Pubblicità

Spiropent (Clenbuterolo Cloridrato): indicazioni e modo d’uso

Spiropent (Clenbuterolo Cloridrato) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Trattamento dell’asma bronchiale, broncopatia ostruttiva con componente asmatica.

Spiropent: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Spiropent è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Spiropent ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Spiropent

Pubblicità

L’elevata attività di clenbuterolo e l’ottima maneggevolezza consentono al medico di adeguare la posologia al singolo paziente in funzione della gravità della malattia e della risposta individuale.

Salvo diversa prescrizione medica si consiglia:

– Adulti: 1 compressa oppure 10 ml di sciroppo (0,02 mg) 3 volte al dì come dose di attacco. Tale posologia può essere poi ridotta a 1 compressa oppure 10 ml di sciroppo 2 volte al dì in funzione del risultato ottenuto. Ove necessario la posologia può essere aumentata fino a 1 compressa e ½ oppure a 15 ml di sciroppo (0,03 mg) 3 volte al dì per 2-7 giorni e quindi ridotta a seconda della risposta individuale. Dosi maggiori sono ben tollerate ma non offrono, per lo più, alcun vantaggio terapeutico.

– Bambini:

Fino a 2 anni: 2,5 ml (0,005 mg) 2-3 volte al dì

da 2 a 4 anni: 2,5 ml (0,005 mg) 3 volte al dì

da 4 a 6 anni: 5,0 ml di sciroppo oppure ½ compressa (0,01 mg) 2-3 volte al dì

da 6 a 12 anni: 5 ml di sciroppo o ½ compressa (0,01 mg) 3 volte al giomo oppure 10 ml di sciroppo o 1 compressa (0,02 mg) 2 volte al giomo

oltre i 12 anni: 10 ml di sciroppo oppure 1 compressa (0,02 mg) 2-3 volte al dì.

La posologia può essere aumentata o diminuita caso per caso a seconda del peso corporeo e/o della risposta individuale. È possibile e consigliabile, ottenuto un soddisfacente risultato, ridurre la posologia per i trattamenti di lunga durata.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Spiropent seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Spiropent per quanto riguarda la gravidanza:

Spiropent: si può prendere in gravidanza?

Se ne sconsiglia l’uso nei primi tre mesi di gravidanza, nell’ulteriore periodo l’opportunità di somministrare il prodotto sarà valutata dal medico in funzione del rischio/beneficio.

Se ne sconsiglia l’uso anche durante l’allattamento.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Spiropent?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Spiropent in caso di sovradosaggio.

Spiropent: sovradosaggio

L’antidoto specifico in caso di sovradosaggio accidentale è costituito da farmaci beta-bloccanti cardioselettivi che vanno comunque prescritti con prudenza perchè, nei soggetti sensibili, possono provocare gravi crisi broncospasmo.

Spiropent: istruzioni particolari

Sciroppo: alla confezione è annesso un misurino dosatore con tacche corrispondenti a 2,5 – 5 – 10 ml.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

2 Comments

  1. a me anni fa avevano prescritto il farmaco spiropent poi mi hanno detto che non è più in circolazione e me lo hanno sostituito con cLenil
    Compositum ma non mi il risultato
    soddisfacente come lo spiropent vorrei sapere se esiste ancora in commercio e gentilmente una risposta.grazie

    Paola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *