Aerodiol: a cosa serve e come si usa

Aerodiol (Estradiolo): indicazioni e modo d’uso

Aerodiol (Estradiolo) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Terapia ormonale sostitutiva (TOS) per il trattamento dei sintomi da carenza di estrogeni nelle donne in post menopausa.

L’esperienza nel trattamento di donne di età superiore ai 65 anni è limitata.

Aerodiol: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Aerodiol è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Aerodiol ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Aerodiol

Uso nasale.

La dose consigliata all’inizio del trattamento è di 150 mcg (1 nebulizzazione) in una narice.

Dopo 2 o 3 cicli di terapia la posologia può essere adattata in funzione della sintomatologia clinica:

La dose abituale di mantenimento è di 300 mcg (2 nebulizzazioni) nelle 24 ore, ovvero una nebulizzazione per narice, una volta al giomo.

in caso di persistenza di sintomi da carenza estrogenica, è possibile aumentare il numero di nebulizzazioni sino a 3 o 4 al giomo (450 mcg o 600 mcg) ripartendole tra mattina e sera.

in caso di sintomi da iperestrogenizzazione quali tensione mammaria, gonfiore addominale, ansia, nervosismo, irritabilità, la posologia deve essere ridotta ad una nebulizzazione (150 mcg) al giomo.

Per l’inizio e il proseguimento del trattamento, deve essere impiegata la più bassa dose efficace per la durata più breve (vedere anche paragrafo 4.4 “Avvertenze speciali e opportune precauzioni d’impiego“).

AERODIOL può essere somministrato in trattamento ciclico o continuo:

il trattamento ciclico per 21 28 giorni è seguito da un intervallo di due-sette giorni.

il trattamento continuo non prevede intervalli.

Un trattamento continuo, non ciclico, può essere consigliato nelle donne isterectomizzate o nei casi in cui i sintomi da carenza di estrogeni si manifestino durante l’intervallo.

Nelle donne non isterectomizzate, si consiglia di associare al trattamento con AERODIOL un progestinico, per almeno 12 giorni ogniciclo, al fine di contrastare l’iperplasia endometriale estrogeno-indotta (vedere par. 4.4: speciali avvertenze e opportune precauzioni d’uso).

Il trattamento sequenziale con progestinici deve seguire lo schema seguente:

se AERODIOL viene somministrato in trattamento ciclico, il progestinico deve essere aggiunto almeno negli ultimi 12 giorni di trattamento con estradiolo.

In tal modo durante l’intervallo non vi sarà somministrazione ormonale.

se AERODIOL viene somministrato in trattamento continuo, si raccomanda di assumere il progestinico per almeno 12 giorni al mese.

In entrambi i casi, dopo la sospensione del trattamento con il progestinico, si manifesta in genere una emorragia da sospensione.

A meno che non vi sia una precedente diagnosi di endometriosi, l’aggiunta di un progestinico non è raccomandata in donne isterectomizzate.

In caso di passaggio da un’altra preparazione sequenziale ciclica o continua, le pazienti devono completare il trattamento e poi passare a AERODIOL senza interrompere la terapia. In caso di passaggio da una terapia continua combinata, le pazienti possono cominciare il trattamento in qualunque momento.

Primo impiego: prima dell’uso attivare il flacone con 3 pressioni decise sulla pompa.

Durante la somministrazione si deve tenere il flacone in posizione verticale; con la testa leggermente inclinata in avanti si introduce l’estremità dell’erogatore in ciascuna narice; si esercita quindi una pressione sulla pompa La paziente non deve inspirare con il naso durante la nebulizzazione, né soffiarsi il naso subito dopo.

Nel caso di importante ostruzione delle vie nasali, AERODIOL può essere somministrato temporaneamente per via mucosa-orale, a livello del solco gengivale superiore, raddoppiando la posologia abitualmente utilizzata.

Le pazienti con secrezione nasale devono soffiarsi il naso prima di procedere alla somministrazione di AERODIOL.

L’assunzione deve avvenire preferibilmente tutti i giorni alla stessa ora.

Nel caso ci si dimentichi di assumere una dose, questa può essere assunta appena possibile, prima della dose successiva, ma non deve essere raddoppiata. La mancata assunzione di una dose può aumentare la probabilità che si verifichi metrorragia e spotting.

Il rapporto beneficio/rischio deve essere rivalutato ad intervalli regolari per adattare il trattamento, se necessario:

durante l’intera durata del trattamento con AERODIOL

nel passaggio da un altro trattamento ormonale a AERODIOL.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Aerodiol seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Aerodiol per quanto riguarda la gravidanza:

Aerodiol: si può prendere in gravidanza?

Gravidanza:

AERODIOL è controindicato in gravidanza. In caso di gravidanza, il trattamento con AERODIOL deve essere interrotto immediatamente. I risultati della maggior parte degli studi epidemiologici disponibili indicano che l’esposizione accidentale del feto agli estrogeni non determina effetti teratogeni o fetotossici.

Allattamento:

AERODIOL è controindicato durante l’allattamento.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Aerodiol?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Aerodiol in caso di sovradosaggio.

Aerodiol: sovradosaggio

Un sovradosaggio significativo è improbabile considerando la via di somministrazione. I segni e sintomi da sovradosaggio sono generalmente: sensazione di tensione mammaria, gonfiore addominale/pelvico, nausea, irritabilità.

Aerodiol: istruzioni particolari

Nessuna istruzione particolare.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco