Pubblicita'

Valutazione della funzionalità renale

Calcolatore della Velocità di Filtrazione Glomerulare (VFG)


  
 



Risultati


ml/min/1,73m2
ml/min/1,73m2

 

Istruzioni per l’uso del calcolatore

Il calcolatore qui presentato fornisce una stima della Velocità di Filtrazione Glomerulare (VFG o eGFR) mediante le formule attualmente più utilizzate: la sMDRD e la CKD-EPI che richiedono il solo inserimento di età (che dovrebbe essere compresa fra 18 e 75 anni) ed il valore di creatinina.

I valori di Creatinina plasmatica da utilizzare, sono quelli ottenuti mediante i metodi enzimatici, che più si avvicinano allo standard di riferimento (Spettrometria di Massa a Diluizione Isotopica – IDMS).

La standardizzazione delle metodiche analitiche, tuttavia, è ancora lontana: molti laboratori per il dosaggio della creatinina usano metodi colorimetrici (Jaffè) che hanno valori normali decisamente più alti dei metodi enzimatici e dello standard di riferimento (IDMS).

Per tale motivo, il calcolatore permette di inserire alcuni tipi di correzioni al valore della creatinina:

  • La correzione “IDMS” applica la seguente formula: Creatinina IDMS = (Creatinina – 0,067)/1,065 (Fonte: Ortho-Diagnostics)
  • La correzione “Jaffè” riduce del 20% il valore della creatinina per compensare la sovrastima legata alla presenza di cromogeni: Creatinina corretta = Creatinina-(Creatinina x 0,20)
  • La correzione “Valore Massimo Normale” rapporta la creatinina al valore IDMS proporzionandola al valore massimo normale riportato dal laboratorio d’analisi: Creatinina corretta = Creatinina/valore normale max x 1,10 [0,85 se femmina]

Per chi vuole approfondire

Pubblicita'

La creatininemia da sola, non è un parametro affidabile per la misura della funzione renale. Essa, infatti, in quanto prodotta dai muscoli ed eliminata dal rene, cresce al crescere delle masse muscolari.

Pertanto, un valore di 1,2 mg/dl, espressione di una normale funzione renale in un soggetto con masse muscolari particolarmente sviluppate, può al contrario “mascherare” una franca insufficienza renale in un soggetto con scarsa massa muscolare.

Inoltre, soprattutto nelle fasi iniziali dell’ insufficienza renale, a piccoli aumenti del valore di creatininemia corrispondono importanti diminuzioni del volume del filtrato glomerulare (VFG).

Per questi motivi, la valutazione della funzione renale non può basarsi solo sulla creatininemia, ma è necessario determinare il VFG.

Il metodo classico è il calcolo della Clearance della Creatinina, basato sul dosaggio delle creatinina plasmatica, e della creatinina urinaria delle 24 ore e determinata dalla formula:

Creatinina Clearance (o Velocita di Filtrazione Glomerulare – VFG)= Creatininuria (mg/dl) x Diuresi delle 24ore / Creatininemia x 1440

Pubblicita'

Il limite della affidabilità del valore della clearance misurata in laboratorio risiede nell’alta probabilità di un errore pre-analitico da parte del paziente (inadeguata raccolta delle urine delle 24 ore, approssimativa determinazione del volume urinario).

Quando non è possibile o risulta poco affidabile la raccolta delle urine delle 24/ore da parte del paziente, o comunque per verificare l’affidabilità della clearance misurata in laboratorio, è opportuno ricorrere al calcolo delle clearance tramite alcune formule.

Formule per il calcolo del VFG

La formula più diffusa ed utilizzata è senz’altro la MRDR (Modification of Diet in Renal Disease), che come dati necessita solamente dell’età del paziente e del valore della creatinina, ed è già rapportata a 1,73 mq di superficie corporea:

Formula MDRD semplificata:

VFG = 175 x Creatinina-1,154x Età-0,203x K1x K2
K1: razza bianca = 1,00; razza nera = 1,21
K2: maschio = 1,00; femmina = 0,742

Pubblicita'

La MDRD semplificata (sMDRD) è una formula affidabile (a parte gravide ed anziani) perché non è influenzata dai dati antropometrici e dalla variabilità della massa muscolare o lipidica.

Inoltre il VFG calcolato è già rapportato alla superficie corporea, quindi non richiede altri calcoli

Recentemente (2009) è stata sviluppata una evoluzione della formula sMDRD: la formula CKD-EPI (Chronic Kidney Disease Epidemiology Collaboration), che sembra essere più accurata della sMDRD specialmente per valori di Filtrato Glomerulare elevati.

Formula CKD-EPI:

VFG = 141 X min(Cre/Den,1)alfa X max(Cre/Den,1)-1.209 X 0.993Età X 1.018 [se femmina] X 1.159 [se di colore]

dove Cre = Creatinina sierica, Den = 0,9 se maschio e 0,7 se femmina, alfa = -0,329 se femmina e -0,411 se maschio, min indica il valore più basso fra Cre/Den ed 1 e max indica il valore più alto fra Cre/Den e 1

Valutazione della funzionalità renale

Linee guida internazionali

Pubblicita'

Secondo le linee guida internazionali più accreditate (National Kidney Foundation e  Kidney Disease Outcome Quality Initiative – K/DOQI), la Malattia Renale Cronica (CKD) o Nefropatia Cronica, viene definita da:

  • Danno renale persistente per un periodo > 3 mesi, definito da anormalità strutturali o funzionali dei reni, con o senza diminuzione della VFG, che si manifesta o con anormalità anatomiche o con markers di danno renale come alterazioni delle analisi del sangue o delle urine o anormalità nella diagnostica per immagini
  • VFG < 60 ml/min/1,73mq persistente per più di 3 mesi, con o senza danno renale

Sulla base della VFG, la Malattia Renale Cronica viene poi distinta in 5 stadi:

  • Stadio 1: VFG >= 90 ml/min – Danno renale con VFG normale o aumentato
  • Stadio 2: VFG tra 60-90 ml/min – Danno renale con lieve riduzione della VFG
  • Stadio 3: VFG tra 30-60 ml/min – Riduzione moderata della VFG
  • Stadio 4: VFG tra 15-30 ml/min – Riduzione grave della VFG
  • Stadio 5: VFG < 15 ml/min – Insufficienza renale grave/uremia
Pubblicita'

La condizione di “VFG ridotta” senza danno renale è frequente nell’età avanzata ed è considerata “normale per l’età”.

Può anche essere causata da diete vegetariane, nefrectomia monolaterale, deplezione del fluido extracellulare, malattie sistemiche associate ad una ridotta perfusione renale come lo scompenso cardiaco o la cirrosi epatica.

In assenza di danno renale, tale condizione non si configura come nefropatia cronica.

Sapendo che dopo i 20-30 il valore normale del VFG decresce in media nei
maschi e nelle femmine di 1 ml/min/1.73 m2 per anno
, è possibile valutare se la riduzione del VFG senza danno renale può essere compatibile con l’età del paziente, come riassunto nella tabella seguente:

Valori Normali del Filtrato Glomerulare (VFG) per età e sesso normalizzato per la superficie corporea:
EtàUomo
VFG ml/min/1.73mq
Donna
VFG ml/min/1.73mq
20-29128 (102-154)118 (91-142)
30-39116 (93-139)100 (86-128)
40-49105 (84-126)97 (78-116)
50-5993 (74-112)86 (69-103)
60-6993 (74-112)75 (60-90)
70-7970 (56-84)64 (51-77)
80-8958 (46-70)53 (42-64)
BIBLIOGRAFIA:
  1. National Kidney Foundation.K/DOQI Clinical Practice Guidelines for Chronic Kidney Disease: Evaluation, Classification and Stratification.Am J Kidney Dis 39:S1-S266, 2002 (suppl 1)
  2. Cockcroft DW, Gault MH:Prediction of creatinine clearance from serum creatinine.Nephron 1976; 16: 31-41
  3. Lim WH, Lim EM, McDonald S.Lean body mass-adjusted Cockcroft and Gault formula improves the estimation of glomerular filtration rate in subjects with normal-range serum creatinineNephrology 2006;11:250-256.
  4. Grillo C., D’Amico M., Fraticelli M.:Guida per un linguaggio comune in nefrologia: le malattie renali croniche – Az. Ospedaliera S. Anna, ComoStampato da: New Text Image Srl –  Novembre 2005
  5. Fuiano G., Zoccali C.:
    Linee guida per la terapia conservativa dell’ insufficienza renale cronica.Giornale Italiano di Nefrologia/Anno 20, S-24 2003/pp.S48-S60
  6. Levey AS, Stevens LA, Schmid CH, et al. ;
    CKD-EPI (Chronic Kidney Disease Epidemiology Collaboration)
    A new equation to estimate glomerular filtration rate. Ann Intern Med 2009;150:604–612.

Ti potrebbero interessare anche: