Trombovar: effetti collaterali e controindicazioni

Trombovar (Sodio Tetradecil Solfato) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Terapia sclerosante delle varici quale trattamento di scelta o complementare della terapia chirurgica.

Trombovar: effetti collaterali

Pubblicità

Come tutti i farmaci, però, anche Trombovar ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Trombovar, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Trombovar: controindicazioni

Deperimento organico, stati febbrili, presenza di tumori che causino ostacolo meccanico al circolo venoso, postumi di tromboflebite recente, specialmente se complicata da periflebite, cardiopatie, nefropatie, epatopatie e malattie del surrene.

Diabete mellito incontrollato, tireotossicosi, tubercolosi, asma, neoplasie, sepsi, discrasie del sangue, malattie respiratorie acute o della pelle.

Trombovar: effetti collaterali

Eseguita da persona esperta con tecnica corretta, l’iniezione sclerosante con Trombovar non provoca praticamente effetti secondari indesiderabili.

Nei casi estremi di rare reazioni anafilattiche, il Medico applichi la terapia del caso 8Epinefrina 1:1000, antistaminici, cortisonici).

Trombovar: avvertenze per l’uso

Prima di praticare la flebosclerosi è necessario eseguire l’esame della circolazione venosa dell’arto, mediante le prove funzionali classiche (Trendelenberg, Perthes, ecc.). E’ sempre consigliabile saggiare preventivamente la reazione del paziente iniettando lentamente per via endovenosa 1 ml della soluzione all’1%. I farmaci antiovulatori dovrebbero essere sospesi prima di iniziare la terapia con Trombovar.

L’iniezione sottocutanea intradermica è accompagnata da limitata necrosi dei tessuti e da reazioni infiammatorie molto modeste. Si consiglia comunque di eseguire l’iniezione sclerosante con tecnica perfetta, onde evitare questi incidenti.

Avvertenze

La terapia deve essere eseguita esclusivamente dal Medico.

Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.