Allerzil: a cosa serve e come si usa

Allerzil (Terfenadina): indicazioni e modo d’uso

Allerzil (Terfenadina) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Trattamento sintomatico delle riniti e rino-congiuntiviti allergiche e delle dermatiti allergiche.

Allerzil: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Allerzil è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Allerzil ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Allerzil

La dose raccomandata non deve essere superata.

Deve essere consigliato ai pazienti, in caso di insufficiente sollievo dai sintomi

– di non superare la dose massima

– di non assumere in aggiunta un altro antistaminico (anche se trattasi di un medicinale di automedicazione) ma di consultare il loro medico.

La terfenadina non deve essere assunta con succo di pompelmo.

Adulti e ragazzi di età superiore ai 12 anni:

La dose raccomandata per la sospensione si applica a ragazzi sopra i 12 anni solo se di peso corporeo superiore ai 50 kg.

Riniti e rino-congiuntiviti allergiche:

La dose di attacco è di 60 mg al giomo (10 ml), aumentando, se necessario, fino a 120 mg al giomo (20 ml).

La dose giornaliera totale può essere presa in somministrazione unica o divisa in due dosi.

Dermatiti allergiche:

60 mg (10 ml) due volte al giomo. In alternativa, possono essere assunti 120 mg (20 ml) al mattino.

Bambini da 3 a 12 anni:

Riniti e rino-congiuntiviti allergiche:

Iniziare con la dose più bassa (1 mg/kg/die), aumentando, se necessario fino alla dose più alta (dose massima lmg/kg 2volte al giomo).

Dermatiti allergiche:

Dose raccomandata e dose massima 1 mg/kg 2 volte al giomo.

Dosi per categorie di peso corporeo

12-20 kg: 15 mg (2,5 ml) al giomo; aumentando, se necessario, fino a 15 mg 2 volte al giomo.

-30 kg: 22,5 mg (3,75 ml) al giomo; aumentando, se necessario, fino a 22,5 mg 2 volte al giomo.

-40 kg: 30 mg (5 ml) al giomo; aumentando, se necessario, fino a 30 mg 2 volte al giomo.

-50 kg: 45 mg (7,5 ml) al giomo; se necessario, aumentare fino a 45 mg 2 volte al giomo.

Sopra i 50 kg: 60 mg (10 ml) al giomo; se necessario, aumentare fino a 60 mg 2 volte al giomo.

Aggiustamento del dosaggio nell’insufficienza renale

Una normale riduzione della funzionalità renale correlata all’età non richiede un aggiustamento del dosaggio di terfenadina.

Tuttavia la riduzione del 50% della dose è consigliata nei pazienti con significativa alterazione della funzionalità renale, particolarmente in quelli con clearance della cretinina inferiore a 40 ml/min

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Allerzil seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Allerzil per quanto riguarda la gravidanza:

Allerzil: si può prendere in gravidanza?

Gravidanza:

Effetti teratogenici/non teratogenici: nessuna evidenza di teratogenicità è stata osservata negli studi sulla riproduzione animale. Non è stata osservata tossicità fetale in assenza di tossicità materna.

Effetti sulla fertilità: studi condotti con terfenadina nei ratti non hanno dimostrato alcun effetto sulla fertilità maschile o femminile in assenza di tossicità materna.

La terfenadina non dovrebbe essere normalmente utilizzata in gravidanza, a meno che a giudizio del medico i potenziali benefici siano superiori ad ogni possibile rischio.

Allattamento:

Il metabolita acido carbossilico (fexofenadina) è rilevabile nel latte materno dopo somministrazione di terfenadina. Quindi, i bambini non devono essere allattati al seno da pazienti in trattamento con terfenadina, a meno che a giudizio del medico i potenziali benefici siano superiori ad ogni possibile rischio per il bambino.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Allerzil?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Allerzil in caso di sovradosaggio.

Allerzil: sovradosaggio

Esperienze sull’uomo :

In alcuni casi, a sovradosaggi di 360 mg o superiori e fino a 15 ore dalla somministrazione, si sono manifestati prolungamento dell’intervallo QT, arresto cardiaco e aritmie serie e potenzialmente fatali, inclusa la tachicardia o la fibrillazione ventricolare o torsades de pointes.

Sintomi :

Secchezza della bocca, nausea, vomito, stanchezza, vertigini, confusione, cefalea, tremori, in alcuni casi convulsioni. Tachicardia sinusale, ipotensione, palpitazioni, aritmie ventricolari (prevalentemente torsades de pointes). Le reazioni di tipo cardiaco possono verificarsi senza sintomi a livello del SNC.

Trattamento :

Si raccomanda di effettuare un monitoraggio cardiaco per almeno 24 ore ed un controllo dell’intervallo QT, contemporaneamente alle misure abituali utilizzate per l’eliminazione del farmaco non assorbito.

La stimolazione cardiaca temporanea e’ il tipo di terapia suggerita in episodi ricorrenti di torsades de pointes.

L’emodialisi o 1’emoperfusione non rimuovono efficacemente dal sangue il metabolita della terfenadina (fexofenadina). Non ci sono informazioni sulla dializzabilita’ della terfenadina.

Allerzil: istruzioni particolari

-----


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco