Tetatox: effetti collaterali e controindicazioni

Tetatox (Vaccino Tetanico Adsorbito) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Vaccinazione contro il tetano.

Tetatox: effetti collaterali

Come tutti i farmaci, però, anche Tetatox ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Pubblicità

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Tetatox, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Tetatox: controindicazioni

Ipersensibilità verso qualsiasi componente della preparazione.

La vaccinazione deve essere differita nei soggetti affetti da malattie febbrili.

Tetatox: effetti collaterali

Le reazioni locali (tumefazione, dolorabilità, rossore) sono rare, generalmente lievi e regrediscono

entro pochi giorni: possono insorgere 8-24 ore dopo la somministrazione del vaccino e durano per

1-3 giorni.

E’ rara la comparsa di reazioni sistemiche transitorie (febbre, stanchezza, nausea, vomito, vertigini, artralgie) e di manifestazioni neurologiche.

In categorie speciali di pazienti ( ad esempio in trattamento anticoagulante) può formarsi, in sede di inoculo, a seguito di somministrazione sottocutanea accidentale, un granuloma di dimensioni rilevabili all’esame obiettivo, dovuto ai sali di alluminio presenti nel vaccino.

Tetatox: avvertenze per l’uso

Si deve osservare una prudenza particolare nella vaccinazione di soggetti con tendenza alle convulsioni .

La risposta immunitaria può essere inibita nei soggetti con sindromi da immunodeficienza congenita o acquisita.

Durante la vaccinazione devono essere disponibili farmaci d’emergenza per il trattamento di eventuali reazioni allergiche (ad es. soluzione di adrenalina 1:1000 ecc.).

Non somministrare per via endovenosa.

Tenere il medicinale fuori dalla portata dei bambini.

Agitare prima dell’uso: i vaccini adsorbiti su sale di alluminio hanno naturale tendenza a sedimentare.


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.