Pubblicità

Tricortin 1000 (Fosfatidi Cerebrali + Cianocobalamina): indicazioni e modo d’uso

Tricortin 1000 (Fosfatidi Cerebrali + Cianocobalamina) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Sindromi polialgico-neurosiche

Tricortin 1000: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Pubblicità

Come per tutti i farmaci, anche per Tricortin 1000 è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Tricortin 1000 ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Tricortin 1000

1 fiala pro die per via intramuscolare, secondo prescrizione medica.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Tricortin 1000 seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Tricortin 1000 per quanto riguarda la gravidanza:

Tricortin 1000: si può prendere in gravidanza?

Il farmaco può essere somministrato in gravidanza e durante l’allattamento, sotto il diretto controllo medico.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Tricortin 1000?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Tricortin 1000 in caso di sovradosaggio.

Tricortin 1000: sovradosaggio

Alle dosi consigliate non si sono mai verificati fenomeni da iperdosaggio.

Tricortin 1000: istruzioni particolari

/


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

6 Comments

  1. Salve,
    mi è stato consigliato dal medico Tricortin 1000 fiale.
    23.04. 1996 è la data che è stato messo in commercio per la prima volta?
    Consultando la composizione degli eccipienti noto che vi è la Lidocaina cloridrato, la mia domanda è, perché mettere un anestetico e qua è la sua funzione in questo caso?
    Sono una profana in materia e la mia esperienza con la Lidocaina è stata dal dentista e piccoli interventini cutanei usata per anestetizzare la parte interessata.
    Cosa succede se entra in circolo una quantità di anestetico per tutta la durata della cura?
    Dose che non viene specificato per la Lidocaina e altri eccipienti.
    Gradirei avere le vostre risposte e, essendo profana in merito, vorrei affrontare la cura con tutta serenità.
    Sarei felice se potessi ricevere risposta, indirizzo email [email protected]
    grazie della disponibilità
    Concetta Mele

    Concetta
    1. La lidocaina cloridrato è un anestetico locale con un vasto campo di applicazione, caratterizzato da un breve periodo di latenza, una buona attività anestetica profonda e di superficie.

      Viene spesso associata al farmaco nelle fiale intramuscolari per attutire il dolore provocato dal farmaco.

      Impiegata in vari tipi di blocco, raggiunge il picco mediamente entro 15-20 minuti dalla somministrazione.

      Il farmaco si distribuisce nei fluidi e nei tessuti dell’organismo e la sua emivita è di circa 2 ore. Metabolizzata a livello epatico, viene escreta in prevalenza per via renale, sia come tale che sotto forma di metabolita.

  2. Dr. Sandro Magnanelli,
    La ringrazio della sua chiara spiegazione, tuttavia non soddisfa la mia domanda, dovuta sicuramente alla mancanza di chiarezza da parte mia, non essendo un addetto ai lavori.
    La lidocaina compiuto il suo percorso come Lei ben mi ha spiegato, raggiunto i liquidi e i tessuti di tutto il corpo, compreso il cervello, ed è proprio in quest’aria cerebrale che sorge la domanda.
    A livello cerebrale la lidocaina provoca un effetto sedante se pur di lieve entità?
    Se non è così, in quale momento del suo percorso perde la sua funzione di anestetico, per far sì che il cervello resti attivo, vigile e al 100% non sedato?
    Grazie della disponibilità
    Concetta Mele

    Concetta
    1. L’azione a livello del SSN (sistema nervoso centrale), ai dosaggi comunemente utilizzati per anestesia locale, è praticamente nulla.
      In caso di sovradosaggio, a livello cerebrale si possono avere manifestazioni di eccitazione o di depressione associate a vertigini, sonnolenza, turbe della visione, tremori seguiti da modificazioni dello stato di coscienza, convulsioni, trisma.
      In ogni caso la Lidocaina è totalmente metabolizzata ed eliminata nell’arco di 2 ore, tanto che quando viene utilizzata come antiaritmico cardiaco per via endovenosa, va somministrata in infusione continua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *