Pubblicità

Pubblicità

 

Timbro Approvato Verde

Venoruton
Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto  –  (Fonte: A.I.FA.)

INDICE DELLA SCHEDA DEL FARMACO

Pubblicità

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE -Inizio Pagina

VENORUTON 1000 mg granulato per soluzione orale

VENORUTON 500 mg compresse rivestite con film VENORUTON 2% gel


02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA - Inizio Pagina

Venoruton 1000 mg granulato: Una bustina contiene - Principio attivo: oxerutina 1000 mg. Venoruton 500 mg compresse rivestite: Una compressa contiene: Principio attivo oxerutina

500 mg. Eccipienti con effetti noti: giallo tramonto lacca alluminio (E 110) (2,68 mg/compressa).

Venoruton 2% gel: 100 g di gel contengono: Principio attivo oxerutina 2 g. Eccipienti con effetti noti: benzalconio cloruro 0,05 mg/g.

Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.


03.0 FORMA FARMACEUTICA - Inizio Pagina

Granulato per soluzione orale.

Granulato per soluzione orale di colore giallo pallido, inodore. Compresse rivestite con film.

Compresse rivestite con film oblunghe di colore arancione. Gel.

Gel omogeneo, da chiaro a leggermente opalescente, trasparente, di colore giallo oro, virtualmente inodore.


04.0 INFORMAZIONI CLINICHE - Inizio Pagina

04.1 Indicazioni terapeutiche - Inizio Pagina

VENORUTON è indicato nel trattamento dei sintomi correlati all’insufficienza venosa; stati di fragilità capillare.


Pubblicità

04.2 Posologia e modo di somministrazione - Inizio Pagina

Venoruton 1000 mg granulato: da 2 a 3 bustine al giorno, a seconda della gravità del sintomo. Il contenuto di ogni bustina di granulato va sciolto accuratamente in un po' d'acqua e assunto prima o durante i pasti, anche nell’insufficienza venosa del plesso emorroidario.

Venoruton 500 mg compresse rivestite: 2 - 3 compresse al giorno. Le compresse vanno ingerite intere con un po' d'acqua, senza masticare, prima o durante i pasti, anche nell’insufficienza venosa del plesso emorroidario.

Venoruton 2% gel per uso cutaneo: applicare un adeguato quantitativo di gel sia sulla zona interessata al disturbo che sulle aree circostanti, 2 volte al giorno (mattino e sera). Massaggiare leggermente per far penetrare il medicinale fino all'assorbimento completo, cioè finché non si sente al contatto delle mani che la pelle è asciutta.

Non superare le dosi consigliate.

Il successo del trattamento dipende molto dalla regolare somministrazione di una dose sufficientemente elevata per un periodo di cura prolungato.


Links sponsorizzati

 

04.3 Controindicazioni - Inizio Pagina

Ipersensibilità all’oxerutina o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.


04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso - Inizio Pagina

I pazienti che soffrono di edemi agli arti inferiori dovuti a malattie cardiache, renali o epatiche non devono assumere Venoruton poiché l’effetto di Venoruton non è dimostrato in queste indicazioni.

L’impiego di Venoruton non è raccomandato nei bambini.

Venoruton gel: L'uso, specie se prolungato, dei prodotti da applicare sulla cute può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso occorre interrompere il trattamento e rivolgersi al proprio medico per istituire una terapia idonea.

Informazioni importanti su alcuni eccipienti

Venoruton 500 mg compresse rivestite con film contiene giallo tramonto lacca alluminio (E 110) che può causare reazioni allergiche.

Venoruton gel contiene benzalconio cloruro che è irritante. Può causare reazioni cutanee locali.


Pubblicità

04.5 Interazioni - Inizio Pagina

Ad oggi non è stata riportata alcuna specifica interazione dell’oxerutina con altri medicinali.

I dati in vitro su una possibile modulazione dell’attività del CYP3A da parte dei componenti dell’oxerutina (quercetina e rutina presenti in tracce) sono discordanti.

Venoruton gel: nessuna interazione con medicinali è stata riportata.


04.6 Gravidanza e allattamento - Inizio Pagina

danza

La sicurezza del farmaco in gravidanza non è stata determinata, pertanto non è raccomandato in gravidanza.

Allattamento

Negli studi su animali, sono state trovate tracce di oxerutina nel latte materno..Si presume che le piccole quantità di orexutina che passano nel latte materno possono essere considerate senza rilevanza clinica per l’uomo.

Fertilità

Gli studi su animali non hanno evidenziato effetti sulla fertilità dopo somministrazione di oxerutina.


04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchine - Inizio Pagina

Venoruton non altera o altera in modo trascurabile la capacità di guidare veicoli e l’uso di ma chinari.

In rari casi sono stati riportati stanchezza e capogiri in pazienti che stavano assumendo il prodotto. Si consiglia ai pazienti affetti di non guidare o usare macchinari.

Venoruton gel non altera la capacità di guidare veicoli e l’uso di macchinari.


04.8 Effetti indesiderati - Inizio Pagina

ruton formulazioni orali:

Riassunto del profilo di sicurezza

Venoruton può causare in rari casi effetti indesiderati gastrointestinali o reazioni cutanee quali disturbi gastrointestinali, flatulenza, diarrea, dolore addominale, disturbi allo stomaco, dispepsia, rash, prurito o orticaria. Molto rara è la comparsa di vertigini, mal di testa, vampate di calore, stanchezza o reazioni di ipersensibilità come reazioni anafilattoidi.

Tabella delle reazioni avverse

Gli effetti indesiderati sono elencati di seguito mediante la classificazione per sistemi organi e frequenza. Le frequenze sono definite come: molto comune (≥ 1/10), comune (≥ 1/100 a < 1/10); non comune (≥ 1/1.000 a < 1/100); raro (≥ 1/10.000 a < 1.000); molto raro (< 1/10.000), o non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili).

All’interno di ciascuna classe di frequenza, gli effetti indesiderati sono indicati in ordine decrescente di gravità.

Classi Sistemi Organi

Frequenza

Disturbi del sistema immunitario

Molto raro Molto raro

Reazioni avverse

Reazioni anafilattoidi Reazioni di ipersensibilità

Classi Sistemi Organi

Frequenza

Patologie del sistema nervoso

Molto raro Molto raro

Patologie vascolari

Reazioni avverse

Capogiri Mal di testa

Molto raro Vampate

Patologie gastrointestinali

Raro Raro Raro Raro Raro Raro

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Raro Raro Raro

Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione

Disturbi gastrointestinali Flatulenza

Diarrea

Dolore addominale Disturbi allo stomaco Dispepsia

Rash Prurito Orticaria

Molto raro Stanchezza

Venoruton gel:

Riassunto del profilo di sicurezza

Venoruton gel è ben tollerato. Sono stati osservati rari casi di sensibilizzazione con comparsa di reazioni cutanee. Tali sintomi scompaiono con l’interruzione del trattamento.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


Links sponsorizzati

 

04.9 Sovradosaggio - Inizio Pagina

Non è mai stato riportato alcun caso di sovradosaggio.


05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE - Inizio Pagina

05.1 Proprietà farmacodinamiche - Inizio Pagina

Categoria farmacoterapeutica: sostanze capillaroprotettrici – bioflavonoidi

Codice ATC: C05CA51/rutoside associazioni

Meccanismo di azione

L’oxerutina [O-(-idrossietil)-rutosidea], principio attivo contenuto nel Venoruton, appartiene alla famiglia dei flavonoidi e per le sue caratteristiche molecolari, possiede azione antiossidante. E’ stato inoltre dimostrato che ha tropismo per l’endotelio venoso.

La sua presenza a livello capillare consente, specie quando in presenza di insufficienza venosa la diminuita velocità del sangue induce ipossia locale, di antagonizzare ed intercettare i radicali liberi presenti. Questi ultimi sono noti per essere in grado di causare danno cellulare, punto di partenza per l’adesione dei granulociti neutrofili all’endotelio con innesco della reazione infiammatoria cui consegue l’aumento della permeabilità capillare e la formazione di edema negli arti inferiori.

L’azione antiossidante dell’oxerutina sulla membrana delle cellule dell’endotelio e sugli eritrociti nel microcircolo nonché l’effetto inibitorio sulla lipossigenasi dei neutrofili sono associati alla diminuzione della permeabilità capillare, con riduzione della formazione di

edema, ad un ridotto stimolo all’adesione all’endotelio per i granulociti neutrofili e le piastrine ed al ripristino delle caratteristiche reologiche dei globuli rossi a livello capillare. In particolare questi ultimi fenomeni sono correlati con i dimostrati miglioramenti della situazione di ossigenazione locale e del tono venoso.

Le proprietà farmacodinamiche specifiche dell’oxerutina sono trasferibili pertanto anche a sindromi con patogenesi analoga a quella dell’insufficienza venosa come quella del plesso emorroidario.


Links sponsorizzati

 

05.2 Proprietà farmacocinetiche - Inizio Pagina

Il Venoruton 500 mg compresse rivestite è una forma farmaceutica caratterizzata dalla liberazione graduale e protratta nel tempo del principio attivo. La cessione del medicamento avviene indipendentemente dal pH, dai movimenti peristaltici e dal contenuto del tubo digerente: il 50% viene liberato entro 2 ore dall'assunzione della compressa, mentre il rimanente 50% viene ceduto progressivamente entro 6-8 ore. Tale preparazione "slow-release" ha il vantaggio di consentire il raggiungimento ed il mantenimento di una farmacoemia elevata costante per periodi prolungati.

Il Venoruton 1000 mg granulato è una forma farmaceutica caratterizzata dall'alto dosaggio e dalla rapida liberazione del principio attivo. Questa forma farmaceutica ha il vantaggio di consentire il raggiungimento di una farmacoemia elevata in tempi brevi grazie alla velocità con la quale essa cede il principio attivo nei liquidi biologici.

Assorbito nel tratto gastroenterico, il farmaco è escreto prevalentemente per via biliare. La formulazione in gel ha per base un gel idrico trasparente, che assicura un'ottima tollerabilità cutanea. Dopo un'applicazione topica di Venoruton gel, il principio attivo penetra attraverso la cute: dopo 30 minuti viene riscontrato nel derma e dopo 2-5 ore nel tessuto adiposo sottocutaneo.


05.3 Dati preclinici di sicurezza - Inizio Pagina

La tossicologia dell’oxerutina [O-(-idrossietil)-rutosidea] è stata valutata in numerose specie animali.

La DL50 nel ratto è compresa tra 24.000 e 27.000 mg/kg, secondo la via di somministrazione.

Nelle prove di tossicità cronica nel ratto, condotte con dosi di 2.850 mg/kg/die per 90 giorni, non è risultata alcuna azione tossica del farmaco.

I tests di teratogenesi, fertilità e tossicità peri-postnatale non hanno evidenziato anomalie nella discendenza.

I dati non clinici non rivelano quindi rischi particolari per l'uomo sulla base di studi convenzionali di tossicità acuta, tossicità a dosi ripetute, genotossicità e tossicità riproduttiva.


06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE - Inizio Pagina

06.1 Eccipienti - Inizio Pagina

Venoruton 1000 mg granulato: mannitolo; saccarina sodica; acido citrico monoidrato. Venoruton 500 mg compresse rivestite: poliacrilato dispersione 30 per cento; talco; magnesio stearato; macrogoli; copovidone; giallo tramonto lacca alluminio (E 110); titanio diossido.

Venoruton 2% gel per uso cutaneo: carbomeri; sodio idrossido; disodio edetato;

benzalconio cloruro; acqua depurata.


Pubblicità

 

06.2 Incompatibilità - Inizio Pagina

Nessuna.


06.3 Periodo di validità - Inizio Pagina

5 anni


06.4 Speciali precauzioni per la conservazione - Inizio Pagina

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare per la conservazione.


06.5 Natura e contenuto della confezione - Inizio Pagina

Venoruton 500 mg compresse rivestite: blister di PVC, saldato su supporto di alluminio, astuccio da 20 o 30 compresse

Venoruton 1000 mg granulato: bustine in carta/alluminio/politene, astuccio da 30 bustine Venoruton 2% gel uso cutaneo: tubo di alluminio laccato internamente. Tubo da 40 g o 100 g di gel.


06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione - Inizio Pagina

Il medicinale non utilizzato ed i rifiuti derivati da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente.


07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - Inizio Pagina

Novartis Consumer Health S.p.A., Origgio (Varese).


08.0 NUMERI DELLE AUTORIZZAZIONI ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO - Inizio Pagina

Venoruton 500 mg compresse rivestite con film, 20 compresse: A.I.C. n. 017076062 Venoruton 500 mg compresse rivestite con film, 30 compresse: A.I.C. n. 017076148 Venoruton 1000 mg granulato per soluzione orale, 30 bustine: A.I.C. n. 017076074 Venoruton 2% gel, tubo da 40 g: A.I.C. n. 017076035

Venoruton 2% gel, tubo da 100 g: A.I.C. n. 017076136


09.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE/RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE - Inizio Pagina

Data del rinnovo più recente: 1.6.2010


10.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO - Inizio Pagina

19/11/2014


 

Pubblicità

 

 

LE ULTIME NEWS DAL FORUM TORRINOMEDICA

 

Cerca nel sito:

Copyright © 2002-2018 Torrinomedica S.r.l.   P.IVA: 13152991009   REA: 1427642 . Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy
cronojob