Sificrom

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Sificrom: ultimo aggiornamento pagina: (Fonte: A.I.FA.)

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

SIFICROM 4%

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

100 ml contengono:

Acido cromoglicico sale disodico g 4 Per gli eccipienti vedere 6.1

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Collirio, soluzione

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Prevenzione e trattamento di forme allergiche oculari quali congiuntivite allergica e cheratocongiuntivite primaverile .

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Una o due gocce quattro volte al di da instillare nel fornice congiuntivale prima e durante l’esposizione allo stimolo allergico; il trattamento può protrarsi fino alla remissione della sintomatologia allergica.

04.3 Controindicazioni

Pubblicità

Indice

Ipersensibilità accertata ai componenti farmacologici.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

L’aggiunta di Acido cromoglicico sale disodico ad una terapia steroidea già in atto può rendere possibile una riduzione del dosaggio degli steroidi o addirittura la loro sospensione.

Evitare l’uso di lenti a contatto morbide durante il trattamento con Sificrom 4% per la presenza del Benzalconio cloruro.

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Non sono note interazioni con altri medicamenti.

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

La somministrazione durante il primo trimestre di gravidanza deve essere limitata ai casi di effettiva necessità e comunque sotto il diretto controllo del medico.

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Non esistono controindicazioni.

04.8 Effetti indesiderati

Indice

L’instillazione del collirio può talvolta provocare bruciore momentaneo.

04.9 Sovradosaggio

Indice

Non sono mai stati segnalati casi di sovradosaggio, che comunque è difficile che si verifichino, dato lo scarso assorbimento.

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Il Sificrom è un prodotto antiallergico.

L’Acido cromoglicico sale disodico inibisce il rilascio dei mediatori delle reazioni allergiche dai mastociti sensibilizzati prevenendo, cosi, la risposta sia immediata che ritardata a stimoli immunologici o di altra natura.

L’azione dell’Acido cromoglicico sale disodico sembra essere connessa alla riduzione del contenuto intracellulare di Ca2+ , all’aumento di cAMP per inibizione dell’enzima fosfodiesterasi ed alla fosforilazione di una proteina di membrana del peso di 78000 dalton.

L’Acido cromoglicico sale disodico non esplica inoltre una azione diretta, in vitro, su preparati di muscolatura liscia nè svolge alcuna attività antagonista nei confronti di acetilcolina e di istamina.

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

L’Acido cromoglicico sale disodico, somministrato per via orale, viene assorbito in scarsa quantità (circa l’1%) nel tratto gastrointestinale ed eliminato immodificato principalmente con le urine e la bile.

In condizioni ottimali, il 10% o meno dell’Acido cromoglicico sale disodico inalato viene assorbito sistemicamente.

Le concentrazioni plasmatiche si presentano entro 15 min. dall’inalazione ed il tempo di dimezzamento biologico è compreso nell’intervallo di 45 – 100 minuti. L’emivita di eliminazione dopo iniezione endovenosa è di circa 20 minuti.

Studi di farmacocinetica riportano uno scarso assorbimento sistemico in seguito ad applicazione topica. Somministrazioni ripetute di un collirio al 4% hanno determinato un assorbimento pari allo 0,03%. Il farmaco raggiunge attraverso il dotto naso-lacrimale, il tratto gastrointestinale a livello del quale viene assorbito. Modeste quantità di farmaco si rinvengono nei tessuti oculari e cerebrali dopo instillazione congiuntivale.

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

Il Sificrom è stato oggetto di numerosi studi di tossicità e tollerabilità locale e generale. L’instillazione, anche prolungata di Acido cromoglicico sale disodico, si è rivelata sicura e ben tollerata. Non sono state rilevate infatti alterazioni istologiche, ponderali, organiche.

Il grado di tossicità dell’Acido cromoglicico sale disodico è cosi basso che la DL50 superiore a 2000 mg/Kg per via parenterale, non è determinabile in seguito ad applicazione topica.

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Disodio edetato – Benzalconio cloruroGlicerolo – Acqua purificata.

06.2 Incompatibilità

Indice

Non sono note incompatibilità dell’Acido cromoglicico sale disodico con altre sostanze farmacologiche.

06.3 Periodo di validità

Indice

A confezionamento integro: 36 mesi. Dopo la prima apertura: 28 giorni.

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Conservare a temperatura inferiore a 25 °C.

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Flacone in polietilene a bassa densità della capacità di 10 ml

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Istruzioni per l’uso

Avvitare il tappo fino in fondo per perforare il flacone.

Svitare il tappo, capovolgere il flacone ed instillare esercitando una lieve pressione sullo stesso.

Richiudere il flacone avvitando il tappo fino in fondo.

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

S.I.F.I. S.p.A. – Sede legale: Via Ercole Patti, 36 – 95020 Lavinaio – Aci S. Antonio (CT).

Su licenza Fisons S.p.A.

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

026052011

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

Giugno 2010

10.0 Data di revisione del testo

Indice

Documento messo a disposizione da A.I.FA. in data: ———-


Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *