Pubblicità

Vaccino Antistafilococcico: effetti collaterali

Vaccino antistafilococcico (Vaccino Stafilococcico) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Prevenzione e cura delle infezioni stafilococciche localizzate o generalizzate. Trova particolare indicazione nelle forme recidivanti e resistenti alle terapie antibiotiche.

Pubblicità

Vaccino antistafilococcico: effetti collaterali

Come tutti i farmaci, però, anche Vaccino antistafilococcico ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Vaccino antistafilococcico, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Vaccino antistafilococcico: controindicazioni

Malattie cardio-circolatorie, renali, epatiche e polmonari ed affezioni febbrili in fase acuta.

Vaccino antistafilococcico: effetti collaterali

Possono verificarsi reazioni locali (rossore, dolore) o generali (malessere, cefalea, febbre, reazioni allergiche): esse sono generalmente lievi e di breve durata, ma in caso di ipersensibilità possono raggiungere una notevole gravità.

Vaccino antistafilococcico: avvertenze per l’uso

In genere, si può iniziare il trattamento con la normale posologia. Nel caso di soggetti con affezioni allergiche o in cattive condizioni generali, il medico curante può ravvisare l’opportunità di iniziare con dosi scalari crescenti. Si devono inoltre prendere tutte le precauzioni per prevenire eventuali reazioni di natura allergica: effettuare un’accurata anamnesi del paziente e disporre di adrenalina 1:1000 o di altri farmaci atti a combattere le reazioni allergiche di tipo immediato.

Avvertenze.

Le fiale devono essere accuratamente agitate prima dell’uso. Tenere fuori dalla portata dei bambini.


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/articoli/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *