Purinethol: effetti collaterali e controindicazioni

Purinethol (Mercaptopurina) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

PURINETHOL è indicato per il trattamento della leucemia acuta negli adulti, adolescenti e bambini.

Può essere utilizzata:

Nella leucemia linfoblastica acuta (LLA)

Nella leucemia promielocitica acuta (LAP)/ leucemia mieloide acuta M3 (LMA M3)

Purinethol: effetti collaterali

Pubblicità

Come tutti i farmaci, però, anche Purinethol ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Purinethol, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Purinethol: controindicazioni

Quando inibitori della xantina ossidasi, come allopurinolo, oxipurinolo o tiopurinolo e la 6- mercaptopurina sono somministrati in concomitanza, è essenziale che sia somministrato solo il 25% della dose abituale di 6-mercaptopurina, in quanto queste sostanze diminuiscono la velocità di catabolismo della 6-mercaptopurina. La somministrazione concomitante di altri inibitori della xantina ossidasi, come ad esempio febuxostat, deve essere evitata (vedere paragrafo 4.5).

Pazienti con deficit di TPMT

Pazienti con attività scarsa o assente di tiopurina S-metiltransferasi (TPMT), geneticamente determinata, presentano un rischio maggiore di grave tossicità da 6-mercaptopurina a seguito di dosi convenzionali di 6-mercaptopurina e generalmente richiedono una sostanziale riduzione della dose. Non è stata definita la dose iniziale ottimale per pazienti omozigoti per la carenza .

La maggior parte dei pazienti eterozigoti per la carenza di TPMT possono tollerare le dosi raccomandate di 6-mercaptopurina, ma alcuni possono richiedere una riduzione del dosaggio (vedere paragrafi 4.4 e 5.2).

Modo di somministrazione

La 6-mercaptopurina può essere assunta con o senza cibo, tuttavia i pazienti devono essere regolari nelle modalità di assunzione. La dose non deve essere assunta con latte o derivati del latte (vedere paragrafo 4.5). La 6-mercaptopurina deve essere assunta almeno 1 ora prima o 2 ore dopo l’assunzione di latte o derivati del latte.

Purinethol: effetti collaterali

Riassunto del profilo di sicurezza

Per la 6-mercaptopurina esiste una carenza di documentazione clinica moderna che possa servire a supporto per la determinazione accurata della frequenza degli effetti indesiderati.

Il principale effetto indesiderato del trattamento con 6-mercaptopurina è la mielosoppressione con conseguente leucopenia e trombocitopenia.

Tabella delle reazioni avverse

La seguente convenzione è stata utilizzata per la classificazione degli effetti indesiderati: molto comune (?1/10), comune (?1/100, < 1/10), non comune (?1/1000 e <1/100), raro (?1/10.000 e

<1/1000), molto raro (<1/10.000), non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili).

Classificazione sistemica organica Frequenza Effetti indesiderati
Tumori benigni, maligni e non specificati (cisti e polipi compresi) Molto raro Leucemia secondaria e mielodisplasia (vedere paragrafo 4.4); linfoma epatosplenico a cellule T in pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali* quando utilizzato in associazione ad agenti anti-TNF (vedere paragrafo 4.4).
Raro Neoplasie, fra cui disordini linfoproliferativi, tumori della pelle (melanomi e non melanomi), sarcomi (di Kaposi e non di Kaposi) e tumore della cervice uterina in situ. (vedere paragrafo 4.4).
Patologie del sistema emolinfopoietico Molto comune Mielosoppressione; leucopenia e trombocitopenia.
Comune Anemia
Disturbi del sistema immunitario Raro Reazioni di ipersensibilità con le seguenti manifestazioni: artralgia, rash cutaneo, febbre da farmaci.
Molto raro Reazioni di ipersensibilità con le seguenti manifestazioni: edema facciale
Disturbi del metabolismo e della nutrizione Non comune Anoressia
Non nota Ipoglicemia**
Patologie gastrointestinali Comune Nausea, vomito, pancreatite nella popolazione affetta da malattie infiammatorie croniche intestinali*
Raro Ulcere del cavo orale, pancreatite (nelle indicazioni autorizzate)
Molto raro Ulcera a livello intestinale
Patologie epatobiliari* Comune Stasi biliare, epatotossicità
Raro Necrosi epatica
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Raro Alopecia
Non nota Fotosensibilità
Patologie dell’apparato riproduttivo e della mammella Molto raro Oligospermia transitoria

*

* evento osservato in una indicazione terapeutica non autorizzata

**nella popolazione pediatrica

Descrizione di reazioni avverse selezionate:

Patologie epatobiliari

La 6-mercaptopurina è epatotossica sia nell’animale che nell’uomo. I reperti istologici nell’uomo hanno mostrato necrosi epatica e stasi biliare. L’incidenza di fenomeni tossici a carico del fegato è molto variabile e può verificarsi a qualsiasi dose, ma più frequentemente quando si supera la dose raccomandata di 2,5 mg/kg di peso corporeo al giorno, o 75 mg/m 2 di superficie corporea al giorno. Il monitoraggio della funzionalità epatica può permettere di scoprire precocemente l’insorgenza di tossicità epatica. I livelli di gamma-glutamil-transferasi (GGT) nel plasma possono essere particolarmente indicativi per la sospensione dovuta a epatotossicità. L’epatotossicità è comunque reversibile se viene subito sospesa la somministrazione della 6-mercaptopurina. Si sono tuttavia verificati casi di danno epatico irreversibile con esito letale.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili

Purinethol: avvertenze per l’uso

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Uso concomitante con vaccino contro la febbre gialla (vedere paragrafi 4.4 e 4.5)


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.