Pubblicità

Cromabak (Acido Cromoglicico Sale Sodico): indicazioni e modo d’uso

Cromabak (Acido Cromoglicico Sale Sodico) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Trattamento sintomatico delle congiuntiviti allergiche

Cromabak: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Cromabak è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Cromabak ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Cromabak

Cromabak 20 mg/ml, collirio soluzione per esclusivo uso oftalmico.

Il sodio cromoglicato deve essere utilizzato con continuità anche successivamente al periodo di esposizione all’allergene, in modo da tenere sotto controllo la sintomatologia.

Pubblicità

Se il trattamento viene sospeso durante il periodo di esposizione all’allergene, i sintomi possono ricomparire.

Posologia:

Adulti: secondo l’intensità dei sintomi 1 goccia di collirio, da 2 a 6 volte al giorno, a intervalli regolari, deve essere somministrata nel sacco congiuntivale inferiore dell’occhio interessato.

Popolazione pediatrica:

La posologia è la stessa degli adulti. Per i bambini è necessaria la prescrizione medica.

In caso di trattamento concomitante con altro collirio, aspettare 15 minuti tra un’instillazione e l’altra.

Modo di somministrazione

I pazienti devono essere istruiti:

Lavarsi accuratamente le mani prima di procedere all’instillazione,

Evitare il contatto della punta del contenitore con l’occhio o le palpebre.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Cromabak seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Cromabak per quanto riguarda la gravidanza:

Cromabak: si può prendere in gravidanza?

za

Dati pubblicati su un limitato numero di pazienti in gravidanza, non hanno evidenziato reazioni avverse al sodio cromoglicato né per la gestante, né per la salute del feto/ neonato.

Studi condotti su animali, non hanno indicato un diretto o indiretto effetto nocivo per quanto riguarda la tossicità riproduttiva. Dato il trascurabile assorbimento sistemico dopo somministrazione topica oculare, non è atteso nessun evento avverso e il sodio cromoglicato 20 mg/ml collirio soluzione può essere utilizzato durante la gravidanza.

Allattamento

Dato il trascurabile assorbimento sistemico dopo somministrazione topica oculare, non è atteso nessun evento avverso e il sodio cromoglicato 20 mg/ml collirio soluzione può essere utilizzato durante l’allattamento.

Fertilità

Nessun effetto sulla fertilità è previsto poiché l’esposizione sistemica al sodio cromoglicato è trascurabile.

Il sodio cromoglicato non ha influenza sulla fertilità negli animali, anche a elevate dosi sistemiche.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Cromabak?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Cromabak in caso di sovradosaggio.

Cromabak: sovradosaggio

Non ci sono dati disponibili riguardanti ingestione accidentale del sodio cromoglicato 20 mg/ml collirio soluzione.

Cromabak: istruzioni particolari

Nessuna istruzione particolare.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *