Home Schede Tecniche Memoril: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Memoril: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Memoril

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Memoril: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

INDICE DELLA SCHEDA

Memoril: la confezione

Advertisements

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

MEMORIL

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Ogni compressa contiene:

Principio attivo

levoglutammina mg 50

Advertisements

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Compresse

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Stati di affaticamento psicofisico. Difficolta’ di concentrazione e di attenzione.

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Da mezza a 4 compresse al giomo con un poco d’acqua.

04.3 Controindicazioni

Indice

Ipersensibilita’ individuale accertata verso il prodotto.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Il prodotto puo’ provocare lieve eccitabilita’ ed insonnia, se ne sconsiglia pertanto la somministrazione nelle ore serali.

Dopo breve periodo di trattamento senza risultati apprezzabili consultare il medico.

Non superare le dosi consigliate.

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Nessuna

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

In gravidanza e durante l’allattamento somministrare sotto controllo medico.

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Nulla da segnalare.

04.8 Effetti indesiderati

Indice

Occasionalmente lievi segni di eccitabilita’ e di insonnia.

04.9 Sovradosaggio

Indice

Nessuna segnalazione

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

La l-glutammina ha effetto psicostimolante. Nel ratto la somministrazione di acido glutammico non e’ in grado di modificare il tasso cerebrale di questo aminoacido essenziale per il tessuto nervoso, mentre la somministrazione di l-glutammina ne aumenta notevolmente la concentrazione.

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

La l-glutammina riesce a superare la barriera intestinale ed ematoencefalica raggiungendo concentrazioni elevate nelle cellule cerebrali, nelle quali si trasformera’, per effetto enzimatico, in ac. glutammico, direttamente utilizzabile dal tessuto nervoso.

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

È stata sperimentalmente dimostrata la mancanza di tossicita’ della l-glutammina ai dosaggi terapeutici. La tossicita’ acuta e cronica della l-glutammina e’ minore di quella dell’ac. glutammico (DL50 nel topo: ac. glutammico 4,70 g/kg; l-glutammina 21,2 g/kg).

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Amido di mais, polivinilpirrolidone, talco, cellulosa microcristallina, magnesio stearato.

06.2 Incompatibilità

Indice

Nessuna

06.3 Periodo di validità

Indice

60 mesi

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Nessuna

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Blister di PVC e alluminio.

Astuccio da 50 compresse.

Astuccio da 30 compresse.

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Nessuna.

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

RECORDATI – Industria Chimica e Farmaceutica S.p.A. Via Matteo Civitali n. 1 – 20148 – MILANO

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

50 compresse A.I.C. 017647037

30 compresse A.I.C. 017647025

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

Astuccio da 30 compresse 50 mg 15.10.1960 (G.U. n. 282 – 18.11.1960)

Astuccio da 50 compresse 50 mg 15.10.1960 (G.U. n. 282 – 18.11.1960)

10.0 Data di revisione del testo

Indice

Aprile 2002

FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

    Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” il 22/7/1982, con voti 110 e lode, discutendo la tesi dal titolo: “Aspetti clinici e di laboratorio di un nuovo enteropatogeno: il Clostridium difficile“. Abilitato all’ esercizio della professione medica nell’ ottobre 1982 Iscritto all’ Albo dei Medici di Roma e Provincia il 26/1/1983