Pubblicità

Ecofol (Calcio Folinato): indicazioni e modo d’uso

Ecofol (Calcio Folinato) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Ecofol trova utilità come antidoto di dosi eccessive di antagonisti dell’acido folico (metotressato ed aminopterina) e per controbattere i loro effetti collaterali.

Ecofol trova inoltre indicazione in tutte le forme anemiche da carenza di folati dovute ad aumentata richiesta (gravidanza), ridotta utilizzazione ed insufficiente apporto dietetico di folati.

Ecofol: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Ecofol è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Pubblicità

Se però non ricordate come prendere Ecofol ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Ecofol

Antidoto in caso di superdosaggio da metotressato:

essendo antidoto specifico del metotressato consente di neutralizzare gli effetti tossici esercitati dall’antimetabolita sul sistema ematopoietico e sulle mucose dell’apparato digerente.

Per ottenere un effetto biochimico-metabolico si consiglia Ecofol per via orale a dosi di 15 mg (una compressa o un flaconcino) ogni sei ore.

Nei casi di effetti collaterali da dosi convenzionali di metotressato si consiglia Ecofol per via orale alle dosi di 15 mg ogni sei ore (una compressa o un flaconcino).

Nei casi di somministrazione accidentale di metotressato, Ecofol deve essere somministrato in dosi pari o superiori a quelle del metotressato entro la prima ora; la somministrazione in tempi successivi risulta meno efficace.

Nella terapia delle anemie da carenza di folati (gravidanza):

il trattamento si inizierà con la somministrazione di Ecofol alla dose di 15 mg (una compressa o un flaconcino) al giomo per 10-15 giorni.

In caso di risposta favorevole la dose potrà essere diminuita a 10 o 5 mg (1 /2 compressa o 1 /2 flaconcino) continuando fino a normalizzazione del quadro ematologico ed alla scomparsa dei segni clinici.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Ecofol seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Ecofol per quanto riguarda la gravidanza:

Ecofol: si può prendere in gravidanza?

Le anemie in gravidanza conseguenti all’aumentato fabbisogno di folati possono essere migliorate o normalizzate con somministrazioni di acido folinico.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Ecofol?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Ecofol in caso di sovradosaggio.

Ecofol: sovradosaggio

Non sono stati segnalati fino ad ora segni di sovradosaggio.

Ecofol: istruzioni particolari

Modo di utilizzo del flaconcino: togliere la capsula protettiva strappando l’apposita linguetta. Premere sul pistone onde provocare la caduta del contenuto. Agitare bene il flaconcino per facilitare la dissoluzione.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *