Pubblicità

Lacrisol Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Se sei un professionista della salute, consulta anche la Scheda Tecnica di Lacrisol


Foglio illustrativo: informazioni per l’utilizzatore

Pubblicità

LACRISOL 0.0045% + 0.5 % collirio, soluzione

Benzalconio cloruro e ipromellosa

Medicinale equivalente

Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

Usi questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista.
  • Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.
  • Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo alcuni giorni

di trattamento.

Contenuto di questo foglio:

  1. Che cos'è LACRISOL e a che cosa serve
  2. Cosa deve sapere prima di usare LACRISOL
  3. Come usare LACRISOL
  4. Possibili effetti indesiderati
  5. Come conservare LACRISOL
  6. Contenuto della confezione e altre informazioni

  1. Che cos’è LACRISOL e a che cosa serve

    LACRISOL è un’associazione di due principi attivi: il benzalconio cloruro e l’ipromellosa. Il benzalconio cloruro è un composto di ammonio quaternario con proprietà antisettiche ad azione disinfettante che impedisce la crescita di alcuni tipi di batteri e di funghi. L’ipromellosa ha proprietà emollienti e lubrificanti, idrata gli occhi.

    Questo medicinale è indicato per:

    • disinfettare la mucosa degli occhi;
    • idratare l’occhio secco nei casi di scarsa idratazione (insufficiente secrezione lacrimale – sindrome dell’occhio secco).

      Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo alcuni giorni di trattamento.

  2. Cosa deve sapere prima di usare LACRISOL Non usi LACRISOL:

    • se è allergico al benzalconio cloruro, all’ipromellosa o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6);
    • se la persona che deve usare questo medicinale è un bambino di età inferiore a 12 anni di età, salvo diversa indicazione del medico (Vedere il paragrafo “Bambini”).

    Avvertenze e precauzioni

    Si rivolga al medico o al farmacista prima di usare LACRISOL.

    Eviti di usare questo medicinale:

    • per periodi di tempo prolungati, in quanto può essere tossico;
    • se presenta infiammazioni, ferite o abrasioni della cornea;
    • se porta lenti a contatto. In tal caso, dopo aver usato LACRISOL, attenda almeno 15 minuti prima di applicare le lenti.
    • se sta seguendo una terapia a base di altri antisettici e soluzioni oftalmiche (Vedere il paragrafo “Altri medicinali e LACRISOL”).

    Non inali né ingerisca questo medicinale in quanto si possono verificare reazioni tossiche talvolta letali (Vedere il paragrafo “Se usa più LACRISOL di quanto deve”).

    Durante il trattamento con questo medicinale, soprattutto per periodi di tempo prolungati, si possono manifestare reazioni allergiche (fenomeni di sensibilizzazione). In tal caso, interrompa la terapia ed informi il medico che stabilirà una terapia idonea.

    Il belzalconio cloruro contenuto nel medicinale le può causare irritazione agli occhi e può decolorare le lenti a contatto.

    Bambini

    Questo medicinale non deve essere somministrato a bambini di età inferiore a 12 anni, salvo diversa indicazione del medico (Vedere il paragrafo “Non usi LACRISOL”).

    Altri medicinali e LACRISOL

    Informi il medico o il farmacista se sta usando, ha recentemente usato o potrebbe usare qualsiasi altro medicinale.

    Durante il trattamento con LACRISOL, eviti di usare altri medicinali per la cura degli occhi (altri antisettici e soluzioni oftalmiche).

    Gravidanza e allattamento

    Se è in stato di gravidanza o se sta allattando al seno, può usare questo medicinale. Chieda comunque consiglio al medico o al farmacista prima di usare LACRISOL se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza o se sta allattando con latte materno.

    Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

    Questo medicinale non altera la capacità di guidare o di usare macchinari.

  3. Come usare LACRISOL

    Usi LACRISOL seguendo sempre esattamente le istruzioni contenute in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

    Mantenga l’occhio aperto e, tramite leggera pressione sul corpo del flacone, inserisca una goccia nella parte inferiore dell’occhio (fornice congiuntivale).

    La dose raccomandata è di 1-2 gocce, 2 o 4 volte al giorno.

    Non superi le dosi consigliate.

    Usi questo medicinale solo per brevi periodi di trattamento, salvo diversa prescrizione del medico.

    Se usa più LACRISOL di quanto deve

    Se non supera le dosi consigliate non c’è rischio di sovradosaggio.

    L’ingestione accidentale può causare gravi effetti indesiderati, quali:

    • vomito, diarrea;
    • dolori all’addome;
    • irritazioni della pelle (rash eritematoso, desquamazione);
    • aumento o riduzione dell’attività del cervello (stimolazione o depressione del SNC);
    • convulsioni;
    • febbre (iperpiressia);
    • danni ai reni e al fegato, raramente colorazione giallastra della pelle e degli occhi (ittero);
    • gravi problemi di circolazione del sangue (collasso circolatorio e shock);
    • ipotonia, debolezza muscolare;
    • ipotensione;
    • morte dovuta a collasso.

    In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di LACRISOL avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale.

    Il trattamento dell’avvelenamento dovuto all’ingestione di quantità rilevanti di composti ammonici quaternari è sintomatico. Il medico le somministrerà dei medicinali per attenuare i suoi disturbi (lenitivi), evitando di provocare il vomito (emesi) e di sottoporla a lavande gastriche.

    Se dimentica di usare LACRISOL

    Non usi una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.

    Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

  4. Possibili effetti indesiderati

    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

    Si possono manifestare i seguenti effetti indesiderati:

    Frequenza non nota (la cui frequenza non può essere valutata dai dati disponibili):

  5. Come conservare LACRISOL

    Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

    Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scad”. La data di scadenza si riferisce all'ultimo giorno di quel mese e al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

    Dopo la prima apertura del flacone, il medicinale deve essere consumato entro 15 giorni.

    Non getti alcun medicinale nell'acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l'ambiente.

  6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene LACRISOL

  • I principi attivi sono benzalconio cloruro e ipromellosa. 100 ml di soluzione contengono 0.0045 g di benzalconio cloruro e 0.5 g di ipromellosa.
  • Gli altri componenti sono: acido borico, sodio tetraborato, sodio cloruro, acqua depurata.

Descrizione dell'aspetto di LACRISOL e contenuto della confezione

Flacone da 10 ml con contagocce.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio e produttore

Bruschettini S.r.l. – Via Isonzo 6 – 16147 Genova – Italia

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *