Pubblicità

Pubblicità

 

 

VALUTAZIONE DELLA FUNZIONALITA' RENALE
MEDIANTE IL CALCOLO DELLA VELOCITA' DI FILTRAZIONE GLOMERULARE (VFG)


E' ormai dimostrato che per la determinazione della velocità di filtrazione glomerulare (VFG), sono più affidabili i calcoli di stima mediante apposite formule, rispetto all'esecuzione della Clearance della Creatinina.

Le tre principali formule per il calcolo del VFG sono quella di Cockroft-Gault, quella derivata dallo studio MDRD (Modification of Diet in Renal Disease), specie nella versione semplificata (sMDRD), e la formula CKD-EPI (Chronic Kidney Disease Epidemiology Collaboration) che, elaborata nel 2009, è attualmente la più utilizzata per la maggiore accuratezza specie negli alti valori di VFG.

Il calcolatore qui presentato fornisce una stima del VFG mediante tutte e tre le formule sopra citate. Tutti i campi sono obbligatori eccetto il peso e l'altezza che sono indispensabili per la formula di Cockroft-Gault ma non per la sMDRD e per la CKD-EPI.

Links sponsorizzati

 

Sesso:  M    F Età:            Paziente di colore: 
Peso (Kg.):             Altezza (cm.):            Creatinina sierica:           
Presenza di danno renale per almeno 3 mesi, individuato con esame delle urine o diagnostica per immagini o con analisi del sangue diverse dalla creatinina: 
 
 

Links sponsorizzati

 

ATTENZIONE! I valori di Creatinina plasmatica da utilizzare, sono quelli ottenuti mediante i1 metodi enzimatici e NON mediante il metodo di Jaffè, e sono decisamente più bassi. I valori normali della creatinininemia determinata con metodo enzimatico sono 0.8-1.2 mg/dl (maschi) e 0.6-0.9 mg/dl (femmine) e per alcuni tipi di reattivi, sono addirittura più bassi: 0,62-1,10 mg/dl (maschi) e 0,45-0,75 mg/dl (femmine) è necessario pertanto considerare attentamente i valori normali riportati ed il metodo analitico adottato dal laboratorio che ha eseguito la determinazione.

Per chi vuole approfondire:

La creatininemia (V.N. 0,7-1,3 mg/dl) da sola, non è un parametro affidabile per la misura della funzione renale. Essa, infatti, in quanto prodotta dai muscoli ed eliminata dal rene, cresce al crescere delle masse muscolari. Pertanto, un valore di 1,2 mg/dl, espressione di una normale funzione renale in un soggetto con masse muscolari particolarmente sviluppate, può al contrario “mascherare” una franca insufficienza renale in un soggetto con scarsa massa muscolare. Inoltre, soprattutto nelle fasi iniziali dell’ insufficienza renale, a piccoli aumenti del valore di creatininemia corrispondono importanti diminuzioni del volume del filtrato glomerulare (VFG). Per questi motivi, la valutazione della funzione renale non può basarsi solo sulla creatininemia, ma è necessario determinare il VFG. 

Il metodo classico è il calcolo della Clearance della Creatinina, basato sul dosaggio delle creatinina plasmatica, e della creatinina urinaria delle 24 ore e determinata dalla formula:

Creatinina Clearance (o Velocita di Filtrazione Glomerulare - VFG)= Creatininuria (mg/dl) x Diuresi delle 24ore / Creatininemia x 1440 

Il limite della affidabilità del valore della clearance misurata in laboratorio risiede nell’alta probabilità di un errore pre-analitico da parte del paziente (inadeguata raccolta delle urine delle 24 ore, approssimativa determinazione del volume urinario).  


Quando non è possibile o risulta poco affidabile la raccolta delle urine delle 24/ore da parte del paziente, o comunque per verificare l’affidabilità della clearance misurata in laboratorio, è opportuno ricorrere al calcolo delle clearance tramite la formula di Cockroft Gault: 

Uomini  VFG = (140-età) x peso ideale (kg) / (72 x Creatininemia)

Donne  VFG = idem x 0,85 

Nella formula sopra riportata è specificato “peso ideale” (peso ideale = BMI ideale per quadrato dell’altezza in metri), in quanto in soggetti magri od obesi la mancanza/eccesso di grasso determina un errore di stima. Nei soggetti normopeso può essere invece utilizzato il peso reale. 

Links sponsorizzati

 

Sia per la clearance misurata in laboratorio, sia per la clearance calcolata tramite la formula di Cockroft, è opportuno, per una stima più corretta, normalizzare il valore a 1,73 mq di superficie corporea: 

VFG normalizzata =   VFG x 1,73 / Sup. Corp. del paziente 
 

Esiste un’altra formula per il calcolo della clearance (MRDR), più semplice rispetto al Cockroft, in quanto non vi compaiono il peso e l’età, ed è già rapportata a 1,73 mq di superficie corporea:
Formula MDRD semplificata
VFG = 186 x Creat-1,154 x età-0.203 x K1 x K2
K1: razza bianca = 1,00; razza nera = 1,21
K2: maschio = 1,00;  femmina = 0,742 
 

La MDRD semplificata (sMDRD) è una formula affidabile (a parte gravide ed anziani) perché non è influenzata dai dati antropometrici e dalla variabilità della massa muscolare o lipidica. 
Inoltre il VFG calcolato è già rapportato alla superficie corporea, quindi non richiede altri calcoli

Recentemente (2009) è stata sviluppata una evoluzione della formula sMDRD: la formula CKD-EPI (Chronic Kidney Disease Epidemiology Collaboration), che sembra essere più accurata della sMDRD specialmente per valori di Filtrato Glomerulare elevati.

Formula CKD-EPI:
VFG = 141 X min(Cre/Den,1)alfa X max(Cre/Den,1)-1.209 X 0.993Età X 1.018 [se femmina] X 1.159 [se di colore]

dove Cre = Creatinina sierica, Den = 0,9 se maschio e 0,7 se femmina, alfa = -0,329 se femmina e -0,411 se maschio, min indica il valore più basso fra Cre/Den ed 1 e max indica il valore più alto fra Cre/Den e 1

 

Pubblicità

 

 

Pagina aggiornata il: 15/05/2013

 

LE ULTIME NEWS DAL FORUM TORRINOMEDICA

 

Cerca nel sito:

Copyright © 2002-2015 Torrino Management s.a.s.   P.IVA: 11721381009   REA: 1323848 . Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy
cronojob