Pubblicità

Canfora Sella Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Se sei un professionista della salute, consulta anche la Scheda Tecnica di Canfora Sella


FOGLIO ILLUSTRATIVO

Pubblicità

Canfora Sella 10% soluzione cutanea

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Farmaci per uso topico per dolori articolari e muscolari

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Come rubefacente e analgesico, è indicata nel trattamento di nevralgie leggere, dolori articolari e muscolari, gotta, irritazioni e pruriti cutanei.

Come antisettico, è indicata nel trattamento di ulcere torpide, erisipela e gangrena nosocomiale.

CONTROINDICAZIONI

  • ipersensibilità al principio attivo (canfora) o ad uno qualsiasi degli eccipienti;
  • cute lesa, ferite, abrasioni;
  • bambini di età inferiore ai 2 anni per il rischio di laringospasmo e convulsioni.

    PRECAUZIONI PER L’USO

    Non usare soluzioni a base di canfora concentrate, contenenti più dell’11% di canfora, perché possono essere irritanti e pericolose. Non ingerire la soluzione di canfora, in quanto può causare effetti indesiderati gravi, compreso il decesso.

    Canfora soluzione cutanea non deve essere applicata sulle narici dei bambini anche in piccola quantità perché potrebbe causare shock.

    INTERAZIONI

    Informare il medico o il farmacista se si è recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica.

    Non sono stati effettuati studi di interazione.

    AVVERTENZE SPECIALI

    Gravidanza e allattamento

    Chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale.

    Gravidanza

    Non sono disponibili dati clinici relativi a gravidanze esposte.

    Gli studi su animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti su gravidanza, sviluppo embrionale/fetale, parto o sviluppo post-natale.

    È necessario usare cautela quando il medicinale viene prescritto a donne in gravidanza in quanto la canfora attraversa la placenta.

    Allattamento

    Non sono disponibili dati sull’utilizzo del medicinale durante l’allattamento, pertanto occorre usare il medicinale con cautela in caso di allattamento.

    Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

    A causa della possibile insorgenza di cefalea o vertigini, la canfora può compromettere la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.

    Informazioni importanti su alcuni eccipienti:

    Canfora Sella 10% soluzione cutanea oleosa contiene olio di arachidi. In caso di allergia alle arachidi o soia, non assumere il medicinale.

    DOSE, MODO E TEMPO DI SOMMINISTRAZIONE

    La soluzione si applica localmente con leggero massaggio, frizionando per 3-5 minuti la zona interessata.

    Si raccomanda di non superare la dose massima giornaliera di 0,60 g (corrispondenti a 6 ml). Il medicinale non deve essere ingerito.

    SOVRADOSAGGIO

    In caso di sovradosaggio per via topica può manifestarsi irritazione cutanea.

    L’ingestione accidentale di medicinali a base di canfora può portare ai seguenti sintomi: nausea, vomito, dolore addominale, diarrea e cefalea, vertigini, sensazioni di calore/vampate, convulsioni, depressione respiratoria e coma. I pazienti con gravi sintomi gastrointestinali o

    neurologici da avvelenamento devono essere sottoposti ad osservazione e a un trattamento sintomatico.

    In caso di ingestione della soluzione oleosa non deve essere indotto il vomito.

    In caso di ingestione della soluzione idroalcolica è possibile indurre il vomito per favorire l’eliminazione del medicinale.

    In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di canfora Sella avvertire immediatamente il medico o rivolgersi al più vicino ospedale.

    Se si ha qualsiasi dubbio sull’uso di canfora Sella, rivolgersi al medico o al farmacista.

    EFFETTI INDESIDERATI

    Come tutti i medicinali, canfora Sella può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

    Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati di canfora. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati.

    Patologie del sistema nervoso

    Delirio, depressione del Sistema Nervoso Centrale, coma, convulsioni epilettiche, cefalea, vertigini, shock (raro).

    Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche

    Asma, insufficienza respiratoria, shock (raro).

    Patologie gastrointestinali

    Pirosi, dolore epigastrico, vomito, nausea.

    Patologie renali e urinarie

    Anuria.

    Disturbi del sistema immunitario

    Asma, orticaria, eritema.

    Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati si aggrava, o se si nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio illustrativo, informare il medico o il farmacista.

    SCADENZA E CONSERVAZIONE

    Scadenza: vedere la data di scadenza riportata sulla confezione.

    La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

    Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza riportata sulla confezione. Condizioni di conservazione

    Conservare il contenitore nella confezione originale ben chiuso per proteggere il medicinale da luce e calore.

    I medicinali non devono essere gettati nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al farmacista su come eliminare i medicinali che non si utilizzano più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

    Tenere il medicinale fuori dalla portata e dalla vista dei bambini. COMPOSIZIONE

    100 g di soluzione contengono Principio attivo: canfora 10 g Eccipienti:

  • soluzione idroalcolica: alcool etilico, acqua depurata
  • soluzione oleosa: olio di arachidi

FORMA FARMACEUTICA E CONTENUTO

Soluzione cutanea

TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO

Laboratorio Chimico Farmaceutico A. Sella s.r.l., Via Vicenza, 67 – 36015 Schio (VI)

PRODUTTORE

Laboratorio Chimico Farmaceutico A. Sella s.r.l., Via Vicenza, 67 – 36015 Schio (VI)

REVISIONE DEL FOGLIO ILLUSTRATIVO DA PARTE DELL’AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO:

Determinazione AIFA del 9 Marzo 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *