Home Schede Tecniche Roxenil Crema: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Roxenil Crema: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Roxenil Crema

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Roxenil Crema: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

INDICE DELLA SCHEDA

Roxenil Crema: la confezione

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

KINSKIDOL CREMA

M02AA07

Piroxicam

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

100 g di crema contengono:

Principio attivo

Piroxicam g 1

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Tubo da 50 g di crema all’1% per uso dermatologico.

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Stati dolorosi e flogistici di natura reumatica o traumatica delle articolazioni dei muscoli, dei tendini e dei legamenti.

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Spalmare un’opportuna quantità di crema sulla parte dolorante massaggiando lentamente fino a completo assorbimento, ripetendo la somministrazione 2-3 o più volte al giorno.

04.3 Controindicazioni

Indice

Ipersensibilità individuale accertata verso il prodotto. Terzo trimestre di gravidanza.

Allattamento.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Vedere “Gravidanza e allattamento” – “Interazioni con altri farmaci e altre forme d’interazione”

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

In base agli studi di biodisponibilità è estremamente improbabile che il KINSKIDOL crema spiazzi altri farmaci legati alle proteine plasmatiche. Tuttavia i medici dovranno tenere sotto controllo i pazienti trattati con KINSKIDOL crema e farmaci ad alto legame proteico per eventuali aggiustamenti dei dosaggi.

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

Come per gli altri FANS KINSKIDOL crema non va somministrato in stato di gravidanza accertata o presunta e durante l’allattamento. KINSKIDOL crema inibisce la sintesi e la liberazione delle prostaglandine mediante un effetto sulla prostaglandinbiosintetasi. Questo effetto, come per altri FANS, è stato associato con aumento di frequenza di eventi distocici e di parto protratto in

animali gravidi nei quali la somministrazione del farmaco venne effettuata nell’ultimo periodo di gestazione.

Gravidanza.

L’inibizione della sintesi di prostaglandine può interessare negativamente la gravidanza e/o lo sviluppo embrio/fetale.

Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l’uso di un inibitore della sintesi delle prostaglandine nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno dell’1%, fino a circa l’1,5%. E’ stato ritenuto che il rischio aumenta con la dose e la durata della terapia.

Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita di pre e post-impianto e di mortalità embione-fetale.

Inoltre, un aumento di incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, è stato riportato in animali a cui erano stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, durante il periodo organogenetico.

Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi di prostaglandine possono esporre

il feto a:

tossicità cardiopolmonare (con

chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare);

disfunzione renale, che può progredire

in insufficienza renale con oligo-idroamnios;

la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a:

possibile prolungamento del tempo di

sanguinamento, ed effetto antiaggregante che può occorrere anche a dosi molto basse;

inibizione delle contrazioni uterine

risultanti in ritardo o prolungamento del travaglio

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Non è stato riportato alcun effetto del KINSKIDOL crema sulla capacità di guidare e sull’uso di macchine.

04.8 Effetti indesiderati

Indice

Il piroxicam per uso topico è ben tollerato e non si osservano reazioni indesiderate ad esso attribuibili. L’applicazione di prodotti per uso topico specie se protratta, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In presenza di reazioni di ipersensibilità, si dovrà interrompere il trattamento ed istituire una terapia opportuna.

04.9 Sovradosaggio

Indice

Non sono stati riportati fino ad ora in letteratura casi di iperdosaggio.

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Farmacologia

Il piroxicam è un FANS dotato di una marcata attività antiinfiammatoria ed analgesica alla quale si associa anche un effetto antipiretico. Il meccanismo d’azione è prevalentemente costituito da un’inibizione della biosintesi delle prostaglandine, note mediatrici del processo flogistico, mentre è esclusa qualsiasi interferenza del farmaco sul sistema ipofisi-surrenale. L’attività del principio attivo somministrato per via percutanea nei vari modelli di infiammazione acuta e cronica appare assai rilevante, pur in presenza di livelli plasmatici ridotti. Ciò trova una convincente spiegazione nel marcato tropismo del piroxicam, veicolato per via percutanea, per il sito infiammato.

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

Gli studi condotti sia nell’uomo che nell’animale hanno dimostrato che la biodisponibilità "sistemica" dell’applicazione epicutanea è circa 1/40 di quella per via orale (confronto delle cinetiche con dosi equiponderali).

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

Le prove tossicologiche eseguite su diverse specie di animali hanno dimostrato che KINSKIDOL crema è ottimamente tollerato ed è sprovvisto di attività

fotosensibilizzante, teratogena e mutagena. Nel topo, ratto e cane la DL50 per os dopo somministrazione unica è rispettivamente 360, 270 e oltre 700 mg/kg, mentre, per via peritoneale nel topo e nel ratto è rispettivamente 360 e 220

mg/kg/die. Quest’ultima dose è circa 60 volte maggiore di quella indicata per l’uomo.

I soli eventi patologici osservati, alla dose massima impiegata, sono costituiti da necrosi papillare renale e da lesioni gastrointestinali.

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

100 g di crema contengono:

Essenza di menta g 0,005 Essenza di pino g 0,01 Palmito stearato di etilenglicole

e polietilenglicole g 20

Gliceridi saturi poliossietilenati g 3

Olio di vaselina g 3

Butilidrossianisolo g 0,05 Metile p-ossibenzoato g 0,1

Propile p-ossibenzoato g 0,05

Acqua q.b. a 100 g g 72,785

06.2 Incompatibilità

Indice

Vedere "Interazioni".

06.3 Periodo di validità

Indice

36 mesi a confezionamento integro.

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Per il KINSKIDOL crema non sono previste speciali precauzioni per la conservazione.

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Tubo crema all’1% da 50 g

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Nessuna istruzione particolare per lo smaltimento

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

I.B.N SAVIO S.R.L , Via del Mare 36 00071 Pomezia Roma

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

A.I.C. n°: 025496062

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

19.11.1987 / 31.05.2005 / 31.05.2010

10.0 Data di revisione del testo

Indice

01/07/2016

PRESCRIVIBILITÀ ED INFORMAZIONI PARTICOLARI

Torna all’indice

Lenospread – Crema 50 G 1% (Piroxicam)
Classe C: A totale carico del cittadino NotaAIFA: Nessuna Ricetta: Ricetta non richiesta (Senza Obbligo di Prescrizione) Tipo: Etico Info: Nessuna ATC: M02AA07 AIC: 025496062 Prezzo: 7,9 Ditta: I.b.n. Savio Srl


FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” il 22/7/1982, con voti 110 e lode, discutendo la tesi dal titolo: “Aspetti clinici e di laboratorio di un nuovo enteropatogeno: il Clostridium difficile“. Abilitato all’ esercizio della professione medica nell’ ottobre 1982 Iscritto all’ Albo dei Medici di Roma e Provincia il 26/1/1983