Home Schede Tecniche Vitamina C Teva: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Vitamina C Teva: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Vitamina C Teva

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Vitamina C Teva: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

Se sei un paziente, consulta anche il Foglietto Illustrativo (Bugiardino) di Vitamina C Teva

INDICE DELLA SCHEDA

Vitamina C Teva: la confezione

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

VITAMINA C TEVA

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Ogni compressa effervescente contiene: Principio attivo:

Acido Ascorbico mg 1000:

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Compresse effervescenti per uso orale

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Stati carenziali da acido ascorbico (gravidanza, allattamento, accresciuto fabbisogno vitaminico).

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Somministrare da 1 a 3 compresse in un bicchiere d’acqua.

04.3 Controindicazioni

Indice

Ipersensibilità verso i componenti o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico.

La somministrazione di acido ascorbico per via orale è controindicata in caso di diarrea od altri disturbi gastrointestinali.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

L’acido ascorbico deve essere somministrato con cautela in pazienti affetti da iperossaluria.

L’acido ascorbico può alterare i risultati dei più comuni test per la glicosuria dando risultati falsamente positivi. È perciò consigliabile sospendere l’assunzione del prodotto alcuni giorni prima di procedere al dosaggio del glucosio nelle urine.

Non usare per trattamenti protratti.

TENERE FUORI DALLA PORTATA DEI BAMBINI.

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

L’acido ascorbico può aumentare l’emivita apparente del paracetamolo

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

La somministrazione in gravidanza e allattamento è tra le indicazioni terapeutiche. Salvo diversa prescrizione medica si consiglia di non superare la dose di 1g/die.

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Non sono riportati.

04.8 Effetti indesiderati

Indice

L’acido ascorbico è generalmente ben tollerato.

Dosi elevate possono causare diarrea e formazione di calcoli renali di ossalato di calcio.

04.9 Sovradosaggio

Indice

Se l’acido ascorbico viene somministrato in quantità eccedente le richieste dell’organismo, l’aliquota inutilizzata viene eliminata con le urine: non esistono pertanto pericoli di sovradosaggio.

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

L’acido ascorbico interviene in numerose reazioni biochimiche, prevalentemente nei processi ossido riduttivi cellulari.

A livello tissutale è essenziale nella sintesi del collagene e di altri costituenti della matrice intercellulare. Partecipa inoltre alla sintesi di carnitina, corticosteroidi, alla formazione di acido folinico, alla sintesi dell’emoglobina.

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

L’acido ascorbico viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale, si distribuisce uniformemente nei tessuti, attraversa la barriera placentare e passa nel latte materno. La sua concentrazione è più alta nei leucociti e nelle piastrine che negli eritrociti o nel plasma; la quantità legata alle proteine plasmatiche è di circa il 25%.

L’acido ascorbico viene eliminato principalmente nelle urine in forma immodificata o come acido deidroascorbico e sotto forma di metaboliti come acido 2,3 dichetogluconico e acido ossalico.

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

Studi clinici mostrano che l’acido ascorbico è praticamente privo di tossicità.

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Ogni compressa contiene: Eccipienti:

Sodio bicarbonato, saccarosio, acido tartarico, acido citrico anidro, leucina, aroma citronjus, sodio cloruro, saccarina sodica, aspartame, colorante E 110, colorante E 102.

06.2 Incompatibilità

Indice

L’acido ascorbico è incompatibile con sali ferrici, agenti ossidanti, sali di metalli pesanti e in particolare sali di rame. Le soluzioni di acido ascorbico presentano incompatibilità con aminofillina, eritromicina lattobionato, sodio bicarbonato.

06.3 Periodo di validità

Indice

A confezionamelo integro: 36 mesi

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Conservare il contenitore ben chiuso. Infatti le compresse effervescenti sono sensibili all’umidità e nel tappo del contenitore c’è una sostanza essiccante che serve per proteggere le compresse le compresse dell’umidità che vi potrebbe penetrare.

Conservare a temperatura inferiore a 25°C

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Astuccio di cartone litografato contenente 1 contenitore per compresse in polipropilene chiuso da un tappo in polietilene con protezione a gel di silice

confezione da 10 compresse effervescenti.

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Sciogliere una compressa effervescente in un bicchiere d’acqua e bere immediatamente la soluzione ottenuta.

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

Teva Italia S.r.l. – Piazzale Luigi Cadorna, 4 – 20123 Milano

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

AIC n. 034627012

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

DECRETO AIC 649 29/10/2001 ( G.U. n. 294 del 19/12/2001 )

10.0 Data di revisione del testo

Indice

18/05/2016

PRESCRIVIBILITÀ ED INFORMAZIONI PARTICOLARI

Torna all’indice

Vitamina C teva – 10 Cpr Eff 1 G (Acido Ascorbico)
Classe C: A totale carico del cittadino NotaAIFA: Nessuna Ricetta: Ricetta non richiesta (Farmaco da banco) Tipo: Da Banco Info: Nessuna ATC: A11GA01 AIC: 034627012 Prezzo: 4,9 Ditta: Teva Italia Srl


FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” il 22/7/1982, con voti 110 e lode, discutendo la tesi dal titolo: “Aspetti clinici e di laboratorio di un nuovo enteropatogeno: il Clostridium difficile“. Abilitato all’ esercizio della professione medica nell’ ottobre 1982 Iscritto all’ Albo dei Medici di Roma e Provincia il 26/1/1983