Timicolid: effetti collaterali e controindicazioni

Timicolid crema (Ditranolo) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Per il trattamento topico della psoriasi subacuta e cronica con metodo terapeutico di breve contatto.

Timicolid crema: effetti collaterali

Come tutti i farmaci, però, anche Timicolid crema ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Pubblicità

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Timicolid crema, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Timicolid crema: controindicazioni

Psoriasi acuta pustolosa o presenza di infiammazione cutanea compresi: follicolite, eritrodermia, dermatosi vescicolo-bollosa e dermatosi eczematosa acuta, ipersensibilità al ditranolo o agli eccipienti di Timicolid, ferite ed ulcere, psoriasi del viso e delle pieghe.

Non è noto se il ditranolo possa eventualmente causare danni ai reni, ma il composto non va usato da pazienti con insufficienza renale.

Timicolid crema: effetti collaterali

Frequentemente: eritema ed ustioni perilesionali, ustioni lesionali (normalmente lievi o moderate). Queste reazioni si alleviano normalmente dopo una o due settimane di trattamento.

Raramente: reazione allergica (eruzione cutanea).

Sono state riportate reazioni allergiche da contatto al ditranolo ma sembrano essere estremamente rare e difficilmente differenziabili dalle normali reazioni ritardate.

Eventuali macchie sulla cute trattata o circostante che scompariranno entro 1-2 settimane dal termine del trattamento.

Eventuale scolorimento temporaneo delle unghie e macchie sui tessuti.

Timicolid crema: avvertenze per l’uso

Solo per uso esterno. Usare con cautela in pazienti ai quali sono stati somministrati recentemente steroidi potenti. Non applicare sul viso e tenere lontano dagli occhi. In caso venga applicato accidentalmente sugli occhi potrebbero comparire forte congiuntivite, cheratite o opacità della cornea. In caso di contatto accidentale, lavare la zona interessata con un’abbondante quantità di acqua tiepida.

Non applicare sulla mucosa, sui genitali o sulla cute intertriginosa, non applicare sulle zone della cute con lesioni essudative o con vesciche o piaghe scoperte.

Se si osservano eccessivi arrossamenti o ustioni, ridurre la frequenza o la concentrazione delle applicazioni oppure sospendere il trattamento. Irritazioni di questo tipo sono più probabili con concentrazioni più elevate.

In caso di reazioni di sensibilità, specialmente sulla cute sana intomo al sito della placca, sospendere l’uso del farmaco.

Lavarsi bene le mani dopo l’uso.


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.