza endogena diffusamente presente nell’organismo (tessuto connettivo, corpo vitreo, umore acqueo oculare, etc…).

Le caratteristiche chimico-fisiche del principio attivo concorrono alla efficacia del prodotto consentendo una prolungata bioadesività sulla superficie corneale senza provocare alterazione della visione né fenomeni irritativi. Irilens, durante lo stato di riposo palpebrale, rimane infatti a lungo a contatto con l’epitelio corneale a causa della sua relativamente alta viscosità; con l’aumento della frequenza del battito delle palpebre si verifica una diminuzione della viscosità che non altera la capacità filmogena del colloide e assicura una migliore distribuzione del liquido sulla superficie oculare.

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

L’acido ialuronico presente sottoforma di sale sodico nella Specialità Medicinale IRILENS esplica un’azione prettamente locale- topica. Data le sue caratteristiche chimico-fisiche, l’assorbimento a livello sistemico e’ praticamente insignificante.

In generale, comunque, qualora l’acido ialuronico esogeno fosse assorbito e si presentasse a livello sistemico, verrebbe fisiologicamente metabolizzato integrandosi nelle comuni vie metaboliche degli esosi.

L’acido ialuronico a livello ematico viene eliminato rapidamente dal compartimento plasmatico (t½ nel topo: 30 minuti), prevalentemente a livello epatico.

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

L’acido ialuronico è un polisaccaride naturale a struttura lineare composto da residui di acido D-glucuronico ed N-Acetil-D-glucosamina alternati tra loro. Non è legato ad unità proteiche ed appartiene alla classe dei glicosaminoglicani (mucopolisaccaridi acidi). E’ una sostanza endogena presente diffusamente nell’organismo umano a livello della matrice extracellulare dei tessuti connettivi, nel fluido sinoviale, nelle cartilagini, nell’umore acqueo e vitreo dell’occhio.

L’acido ialuronico sale sodico, principio attivo di IRILENS, è una sostanza assai ben tollerata, priva di tossicità acuta per via orale nel topo. Non ha rivelato alcuna attività mutagena né alcun effetto sensibilizzante. Gli studi tossicologici condotti sull’animale (coniglio) hanno rivelato l’assenza di ogni tossicità sistemica; anche i parametri biochimici ematici e urinari sono nella norma. Gli esami istopatologici degli occhi e degli annessi oculari non hanno rivelato alcuna anomalia microscopica imputabile al trattamento.

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

1. EDTA disodico

2. Idrossipropilmetilcellulosa

3. Borace

4. Acido borico

5. Thimerosal

6. Sodio Cloruro

7. Acqua depurata.

06.2 Incompatibilità

Indice

Si consiglia di non utilizzare il prodotto in concomitanza con altri trattamenti oculari.

06.3 Periodo di validità

Indice

In confezione integra e correttamente conservata: 3 anni.

Il prodotto non deve essere utilizzato dopo 28 giorni dalla prima apertura.

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Evitare l’esposizione alla luce ed a fonti di calore.

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Flacone da 10 ml in PET, munito di piolo in polietilene a bassa densità e tappo in polipropilene, confezionato in astuccio di cartone unitamente al foglietto illustrativo.

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

-----

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

MONTEFARMACO OTC S.p.A. – Via Turati 3, 20121Milano

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

Collirio, soluzione, flacone 10 ml

A.I.C. N° 034299014

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

12 aprile 2002

10.0 Data di revisione del testo

Indice

Ottobre 2002

FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

    Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” il 22/7/1982, con voti 110 e lode, discutendo la tesi dal titolo: “Aspetti clinici e di laboratorio di un nuovo enteropatogeno: il Clostridium difficile“. Abilitato all’ esercizio della professione medica nell’ ottobre 1982 Iscritto all’ Albo dei Medici di Roma e Provincia il 26/1/1983